Quel Fenomeno di Jimmy

Luigi Origene Soffrano- Jimmy il Fenomeno

Nel mondo dello spettacolo, e del cinema nello specifico, è facile riscontrare artisti dalla diversa formazione, attori che mettono a frutto il proprio talento, magari perfezionato da anni di studi, calcando le scene con disinvolta bravura e capacità d’immedesimazione nel personaggio di cui si rivestono i panni, così come caratteristi abili nel rendere individuabile una semplice macchietta, o il classico “tipo”, non solo grazie alle consuete sfumature umoristiche o drammatiche, volte a conferire un ben preciso percorso all’interno dell’ impianto narrativo, ma anche in virtù di determinate particolarità fisiche o comportamentali nello svolgersi di una scena, sino all’identificazione totale con il genere cinematografico in cui ci si trovava frequentemente a recitare.

Una necessaria premessa per ricordare l’attore Luigi Origene Soffrano, caratterista noto con lo pseudonimo di Jimmy il Fenomeno, morto ieri in una casa di riposo a Milano, a 86 anni (era nato a Lucera nel 1932), sua dimora dal 2003, una volta abbandonate le scene cause problemi di salute.
Ha preso parte ad oltre 150 film, dal 1958 al 1993, dalla classica commedia fino alla sua deriva sexy degli anni ‘70, con qualche apparizione in peplum e western, senza dimenticare i musicarelli; negli anni ’80 era anche apparso in televisione, spalla di Ezio Greggio a Drive In e nel telefilm I ragazzi della  C. L’espressione facciale marcatamente stolida, gli occhi incrociati, modalità comportamentali esagitate, spesso confluenti in una risata tanto isterica quanto sguaiata: tutto questo riporta alla mente il nome di Jimmy il Fenomeno, al di là del personaggio che si trovasse ad interpretare; nel mondo del cinema, riprendendo in chiusura quanto scritto ad inizio articolo, c’è spazio anche per quanti, nell’esternazione di un attimo, riescano a strappare una genuina risata proponendo in fondo se stessi, pur  indossando apparentemente una maschera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.