Archivi del mese: luglio 2018

Buon compleanno, Franca Valeri! – Il segno di Venere (1955)

Franca Valeri (Corriere della Sera)

Auguri di un felice compleanno a Franca Valeri (no, non si svela l’età di una signora, ma che cafoni, nonchè ordinari …) la cui sapida arguzia, le sottolineature ironiche di un certo tipo di borghesia milanese tutta snob e birignao o del cattivo gusto un po’ cafonesco di certa Roma, risultano quanto mai attuali e dimostrano l’intuitivo saper guardare lontano di un’attrice che il nostro cinema non sempre ha saputo valorizzare al meglio, autrice di testi teatrali ironici ed intelligenti, così come di sceneggiature cinematografiche profonde e attente alla psicologia dei personaggi, portatrice di una signorilità e di un portamento esemplari, nella vita come nel calcare le scene. Continua a leggere

Al via da domani il 71mo Locarno Festival

“Vorrei collocare questa edizione all’insegna dell’umanesimo”: sono le parole del direttore artistico Carlo Chatrian a connotare il 71mo Locarno Festival (111 agosto), accogliendo la celebrazione dei settant’anni della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, organizzata in collaborazione con le Nazioni Unite. Il cinema, la sala cinematografica, spiega Chatrian, è il luogo dove la dimensione collettiva è imprescindibile, in cui il volto dell’uomo ci guarda, perché il grande schermo non può essere eluso come invece accade per quello sguardo fatto cadere “sul piccolo monitor che non ci abbandona mai”, coprendoci il viso. Preapertura questa sera, martedì 31 luglio, in Piazza Grande, con la proiezione di Grease, anche se già ieri sera, lunedì 30, alle 20.30 al GranRex Auditorium Leopard Club,  vi è stata la presentazione al  pubblico  di un altro film,  in Prima mondiale: Mario Botta. Oltre lo spazio, documentario dedicato all’architetto ticinese, prodotto e realizzato da Loretta Dalpozzo e Michèle Volontè.  L’apertura vera e propria, sempre in  Piazza Grande, avrà luogo domani sera, con Liberty, cortometraggio del 1929  interpretato da Stan Laurel ed Oliver Hardy, per la regia di Leo McCarey, regista cinematografico statunitense (1898-1969) cui Locarno dedica la Retrospettiva. Continua a leggere

“Fanno così le persone che vogliono essere felici”

Ilaria Occhini

“Buongiorno, Tommaso”.

“Buongiorno, nonna”.

“Che c’è, mi sono svegliato tardi anche oggi, come gli scansafatiche?”

“No, ti sei svegliato al momento giusto. Tommaso, sei stato bravo a resistere, vai così! Sbaglia sempre per conto tuo…”

“E’ così che fanno i signori?”

Riccardo Scamarcio (Movieplayer)

“No, i signori non centrano… Fanno così le persone che vogliono essere felici … Buongiorno, amore mio…”

(Dialogo fra Tommaso, Riccardo Scamarcio, e la nonna, Ilaria Occhini, nel film Mine vaganti, Ferzan Özpetek, 2010)

Ardore (RC): “Keaton-Il comico senza sorriso”, proiezione con musica dal vivo

Mercoledì agosto avrà luogo al Castello feudale di Ardore (RC), alle ore 21.30, a cura del Comune della cittadina e del Centro Studi Ricerche e Formazione Francesco Misiano, Keaton-Il comico senza sorriso, proiezione cinematografica con musica dal vivo (Marco Dalpane, pianoforte e composizione-Marco Zanardi, sax tenore, clarinetto- Tiziano Zanotti, contrabbasso-Claudio Trotta, batteria). Ingresso libero.

*****************************

Attore (anche di teatro) e regista, figlio d’arte, nato e cresciuto in una compagnia di giro, Buster Keaton divenne celebre come “l’uomo che non ride mai”: così recitava il claim della pubblicità cinematografica del tempo, certo idoneo a mettere in opportuno risalto le caratteristiche proprie dell’artista nel porsi sulla scena; indimenticabile l’espressione impassibile, lo sguardo quasi sempre colmo di sgomento, la comicità lunare, tanto diversa da quella dei contemporanei Charlie Chaplin e Harry Langdon. Keaton riuscì infatti, assumendo come base di partenza situazioni assolutamente normali, a costruire mondi quasi avulsi dal contesto della quotidianità, senza mai rinunciare a una ricerca sperimentale sul piano della recitazione e della regia, tanto da rendere il suo cinema prossimo a quello delle avanguardie storiche degli anni Venti, regalandoci realizzazioni ancora incredibilmente moderne e degne di ulteriore rivalutazione.

WYLZjpG film e cartoni animati forum

Buster Keaton (Film e cartoni animati Forum)

Galleria

“L’albero di more”, coinvolgente incontro fra la narrativa di Gioacchino Criaco e la musica di Paolo Sofia

Questa galleria contiene 4 immagini.

Originally posted on apostrofi a sud :
Serata di grande impatto culturale quella che si è svolta lo scorso martedì, 24 luglio, ad Ardore Marina (RC), all’interno della suggestiva location dell’ex Lido Ardor: il numeroso pubblico intervenuto ha infatti potuto assistere,…

Le giurie di Venezia 75

Guillermo del Toro (Pinkvilla)

Ecco di seguito  le composizioni delle cinque Giurie (Venezia 75, Orizzonti, Premio Venezia Opera Prima Luigi De Laurentiis, Venice Virtual Reality, Venezia Classici) della 75ma Mostra Internazionale d’ Arte Cinematografica di Venezia. La Giuria internazionale del Concorso  è presieduta dal regista, sceneggiatore e produttore messicano Guillermo del Toro e vede quali componenti l’attrice, regista, sceneggiatrice e produttrice taiwanese Sylvia Chang, l’attrice danese Trine Dyrholm, l’attrice e regista francese Nicole Garcia, il regista e sceneggiatore italiano Paolo Genovese, la regista, sceneggiatrice e produttrice polacca Malgorzata Szumowska, l’attore, regista, produttore e sceneggiatore neozelandese Taika Waititi, l’attore austro-tedesco Christoph Waltz, l’attrice inglese Naomi Watts.
A loro il compito di assegnare ai lungometraggi in Concorso i seguenti premi ufficiali: Leone d’Oro per il miglior film, Leone d’Argento – Gran Premio della Giuria, Leone d’Argento – Premio per la migliore regia, Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile, Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile, Premio per la migliore sceneggiatura, Premio Speciale della Giuria, Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergente. Continua a leggere

Locri (RC): il filosofo Claudio Sottocornola presenta i suoi “Saggi Pop”

Venerdì 3 agosto, al Lido Nosside di Locri (RC), Lungomare Lato Sud, alle ore 21.00, Claudio Sottocornola presenterà, a cura di Locride è cultura, il suo nuovo libro Saggi Pop. Indagini sull’effimero essenziale alla vita e non solo, pubblicato da Marna. Introduzione di Maria Antonella Gozzi, dialogherà con l’autore Antonio Falcone, giornalista e critico cinematografico.
A due anni di distanza da Varietà, corposa antologia di interviste-ritratto ai divi storici della pop music italiana, con spazio anche ad attori teatrali o cinematografici ed esponenti del mondo dello spettacolo in genere, realizzate dal 1989 al 1994, Claudio Sottocornola presenta ora il suo nuovo libro, un’opera particolarmente ampia, ricca di direzioni, spunti e tagli inediti, idonea sia a riassumere l’attività finora svolta dall’intellettuale bergamasco, sia ad anticipare risvolti futuri, andando quindi a costituire una fase di ulteriore analisi e approfondimento di un affascinante percorso interdisciplinare e transmediale che lo ha portato negli anni ad affrontare varie tematiche con originalità, coerenza e lucidità di pensiero. Continua a leggere