Alice nella Città XVI Edizione

Si svolgerà a Roma dal 18 al 28 ottobre  la XVI edizione di Alice nella città, sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema diretta da Gianluca Giannelli e Fabia Bettini, da sempre attenta ai temi legati alle giovani generazioni: la selezione, all’interno delle sezioni  Concorso Young Adult (6 eventi speciali e 3 serie), Alice Panorama (10 titoli), Panorama Italia (in collaborazione con il KINO, 9 lungometraggi e 16 cortometraggi selezionati insieme a Premiere Film),  andrà a comporre un programma di anteprime assolute, esordi alla regia e conferme. Titolo di preapertura Johnny English colpisce ancora, diretto da David Kerr ed interpretato da Rowan Atkinson, presente oggi, domenica 7 ottobre, non solo per accompagnare il film, ma anche per partecipare ad un incontro con gli studenti delle scuole di cinema.
Andando nello specifico delle varie sezioni, il Concorso Young Adult vede 11 film partecipanti, che saranno sottoposti al vaglio di una giuria composta da 27 ragazzi e ragazze selezionati su tutto il territorio nazionale; fra le tematiche maggiormente presenti, i legami di sangue, da intendersi anche al di là dell’ambito strettamente familiare, emblematici quindi della costruzione di “altri mondi” possibili, nell’alternarsi di gesti d’amore e lotta quotidiana, ma anche rappresentativi della tensione tra reale e immaginario, fra ciò che è qui e ciò che è altrove.

(MyMovies)

Nell’ambito degli eventi speciali , grande attesa per l’anteprima del film Remi di Antoine Blossier, adattamento del celebre romanzo Sans famille di Hector Malot Rémi (1878), così come per  Up and Down di Paolo Ruffini, che dal teatro arriva al cinema,  una storia raccontata attraverso gli occhi di 5 ragazzi con la sindrome di down o per Qui e ora di Giorgio Horn, cinque oratori della Lombardia narrati attraverso le attività, i legami che si instaurano, i processi emotivi e spirituali dei personaggi coinvolti, primo lungometraggio prodotto dalla Fondazione Ente dello Spettacolo, la cui collaborazione con Alice ha dato vita alla Masterclass-Incontro che vedrà protagonista Andrej Končalovskij, regista dal percorso umano e professionale encomiabile, che si sostanzia in una visione positiva del cinema, quale mezzo capace di agire nella realtà, riconnettendola a un ideale di giustizia. 10 i film previsti nel cartellone di Alice Panorama, opere internazionali che, nel raccontare il mondo delle nuove generazioni, si rivolgono contemporaneamente  agli adulti, rendendoli edotti su problematiche ed aspettative, mentre la programmazione di  Panorama Italia, curata da Alice nella città in collaborazione con il KINO, nel rispetto delle reciproche identità, punta sulla scoperta e valorizzazione di un cinema giovane capace di raccontare storie intense e coraggiose, nei modi inventivi del cinema indipendente.

(Amazon.it)

La sezione si aprirà con  il documentario Backliner di Fabio Lovino e andrà a concludersi con la proiezione di Ti presento Sofia diretto da Guido Chiesa. Novità di quest’anno, la sezione Quei ragazzi, apertura ai classici contemporanei, ai film del passato restaurati e riproposti per la loro forza e attualità; in collaborazione con CSC – Cineteca Nazionale e Luce Cinecittà, e il sostegno di Studio M, in occasione dei trent’anni dall’uscita in sala (20 ottobre 1988), sarà presentato il restauro di Mignon è partita di Francesca Archibugi, sua opera d’esordio,  che suscitò subito l’interesse del pubblico e della critica,  per  la particolare mescolanza fra sensibilità, profondità e leggerezza, caratteristiche che da qui in poi saranno sempre presenti nelle sue opere, sia quelle rientranti nel genere commedia che altre improntate a toni prevalentemente drammatici. Avvalendosi di uno stile registico piuttosto classico, ravvivato da qualche slancio inventivo, facendo leva su sceneggiature piuttosto solide e valide interpretazioni attoriali, Francesca Archibugi ha  portato sullo schermo i disagi emotivi delle giovani generazioni, fanciulli ed adolescenti, insieme ad una rilettura critica di varie esperienze culturali proprie degli anni ’70 (il pensiero femminista, la psichiatria tradizionale, la disillusione della politica), alla luce delle profonde  mutazioni sociali in atto.

Piera Detassis (Corriere Roma / Corriere della Sera)

Spazio poi all’incontro speciale, presentato da Alice nella Città e l’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, con Movie up 2020, progetto volto a presentare una selezione degli autori italiani che negli ultimi anni hanno rappresentato l’Italia nelle selezioni dei festival internazionali. A parlare di presente e futuro del giovane cinema italiano insieme a Piera Detassis, Presidente e Direttore Artistico del Premio David di Donatello, saranno i direttori di importanti istituzioni cinematografiche europee: Carlo Chatrian, neo Direttore del Festival di Berlino, Francesco Giai Via, Direttore Artistico di Annecy Cinéma Italien. Eventi Speciali /Serie: Alice nella città dopo il successo della passa edizione conferma il suo sguardo sul racconto seriale legato alle nuove generazioni, considerando l’evidenza di quanto abbia assunto una dignità comparabile a quella cinematografica,  indipendentemente dalla tipologia e dal genere, o dal passaggio attraverso visioni domestiche o piattaforme streaming. Si rinnova per il sesto anno consecutivo la collaborazione con MYmovies che quest’anno assegnerà il Premio MYmovies al miglior regista emergente, selezionato tra le numerose opere prime (presentate nel Concorso Young Adult e Alice/Panorama) grazie ad una giuria composta da Gianluca Guzzo, co-founder e AD di MYmovies, l’attrice Elisa Sednaoui, lo sceneggiatore Barry Morrow, l’attore Vinicio Marchioni e il regista Andrea De Sica.

Altra novità di questa edizione, grazie alla collaborazione con Premiere Film e ai tanti partner che hanno aderito al progetto, il Concorso Internazionale Cortometraggi: 10 le opere in concorso, di cui 8 italiane e 2 straniere, dirette da giovani registi con già un progetto di lungometraggio in cantiere, e 6 fuori concorso, selezionate per il valore artistico e originalità del racconto.La giuria della sezione corti è così composta: Fabio Guaglione (regista, presidente della giuria), Manuela Rima (Rai Cinema Channel), Maria Theresia Braun (Studio Universal) ed Edoardo Natoli.
Quattro i riconoscimenti messi a disposizione: il primo premio Alice nella Città, che renderà il vincitore eleggibile ai prossimi premi Oscar® attraverso la distribuzione del corto in un cinema di Los Angeles, il premio Studio Universal (attribuzione di una somma di denaro, più acquisizione dei diritti del cortometraggio da parte di Studio Universal), il premio Rai Cinema Channel (somma di denaro più acquisizione dei diritti del cortometraggio da parte di Rai Cinema), il premio Premiere Film , consistente nell’offerta di un contratto di distribuzione.

Inoltre, grazie alla collaborazione con Leone Film Group, viene presentato il format Dal corto al lungo:10 registi del concorso cortometraggi non solo avranno l’occasione di presentare i loro corti al festival ma anche la possibilità di partecipare ad un campus di formazione della durata di 3 giorni (dal 18 al 20 ottobre), nel corso del quale potranno presentare alla giuria tecnica di Leone Film Group un progetto di lungometraggio ispirato al proprio corto. Il Campus si svolgerà tra il festival, il Mercato Internazionale del Film (MIA) e il distretto Barberini. La giuria, composta da Raffaella Leone, Marco Belardi, Maite Bulgari, Ughetta Curto, Serena Lonigro e Carlo Salem, al termine del lavoro, sceglierà, tra i dieci corti selezionati, un solo progetto al quale assegnerà il premio di 3.000 euro per l’opzione del soggetto della durata di 18 mesi per il possibile sviluppo di una sceneggiatura. Infine, Alice nella Città quest’anno aprirà un segmento del suo progetto al Mercato Internazionale del Film (MIA), presentando Alice plus che si articolerà in diverse attività tra il festival ed il distretto del Barberini.
Il manifesto di Alice nella Città è opera di Alexey Kondakov, artista ucraino che crea opere artistiche originali, ambientando figure di grandi autori in un contesto urbano e contemporaneo.

Programma completo sul sito della kermesse.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.