Archivi del giorno: 6 maggio 2018

Un ricordo di Paolo Ferrari

Paolo Ferrari (Il Messaggero)

Del grande attore, teatrale, cinematografico e televisivo, Paolo Ferrari (Bruxelles, 1929), morto oggi, domenica 6 maggio, a Roma, il mio ricordo risale alla visione del film Il grande sonno (The Big Sleep, 1947, Howard Hawks, dall’omonimo romanzo di Raymond Chandler) in una versione con un nuovo doppiaggio commissionato dalla Rai per un ciclo dedicato ad Humphrey Bogart, trasmesso nel 1975 andando a memoria (certe “malattie” si prendono da piccolo e non ti lasciano più…). Da allora in poi la voce di Bogie fu legata per sempre a quella di Ferrari, che ben si confaceva, sia per timbrica vocale che per scioltezza del linguaggio, a rendere la cinica ironia, ammantata da una amaro senso di disillusione, dei vari personaggi interpretati dal “duro” hollywoodiano per antonomasia, dal Rick Blaine del mitico Casablanca (1942, Michael Curtiz) al Philip Marlowe del citato The Big Sleep. Sua anche la voce, fra l’altro, di Jean- Louis Trintignant in Estate violenta, 1959, di  Valerio Zurlini e ne Il sorpasso di Risi, 1962, così come quella di Sergio Citti in Accattone, opera d’esordio alla regia di Pier Paolo Pasolini, 1961. Continua a leggere

Al 71mo Festival di Cannes primo incontro sull’eguaglianza di genere

Rebecca Zlotovski (YouTube)

Lunedì 14 maggio, nel corso del 71mo Festival di Cannes, si svolgerà il primo incontro sull’ eguaglianza di genere, con rappresentanti dei vari movimenti nazionali delle donne: Times Up (Stati Uniti e Regno Unito), CIMA (Spagna), Women’s Wave (Grecia), Dissenso comune (Italia). L’incontro, moderato dalle registe francesi Rebecca Zlotovski e Céline Sciamma, vedrà la partecipazione del ministro francese della Cultura, Françoise Nyssen e di Thierry Frémaux, delegato generale del Festival. L’evento è promosso dal collettivo 5050×2020, creato nello scorso marzo per sfidare le istituzioni culturali francesi e creare un osservatorio per monitorare i livelli di uguaglianza nell’industria. Finora ha raccolto circa 600 firme, tra cui Lea Seydoux, Lily Rose Depp, Julia Ducournau, Eva Husson, Clémence Poesy, Alice Winocour, Maiwenn, Robin Campillo, Laurent Cantet, Jacques Audiard. (Fonte: Cinecittà news)

“La Pellicola d’Oro” VIII Edizione: i vincitori

Si è svolta lo scorso venerdì, 4 maggio, al Teatro Italia di Roma, la cerimonia di premiazione della VIII Edizione del premio cinematografico La Pellicola d’Oro, promosso ed organizzato dall’Associazione Culturale Articolo 9 Cultura e Spettacolo e dalla Sas Cinema, di cui è Presidente lo scenografo e regista Enzo De Camillis, ideatore del riconoscimento, il cui obiettivo primario consiste nel portare alla ribalta quei mestieri che hanno un ruolo fondamentale per la realizzazione di un film ma, allo stesso tempo, praticamente sconosciuti o non correttamente valutati dal pubblico.

Paola Cortellesi, Daniela Poggi, Jasmine Trinca

Previsti anche premi speciali, assegnati ad altri esponenti del cinema, dello spettacolo e della cultura, che si sono particolarmente distinti nella loro carriera. La serata, condotta dall’attrice e conduttrice Michelle Carpente, ha visto un ricco parterre di premiati, come Paola Cortellesi e Jasmine Trinca, vincitrici ex aequo nella categoria Miglior attrice protagonista, rispettivamente per Come un gatto in tangenziale, regia di Riccardo Milani, e Fortunata, film diretto da Sergio Castellitto. La pellicola di Milani ha conseguito poi il premio per il miglior attore protagonista, Antonio Albanese; Premio alla carriera a Barbara Bouchet. Di seguito, l’elenco dei premiati. Continua a leggere