Archivi tag: 71mo Locarno Festival

Al via da domani il 71mo Locarno Festival

“Vorrei collocare questa edizione all’insegna dell’umanesimo”: sono le parole del direttore artistico Carlo Chatrian a connotare il 71mo Locarno Festival (111 agosto), accogliendo la celebrazione dei settant’anni della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, organizzata in collaborazione con le Nazioni Unite. Il cinema, la sala cinematografica, spiega Chatrian, è il luogo dove la dimensione collettiva è imprescindibile, in cui il volto dell’uomo ci guarda, perché il grande schermo non può essere eluso come invece accade per quello sguardo fatto cadere “sul piccolo monitor che non ci abbandona mai”, coprendoci il viso. Preapertura questa sera, martedì 31 luglio, in Piazza Grande, con la proiezione di Grease, anche se già ieri sera, lunedì 30, alle 20.30 al GranRex Auditorium Leopard Club,  vi è stata la presentazione al  pubblico  di un altro film,  in Prima mondiale: Mario Botta. Oltre lo spazio, documentario dedicato all’architetto ticinese, prodotto e realizzato da Loretta Dalpozzo e Michèle Volontè.  L’apertura vera e propria, sempre in  Piazza Grande, avrà luogo domani sera, con Liberty, cortometraggio del 1929  interpretato da Stan Laurel ed Oliver Hardy, per la regia di Leo McCarey, regista cinematografico statunitense (1898-1969) cui Locarno dedica la Retrospettiva. Continua a leggere

71mo Locarno Festival: “Excellence Award” 2018 per Ethan Hawke

Ethan Hawke (Paginainizio.com)

Sarà consegnato a Ethan Hawke l’Excellence Award della 71ma edizione del Locarno Festival (1-11 agosto): figura poliedrica all’interno del cinema statunitense e internazionale, attore, regista e sceneggiatore,  in oltre trent’anni di carriera Hawke è riuscito a confermarsi come uno degli interpreti più versatili della sua generazione,  senza rimanere intrappolato dai suoi personaggi più celebri e riusciti, così da scrollarsi di dosso etichettature varie e lanciarsi in progetti eterogenei,  vedi l’ esordio dietro la macchina da presa con Chelsea Walls (2001), cui ha fatto seguito l’adattamento cinematografico del suo secondo romanzo The Hottest State (2006), il documentario Seymour: An Introduction (2014) ed ora l’ultimo lavoro Blaze, presentato al Sundance Film Festival 2018, incentrato sulla vita del controverso cantautore statunitense Blaze Foley, interpretato da Benjamin Dickey (Premio Speciale della Giuria come Miglior Attore), che verrà presentato in Piazza Grande, prima internazionale, mercoledì 8 agosto. L’omaggio sarà accompagnato dalla proiezione di una selezione di film della sua carriera, mentre giovedì 9 agosto il pubblico potrà assistere ad una conversazione con l’attore e regista allo Spazio Cinema.
L’Excellence Award rende omaggio a personalità cinematografiche che hanno arricchito il cinema con il loro lavoro e il loro talento: fra i premiati delle scorse edizioni, Mathieu Kassovitz, Edward Norton, John Malkovich, Juliette Binoche ed Isabelle Huppert.