Archivi del giorno: 17 luglio 2018

“Il Golem” in Laguna

(Wikipedia)

Il classico del cinema muto Il Golem – Come venne al mondo (Der Golem – Wie er in die Welt kam, 1920), scritto e diretto da Paul Wegener, è il titolo scelto per la serata di preapertura di martedì 28 agosto della 75ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (29 agosto-8 settembre), che si terrà nella Sala Darsena (Palazzo del Cinema) al Lido.
Il film sarà proiettato in una nuova copia digitale tratta dal negativo originale ritenuto perduto, con un restauro in 4K a cura della Friedrich-Wilhelm-Murnau-Stiftung di Wiesbaden (Germania) e della Cinémathèque Royale de Belgique (Cinematek) di Bruxelles, presentato in prima mondiale; il restauro digitale è stato eseguito dall’Immagine Ritrovata di Bologna. La proiezione de Il Golem sarà sonorizzata con la musica originale del maestro Admir Shkurtaj commissionata dalla Biennale di Venezia, eseguita dal vivo dal Mesimèr Ensemble così composto: Hersjana Matmuja (soprano), Giorgio Distante (tromba in sib, tromba midi), Pino Basile (cupafon – set di tamburi a frizione, percussioni, ocarina), Vanessa Sotgiù (sintetizzatore, pianoforte), Iacopo Conoci (violoncello), Admir Shkurtaj (direzione, elettronica, fisarmonica, pianoforte). Continua a leggere

“Libero cinema in libera terra”, da oggi al via la 13ma edizione

Prende il via oggi, martedì 17 luglio, per concludersi il 12 ottobre, la 13ma edizione di Libero cinema in libera terra, la carovana di cinema itinerante contro le mafie che ogni estate viaggia per la penisola con un furgone tecnologicamente attrezzato, così da consentire in poco tempo di allestire spazi cinematografici temporanei all’aperto, scegliendo luoghi simbolici, piazze, parchi, periferie, terre confiscate ai mafiosi e restituite alla legalità, dove montare schermo e proiettore per portare le emozioni del cinema direttamente alle persone e promuovere l’allargamento degli spazi democratici e la cultura della legalità.
Da oggi e fino al 5 agosto quindi la carovana farà tappa in Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia, sempre in stretta collaborazione con le realtà del territorio: associazioni, presidii, cooperative, istituzioni, cittadini responsabili in modo da coinvolgere il maggior numero di cosmocivici, nuovi cittadini del mondo globalizzato convinti che la democrazia si sperimenti nel pubblico confronto, nel bilanciamento delicato fra libertà e regole comuni. Continua a leggere