Archivi del giorno: 24 marzo 2019

Il cinema svizzero contemporaneo a Milano

Dal 26 al 31 marzo, al  MIC – Museo Interattivo del Cinema di Milano, Fondazione Cineteca Italiana, con il sostegno del Consolato generale di Svizzera a Milano e in collaborazione con Istituto Svizzero e Cinema Svizzero a Venezia, presenterà la rassegna cinematografica Il cinema svizzero contemporaneo a Milano. In cartellone film in anteprima per il capoluogo lombardo  (Fortuna di Germinal Roaux, Amur senza Fin di Christoph Schaub, Cercando Camille di Bindu De Stoppani e Chris the Swiss di Anja Kofmel), documentari  (Non ho l’età di Olmo Cerri e Calabria di Pierre-Francois Sauter), capolavori restaurati (Visages d’enfants di Jacques Feyder e La merlettaia di Claude Goretta) e un focus su Ursula Meier; previsto poi l’incontro speciale con il regista  Olmo Cerri, che sarà presente in sala martedì 26 marzo alle ore 18.30, e quello con Lionel Baier, venerdì 29 marzo alle ore 19, in occasione della proiezione del suo film Prénom: Mathieu, che fa parte della quadrilogia Ondes De Choc.
Da segnalare che  la proiezione di Visages d’enfants, la cui copia è stata prestata dalla Cinémathèque Suisse, sarà accompagnata dal vivo dal pianista Antonio Zambrini e dai suoi  partners danesi, Jesper Bodilsen e Martin Andersen. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

“E quindi uscimmo a riveder le stelle”

Non trovi che le stelle siano rilassanti, Charlie Brown?

“Uh, huh.”

Dicono che, se le osservi abbastanza a lungo, tutti i tuoi problemi sembreranno così insignificanti da scomparire...”

“Cosa vuoi che faccia, che resti qui per il resto dei miei  giorni?!”

(Peanuts, 25/3/1958, dialogo fra Lucy Van Pelt e Charlie Brown)