Archivi tag: Alberto Barbera

Venezia 75: “Driven” di Nick Hamm titolo di chiusura

(Twitter)

Sarà Driven, diretto da Nick Hamm (Il viaggio – The Journey, Killing Bono), il film di chiusura, fuori concorso, della 75ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (29 agosto – 8 settembre) diretta da Alberto Barbera ed organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta, proiettato in prima mondiale sabato 8 settembre, nella Sala Grande del Palazzo del Cinema al Lido di Venezia, cui seguirà la cerimonia di premiazione. Tratto da una sceneggiatura originale di Colin Bateman, Driven, ambientato nella ricca California dei primi anni ’80, narra la rapida ascesa di John DeLorean,  interpretato da Lee Pace, e della sua iconica DeLorean Motor Company, tramite l’amicizia con l’ ex detenuto, diventato informatore dell’FBI, Jim Hoffman (Jason Sudeikis). Hamm ha dichiarato: “Venezia è un festival entusiasmante con un pubblico incredibile. Sono insieme onorato e felice di essere nuovamente invitato a partecipare a questa pazza e incredibile avventura”.

Venezia 75: Guadagnino, Martone e Minervini in Concorso

E’ stato svelato questa mattina, mercoledì 25 luglio, al Cinema Moderno di Roma, dal direttore Alberto Barbera, il cartellone della 75ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, che, come già annunciato nei giorni scorsi, si aprirà il 29 agosto al Palazzo del Cinema, Sala Grande, Lido di Venezia, con la proiezione, in concorso, di First Man (Il primo uomo), il nuovo film di Damien Chazelle: per la seconda volta una sua opera inaugurerà la Mostra, due anni dopo La La Land. In Concorso troviamo ventuno titoli, fra i quali, a rappresentare i nostri colori, Capri – Revolution (Mario Martone), Suspiria (Luca Guadagnino) e What You Gonna Do When the World’s On Fire (Roberto Minervini).
Risaltano poi i nomi dei fratelli Joel e Ethan Coen, The Ballad of Buster Scruggs, o, “pescando” fra i titoli,  quello di Alfonso Cuaron (Roma),  Rick Alverson (The Mountain), Carlos Reygadas (Nuestro tiempo), Brady Corbet, alla sua opera seconda (Vox Lux), Julian Schnabel (At Eternity’s Gate). Continua a leggere

Venezia 75: Leone d’Oro alla Carriera per Vanessa Redgrave

Vanessa Redgrave (IMDb)

L’ attrice britannica Vanessa Redgrave, straordinaria interprete di personaggi intesi a rappresentare donne energiche, sicure di sé, volitive, al pari della sua immagine pubblica, distante anni luce da qualsivoglia posa divistica, riceverà il Leone d’Oro alla carriera della 75ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (29 agosto – 8 settembre).
La decisione è stata presa dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, che ha fatto propria la proposta del Direttore della Mostra, Alberto Barbera.
Dopo l’annuncio del conferimento del Leone d’Oro a David Cronemberg, si conferma dunque la tradizione propria della Biennale, che ogni anno assegna due riconoscimenti alla carriera, ad un regista, e a un attore o un’attrice. Vanessa Redgrave, nell’accettare la proposta, ha dichiarato: Sono sbalordita e straordinariamente felice di sapere che sarò premiata col Leone d’oro alla carriera dalla Mostra di Venezia. La scorsa estate stavo girando proprio a Venezia The Aspern Papers. Molti anni fa ho girato La vacanza nelle paludi del Veneto. Il mio personaggio parlava solo in dialetto veneziano. Scommetto di essere l’unica attrice non italiana ad aver recitato un intero ruolo in dialetto veneziano! Grazie infinite cara Mostra!”.

“Venezia Classici”, Salvatore Mereu presiederà la Giuria

Salvatore Mereu (Olbia.it)

Sarà il regista italiano Salvatore Mereu (Ballo a tre passi, Bellas mariposas) a presiedere la Giuria di studenti di cinema che – per il sesto anno – assegnerà i Premi Venezia Classici per i rispettivi concorsi Miglior Film Restaurato e Miglior Documentario sul Cinema. Venezia Classici è la sezione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, curata da Alberto Barbera con la collaborazione di Stefano Francia di Celle, che dal 2012 presenta in anteprima mondiale, con crescente successo, una selezione dei migliori restauri di film classici realizzati nel corso dell’ultimo anno da cineteche, istituzioni culturali e produzioni di tutto il mondo; presenta inoltre una selezione di documentari sul cinema e i suoi autori. La Giuria sarà composta da 26 studenti – indicati dai docenti – dei corsi di cinema delle università italiane, dei DAMS e della veneziana Ca’ Foscari. Di seguito, i titoli selezionati per la 75ma edizione della Mostra (29 agosto-8 settembre); a completamento della sezione, verrà presentata una selezione di documentari sul cinema e i suoi autori, nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma della Mostra, che si terrà a Roma mercoledì 25 luglio alle ore 11.00 (Cinema Moderno). Continua a leggere

Venezia 75: Michele Riondino cerimoniere

Michele Riondino (Wikipedia)

Sarà l’attore Michele Riondino a condurre le serate di apertura, mercoledì 29 agosto, e di chiusura, sabato 8 settembre,  della 75ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta; Riondino sarà nelle sale da domani, giovedì 7 giugno, data d’uscita del film Diva!, di cui è l’unico protagonista maschile, per la regia è di Francesco Patierno, ispirato alla figura della grande diva Valentina Cortese e presentato lo scorso anno  a Venezia, fuori concorso.

Venezia 75: Leone d’oro alla carriera per David Cronenberg

David Cronenberg (Wikipedia)

David Cronenberg riceverà il Leone d’oro alla carriera della 75ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (29 agosto – 8 settembre), in base alla decisione presa dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, su proposta del Direttore della Mostra Alberto Barbera, il quale ha dichiarato: “Benché in origine Cronenberg sia stato relegato nei territori marginali del genere horror, sin dai suoi primi film scandalosamente sovversivi il regista ha mostrato di voler condurre i suoi spettatori ben al di là del cinema di exploitation, costruendo film dopo film un edificio originale e personalissimo. Ruotando intorno all’inscindibile relazione di corpo, sesso e morte, il suo universo è popolato di deformità grottesche e allucinanti accoppiamenti, nel cui orrore si riflette la paura per le mutazioni indotte nei corpi dalla scienza e dalla tecnologia, la malattia e il decadimento fisico, il conflitto irrisolto fra lo spirito e la carne.
La violenza, la trasgressione sessuale, la confusione di reale e virtuale, il ruolo deformante dell’immagine nella società contemporanea, sono alcuni dei temi ricorrenti, che contribuiscono a fare di lui uno dei cineasti più audaci e stimolanti di sempre, un instancabile innovatore di forme e linguaggi”.

Venezia 75: Guillermo del Toro presidente della Giuria

Guillermo del Toro (Wikipedia)

Il regista Guillermo del Toro (La forma dell’acqua – The Shape of Water, Il labirinto del fauno, La spina del diavolo) presiederà la Giuria internazionale del Concorso della 75ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (29 agosto – 8 settembre), che assegnerà il Leone d’Oro per il miglior film e gli altri premi ufficiali. La decisione è stata presa dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, che ha fatto propria la proposta del Direttore della Mostra Alberto Barbera. Guillermo del Toro nell’accettare la proposta ha dichiarato: “Essere presidente a Venezia è un onore immenso, e una responsabilità che accetto con rispetto e gratitudine. Venezia è una finestra sul cinema mondiale, e un’opportunità per celebrare la sua forza e rilevanza culturale”.  (Fonte: sito della Biennale di Venezia)