Archivi del giorno: 4 ottobre 2018

36mo Torino Film Festival: il manifesto omaggia Rita Hayworth

E’ dedicato a Rita Hayworth il manifesto del 36mo Torino Film Festival (23 novembre -1 dicembre), una delle grandi dive del ventesimo secolo, il cui centenario della nascita ricorre il prossimo 17 ottobre.
L’immagine è tratta dal film Non sei mai stata così bella (You Were Never Lovelier), interpretato insieme con Fred Astaire, diretto nel 1942 da William A. Seiter. “Rita più che Gilda; la ballerina vitale e agilissima che danzò con Fred Astaire e con Gene Kelly, più che la sirena sinuosa e pericolosa, simbolo della dark lady nell’immaginario collettivo” ha dichiarato il direttore artistico Emanuela Martini, “La ragazza che sapeva essere una commediante più che l’icona sexy la cui foto fu appiccicata sulla bomba sganciata sull’Atollo Bikini. Senza dimenticare Gilda, è soprattutto a questa Rita che il Torino Film Festival rende omaggio nell’anno del centenario della sua nascita”.

Rimini, al via da oggi il programma di eventi per ricordare Federico Fellini

Federico Fellini (Coming Soon)

Prende il via oggi, giovedì 4 ottobre, il programma di eventi organizzato dal Comune di Rimini e dalla sua Cineteca per ricordare e celebrare Federico Fellini, a 25 anni di distanza dalla morte, avvenuta a Roma il 31 ottobre 1993, poco dopo aver ottenuto l’Oscar alla carriera (preceduto da quattro statuette nella categoria Miglior Film in lingua straniera, La strada, 1957; Le notti di Cabiria,1958; , 1964; Amarcord, 1975). La continuazione di un lungo percorso, avviato con l’inaugurazione del Cinema Fulgor e la rassegna, a cura della Cineteca, I film che ho visto (le pellicole che hanno influenzato e formato l’immaginario poetico felliniano), il quale avrà termine nel 2020, centenario della nascita del regista, quando nella sua città natale sarà inaugurato il Museo Fellini.
Oggi quindi, sempre a cura della Cineteca, avrà inizio la prima parte della rassegna I film che ho scritto, volti ad individuare il lavoro come sceneggiatore di Fellini, le battute scritte (non accreditato) per alcune pellicole  con protagonista Erminio Macario, diretti da Mario Mattoli, la collaborazione con Aldo Fabrizi (l’ideale trilogia Avanti c’è posto, Mario Bonnard, 1942; Campo de’ fiori, ancora Bonnard, 1943; L’ultima carrozzella, Mario Mattoli, 1943) o nella scrittura di film  quali Roma città aperta, 1945, e Paisà, 1946, di Rossellini o In nome della legge, 1948, Pietro Germi. Continua a leggere

Oscar 2019: tutti i candidati per il miglior film straniero

Un click col mouse qui e potrete leggere l’elenco, nel cui novero è incluso Dogman di Matteo Garrone a rappresentare l’Italia, dei film presentati all’Academy of Motion and Picture Arts and Sciences nell’ambito delle candidature per l’Oscar al miglior film in lingua non inglese: da quest’elenco verrà selezionata la cinquina che concorrerà all’assegnazione dell’ambita statuetta. Fra i titoli troviamo Roma di Alfonso Cuarón, in rappresentanza del Messico, che ha conseguito il Leone d’Oro alla 75ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, ma anche il vincitore della Palma d’Oro al 71mo Festival di Cannes, Shoplifters di Hirokazu Kore’eda, candidato per il Giappone. La premiazione del miglior film in lingua non inglese è stata introdotta nel 1956 (la prima statuetta venne conferita a La strada di Federico Fellini); le candidature verranno annunciate martedì 22 gennaio 2019, mentre la cerimonia di consegna degli Oscar avrà luogo domenica 24 febbraio, al Dolby Theatre ad Hollywood & Highland Center.