72mo Festival di Cannes, il programma della Quinzaine des Réalisateurs

E’ stata presentata questa mattina, martedì 23 aprile,  la 51ma edizione della Quinzaine des Réalisateurs, sezione indipendente e non competitiva del Festival di Cannes (72ma edizione, 14-25 maggio):il cartellone prevede una selezione di 24 titoli alla quale  va ad aggiungersi un’ antologia di cortometraggi; La Quinzaine sarà aperta dalla proiezione di Le Daim, film  diretto da Quentin Dupieux, mentre in chiusura sarà proiettato Yves di Benoît Forgeard. Riguardo i nostri colori, si segnala la presenza di Luca Guadagnino all’interno delle Proiezioni speciali con il mediometraggio The Staggering Girl; di seguito, l’elenco delle opere selezionate. Continua a leggere

72mo Festival di Cannes: annunciato il programma della 58ma Semaine de la Critique

E’ stato svelato oggi, lunedì 22 aprile, il cartellone della 58ma Semaine de la Critique, sezione parallela ed indipendente del Festival di Cannes rivolta alle opere prime e seconde (15-23 maggio): Litigante, film colombiano per la regia di Claudio Lolli, sarà il titolo d’apertura, mentre la chiusura verrà affidata a Dwelling in the Fuchun Mountains, pellicola cinese diretta da Gu Xiaogang; la giuria della Semaine è presieduta da Ciro Guerra, regista colombiano, e vede quali componenti Jonas Carpignano, regista italiano, l’attrice franco britannica Amira Casar, la produttrice francese Marianne Slot e la giornalista cinematografica congolese Djia Mambu.
Sulla locandina ufficiale campeggia un ritratto, opera della fotografa Aurélie Lamachèrein, dell’attore Félix Maritaud, protagonista di Sauvage, opera prima di Camille Vidal-Naquet presentata nella scorsa edizione della Semaine; di seguito, i film in programma. Continua a leggere

Buona Pasqua!

Allora sia Pasqua piena per voi che fabbricate passaggi dove ci sono muri e sbarramenti, per voi apertori di brecce, saltatori di ostacoli, corrieri a ogni costo, atleti della parola pace. (da Pèsah, Erri De Luca)

 

“Coffee Break”, l’invito di Claudio Sottocornola alla lettura e a riscoprire la relazionalità della vita

Claudio Sottocornola

Martedì 23 aprile, alle ore 17.30, in occasione della Giornata Mondiale del Libro, nella Sala di Lettura della Fiera dei Librai di Bergamo (60ma edizione, dal 20 aprile al 6 maggio), Claudio Sottocornola, ordinario di Filosofia e Storia al Liceo Scientifico L. Mascheroni della città, presenterà il mini book Coffee Break (Edizione I Quindici), un invito alla lettura dedicato ai suoi studenti ma anche, come può leggersi nella prefazione ad opera dello stesso autore, “a tutti quegli adulti che, a fronte dell’odierna riduzione dell’esistenza a mera funzionalità, si ostinano a stupirsi di fronte al mistero del reale e quindi continuano a regalarci pensiero, amicizia, poesia”; introdurrà la presentazione Enrico Facchetti, ordinario di Filosofia e Storia al Liceo Scientifico F. Lussana di Bergamo. In Coffee Break Sottocornola prende spunto dalla frase “Tutti i libri del mondo non valgono un caffè con un amico” pronunciata nel film I cento chiodi (Ermanno Olmi, 2007) da un professore di Filosofia dell’Università di Bologna, interpretato da Raz Degan,  per sottolineare la necessità di come il libro, ed il conseguente atto del leggere, (ri)trovino una dimensione più intima e pura, lontana tanto dalla istituzionalizzazione quanto dall’odierna mercificazione della cultura,  più vicina invece ad una opportuna condivisione di valori che vada in simbiosi con  una riconquistata familiarità col proprio mondo interiore. Continua a leggere

72mo Festival di Cannes: Marco Bellocchio in Concorso

È stato svelato questa mattina, giovedì 18 aprile, dal Presidente Pierre Lescure e da Thierry Frémaux, Delegato Generale, il cartellone del 72mo Festival di Cannes (1425 maggio).
Come già annunciato nei giorni scorsi il titolo di apertura sarà The Dead Don’t Die di Jim Jarmush; fra gli autori in gara per la Palma d’Oro, Pedro Almodovar, Xavier Dolan, Ken Loach, Terrence Malick, i fratelli Dardenne e il nostro Marco Bellocchio con Il traditore, protagonista Pierfrancesco Favino nei panni di Tommaso Buscetta. Altri titoli potranno aggiungersi nei prossimi giorni. Continua a leggere

72mo Festival di Cannes: Palma d’onore per Alain Delon

Alain Delon (Wikipedia)

Alain Delon  riceverà la Palma d’onore al 72mo Festival di Cannes (14-25 maggio), il cui cartellone verrà svelato domani, giovedì 18 aprile, a partire dalle ore 11, in diretta da Parigi su YouTube, Dailymotion, Facebook, Twitter e sul sito della kermesse; l’attore francese, che ha dichiarato già da qualche tempo il ritiro dalle scene, è stato fra gli interpreti più carismatici della storia del cinema internazionale, a suo agio sia nei generi popolari che in quelli più autoriali, dove in particolar modo l’abilità registica di Luchino Visconti, a partire da Rocco e i suoi fratelli (1960), ha fatto sì che al suo indubbio fascino, reso anche dal contrasto fra i tratti morbidi, delicati, del viso e lo sguardo glaciale, si accompagnasse una maggiore complessità interpretativa.

Roma, Teatro dei Dioscuri: al via la mostra “Troisi poeta Massimo”

E’ visitabile da oggi, mercoledì 17 aprile, con proseguimento fino al 30 giugno, al Teatro dei Dioscuri (Quirinale) di Roma, ad ingresso gratuito, la mostra Troisi poeta Massimo organizzata e promossa da Istituto Luce-Cinecittà con 30 Miles Film, in collaborazione con Archivio Enrico Appetito, Rai Teche, Cinecittà si Mostra, curata da Nevio De Pascalis e Marco Dionisi, con la supervisione di Stefano Veneruso, nipote di Troisi. L’esposizione è suddivisa cronologicamente in cinque ambienti. L’ingresso accoglie il visitatore con una gigantografia di Troisi, opera di Pino Settanni, e un video realizzato dall’Archivio Luce con brani di interviste tratte dal fondo Mario Canale, e momenti di backstage da Il viaggio di Capitan Fracassa di Ettore Scola e de Il postino. La volta del Teatro dei Dioscuri è ricoperta da un patchwork di immagini del mondo di Troisi, realizzato da Marco Innocenti per Brivido Pop, che riproduce l’effetto di una volta affrescata.
La prima sala racconta l’infanzia e la vita familiare di Massimo con preziose foto inedite familiari; spicca una lettera manoscritta a 7 anni e le foto della prima bruciante passione: il calcio, cui dovrà rinunciare per la prima comparsa dei problemi al cuore. Continua a leggere