Archivi tag: Francois Ozon

70mo Festival di Cannes, ecco il cartellone

E’ stato svelato  stamane, nel corso della tradizionale conferenza stampa a Parigi, dal direttore Thierry Fremaux e dal presidente Pierre Lescure, il cartellone del 70mo Festival di Cannes (17-28 maggio). Film d’apertura sarà Les fantômes d’Ismael di Arnaud Desplechin,  Fuori Concorso, mentre in corsa per la Palma d’Oro vi sono 18 titoli, per 29 paesi rappresentati e nove opere prime. Risaltano, fra gli altri, i nomi di Sofia Coppola con The Beguiled, remake dell’omonimo film girato da Don Siegel nel 1971, uscito in Italia col titolo La notte brava del soldato Jonathan e adattamento del romanzo A Painted Devil (1966, Thomas P. Cullinan), Todd Haynes (Wonderstruck), Michael Haneke (Happy End, protagonista Isabelle Huppert), François Ozon (L’amant double), Yorgos Lanthimos (The Killing of a Sacred Deer). Interessante anche la presenza nella sezione Événement dei lavori televisivi di  Jane Campion (la seconda stagione di Top Of The Lake) e di David Lynch (la terza serie di Twin Peaks, di cui saranno presentati due episodi). Nessun titolo italiano in Concorso, anche se nella sezione Un Certain Regard troviamo il film di Sergio Castellitto Fortunata (protagonisti Jasmine Trinca e Stefano Accorsi) e Après la guerre di Annarita Zambrano. Di seguito, tutti i titoli del 70mo Festival di Cannes. Continua a leggere

César 2017 : le candidature

premi-cesar-2016-vincitori-fatima-miglior-film-e-mustang-migliore-opera-prima-1Sono state rese note ieri, mercoledì 26 gennaio, le candidature relative ai premi César 2017 (42ma edizione), i cosiddetti “Oscar francesi”, assegnati annualmente dall’Académie des arts et techniques du cinéma alle migliori pellicole e alle principali figure professionali del cinema transalpino. Elle (Paul Verhoeven) e Frantz (François Ozon) si sono aggiudicati il maggior numero di candidature, 11 a testa, mentre Ma loute (Bruno Dumont) ne ottiene 9. Nella categoria Miglior Documentario troviamo anche Fuocoammare di Gianfranco Rosi, coproduzione italo-francese (21Uno Film, Stemal Entertainment, Istituto Luce-Cinecittà e Rai Cinema per l’Italia, Les Films D’Ici e Arte France Cinema per la Francia); la cerimonia di consegna dei premi César avrà luogo il 24 febbraio alla Salle Pleyel di Parigi e sarà condotta da Jérôme Commandeur. Un click col mouse qui e potrete leggere l’elenco delle candidature.

L’EFA premia Charlotte Rampling e Christoph Waltz

Charlotte-RamplingL’European Film Academy ha comunicato il conferimento all’attrice Charlotte Rampling e all’ attore Christoph Waltz di due importanti riconoscimenti, che saranno loro conferiti nel corso della cerimonia di premiazione della 28ma edizione degli European Film Awards, il 12 dicembre a Berlino.
Si tratta, rispettivamente, del Premio alla Carriera per l’eccezionale insieme della sua opera e del Premio Contributo Europeo al Cinema Mondiale.
Nata in Inghilterra, nel corso della sua carriera Charlotte Rampling ha lavorato con grandi registi europei da Luchino Visconti, Liliana Cavani e Patrice Chereau a François Ozon, Laurent Cantet, Claude Lelouch, Gianni Amelio, Bille August e Lars von Trier. Ha ottenuto cinque nomination agli EFA e vinto il premio come Attrice Europea 2003 per Swimming Pool (François Ozon).
Nel 2001 le è stato conferito un Premio César onorario e recentemente ha ricevuto l’Orso d’Argento a Berlino per la sua interpretazione in 45 anni (45 Years, Andrew Haigh, 2015), film incluso nella selezione dell’EFA di quest’anno. Continua a leggere

European Film Awards 2013: “La grande bellezza” del cinema italiano

untitledSi è svolta ieri sera, sabato 7 dicembre, a Berlino, la cerimonia di premiazione degli EFA- European Film Awards, che ha visto l’affermazione de La grande bellezza di Paolo Sorrentino, vincitore come Miglior Film, Migliore regia, Miglior attore (Toni Servillo) e Miglior montaggio (Cristiano Travaglioli).
Non consegue però il premio per la Miglior Sceneggiatura, che va a François Ozon (Dans la maison, In The House). La Migliore attrice è Veerie Baetens per il belga The broken circle breakdown (Felix Van Groeningen), mentre Love is all you need di Susanne Bier e The Congress, diretto da Ari Folman, sono, rispettivamente, la Migliore commedia e il Miglior film d’animazione.
A Catherine Deneuve va il Premio alla carriera di questa 26ma edizione.

Paolo Sorrentino (Cinemananopress)

Paolo Sorrentino (Cinemananopress)

Un buon risultato per il nostro cinema, in attesa delle nomination relative agli Oscar 2014 (La grande bellezza rappresenta l’Italia per il Miglior Film Straniero), che dimostra così di avere ancora valide frecce nel suo arco, ovvero riscoprire concretamente la forza di offrire opere forse diseguali nella loro resa complessiva, ma capaci ancora di sorprendere e spiazzare, oltre che dal respiro più ampio, efficaci anche al di là dei nostri confini.
Non a caso fra le nomination degli EFA vi era anche Giuseppe Tornatore con La migliore offerta (vince per le musiche di Ennio Morricone), pellicola dalla connotazione, per l’appunto, di stampo europeo, oltre che opportuno esempio della volontà di riscoprire i generi cinematografici ed esplorare diverse modalità nella loro caratterizzazione d’insieme, dal melodramma al thriller.

la-grande-bellezza-la-locandina-francese-del-film-274334Film Europeo 2013:La grande bellezza (Italia/Francia, Paolo Sorrentino); Commedia Europea 2013: Den Skaldede Frisør (Love Is All You Need, Danimarca, Susanne Bier); Regista Europeo 2013: Paolo Sorrentino (La grande bellezza); Attrice Europea 2013: Veerle Baetens (The Broken Circle Breakdown); Attore Europeo 2013: Toni Servillo (La grande bellezza); Sceneggiatore Europeo 2013: François Ozon (Dans la maison, In The House); Migliore rivelazione-Premio Fipresci: Oh Boy (Jan Ole Gerster); Miglior documentario: The act of killing (Joshua Oppenheimer); Miglior lungometraggio animato; The congress (Ari Folman); Miglior corto: Death of a shadow (Tom Van Avermaet); Miglior direttore della fotografia – Premio Carlo Di Palma: Asaf Sudry per Fill the void; Miglior montatore: Cristiano Travaglioli per La grande bellezza; Miglior production designer: Sarah Greenwood per Anna Karenina; Miglior costumista: Paco Delgado per Blancanieves; Miglior compositore: Ennio Morricone per La migliore offerta; Miglior sound design: Matz Müller & Erik Mischijew per Paradise: Faith; Premio alla carriera: Catherine Deneuve; Premio per il contributo europeo al cinema mondiale: Pedro Almodovar; Premio alla coproduzione europea – Eurimages: Ada Solomon; Premio del pubblico:La cage dorée (Ruben Alves).

European Film Awards 2013, le nomination

efaL’European Film Academy ed EFA Productions hanno annunciato, nel corso del Seville European Film Festival (8-16 novembre), le nomination per la 26ma edizione degli European Film Awards, sulla cui base gli oltre 2900 membri dell’EFA voteranno i vincitori, i quali saranno annunciati nel corso della cerimonia di premiazione che avrà luogo a Berlino, il 7 dicembre.

untitledFilm Europeo 2013: La miglior offerta (Italia, Giuseppe Tornatore); Blancanieves (Spagna/Francia, Pablo Berger); The Broken Circle Breakdown (Belgio, Min Felix Van Groeningen); La grande bellezza (Italia/Francia, Paolo Sorrentino); Oh Boy! (Germania, Jan Ole Gerster); La vie d’Adele: Chapitres 1 & 2 (Francia, Adellatif Kechiche). Commedia Europea 2013: Los amantes pasajeros (Spagna, Pedro Almodóvar); Benvenuto Presidente! (Italia, Riccardo Milani); Den Skaldede Frisør (Love Is All You Need, Danimarca, Susanne Bier); Svecenikova Djeca (The Priest’s Children, Croazia/Serbia, Vinko Brešan).

yjrjruRegista Europeo 2013: Pablo Berger (Blancanieves); Felix Van Groeningen (The Broken Circle Breakdown); Abdellatif Kechiche (La vie d’Adele); François Ozon (Dans la maison, In The House); Paolo Sorrentino (La grande bellezza); Giuseppe Tornatore (La miglior offerta). Sceneggiatore Europeo 2013: Tom Stoppard (Anna Karenina); Giuseppe Tornatore (La miglior offerta); Carl Joos e Felix Van Groeningen (The Broken Circle Breakdown); François Ozon (Dans la maison, In The House); Paolo Sorrentino e Umberto Contarello (La grande bellezza).

Keira Knightley

Keira Knightley

Attrice Europea 2013: Keira Knightley (Anna Karenina); Veerle Baetens (The Broken Circle Breakdown); Barbara Sukowa (Hannah Arendt); Naomi Watts (Lo imposible, The Impossible); Luminita Gheorghiu (Pozitia copilului, Child’s Pose). Attore Europeo 2013: Jude Law (Anna Karenina); Johan Heldenbergh (The Broken Circle Breakdown); Fabrice Luchini (Dans la maison, In The House); Toni Servillo (La grande bellezza); Tom Schilling (Oh Boy!).

jhEuropean Discovery – Prix Fipresci: Call Girl (Mikael Marcimain); Eat Sleep Die / Äta sova dö (Gabriela Pichler); Miele (Valeria Golino); Oh Boy! (Jan Ole Gerster); The Plague / La plaga (Neus Ballús). Miglior Film Europeo d’animazione:The Congress (Ari Folman); Jasmine (Alain Ughetto); Pinocchio (Enzo d’ Alò).

Roma: dal 14 settembre “Cinema al MAXXI”

Mario Sesti

Mario Sesti

Domani, sabato 14 settembre, prenderà il via nella Capitale Cinema al MAXXI, manifestazione organizzata dalla Fondazione Cinema per Roma e dal Museo nazionale delle arti del XXI secolo, a cura di Mario Sesti. Main partner dell’iniziativa è BNL Gruppo BNP Paribas che, da circa 80 anni, sostiene tutta la filiera dell’industria cinematografica.
Nei mesi che precedono l’ottava edizione del Festival Internazionale del Film di Roma (817 novembre), ogni sabato e mercoledì, fino al 6 novembre, l’auditorium del MAXXI ospiterà una programmazione cinematografica (il sabato con due film nello stesso giorno) caratterizzata da un’inconsueta e innovativa commistione fra cinema e spazi museali, dove il pubblico potrà assistere a pellicole in anteprima, retrospettive, incontri con attori e registi, conferenze e documentari. In particolare la kermesse sarà divisa in tre sezioni: I Dimenticati – Grandi autori e film italiani da ritrovare; Incontri con uomini e donne eccezionali – Film documentari in lingua originale; MAXXI/Anteprime – Film d’autore in esclusiva.

Pietro Germi (Wikipedia)

Pietro Germi (Wikipedia)

I Dimenticati, in collaborazione con Cineteca Nazionale e Raro Video, offrirà una retrospettiva di celebri classici del cinema italiano dal secondo dopoguerra alla fine degli anni ‘70, riproposti al pubblico all’interno di una serie d’ incontri e conferenze con attori e registi, scrittori e giornalisti, personalità della società civile e della politica.
Primo appuntamento sabato 14 settembre (ore 20) con Divorzio all’italiana di Pietro Germi, a cui seguirà una conversazione con Carlo Verdone e Mario Sesti.
Il programma ospiterà anche pellicole firmate da Giuseppe De Santis (Caccia tragica, 21 settembre, ore 20), Antonio Pietrangeli (La parmigiana, 28 settembre ore 20), Ferdinando Di Leo (Milano calibro 9, 5 ottobre, ore 20), Mario Monicelli e Steno (Guardie e ladri, 12 ottobre ore 20), Riccardo Freda (Aquila nera, 19 ottobre, ore 20), Valerio Zurlini (Cronaca familiare, 26 ottobre, ore 20), e il film di montaggio diretto da Bruno Di Marino, Lo sguardo espanso. Cinema d’artista italiano: un’antologia (6 novembre, ore 18).

David Redmon e Ashley Sabin (Movieplayer.it)

David Redmon e Ashley Sabin (Movieplayer.it)

La seconda sezione, in collaborazione con Feltrinelli Real Cinema, accoglierà invece alcuni dei migliori film documentari degli ultimi anni in lingua originale (con sottotitoli in italiano). In particolare, verranno esplorate le ultime evoluzioni del romanzo biografico, attraverso una selezione di “vite incredibili” mostrate sul grande schermo: si inizia sabato 21 settembre (ore 18) con la storia di Nadya, la protagonista di Girl Model, diretto da David Redmon e Ashley Sabin, pellicola che ricostruisce le vicende di giovani modelle siberiane inviate in Giappone, perseguendo il miraggio di essere iniziate al lavoro nella moda. Il lungometraggio è stato premiato nel 2011 al Festival di Roma con il Marc’Aurelio al miglior documentario e con il premio Enel Cuore.
In programma anche i documentari The Universe of Keith Haring (Christina Clausen, 28 settembre, ore 18), Marina Abramovic: the Artist is Present (Matthew Akers, 5 ottobre, ore 18), Man on Wire (James Marsh, 12 ottobre, ore 18), Maradona by Kusturica (Emir Kusturica, 19 ottobre, ore 18), Bobby Fischer Against the World (Liz Garbus, 2 novembre, ore 20).

Alicia Scherson (cinemaitaliano.info)

Alicia Scherson (cinemaitaliano.info)

Con la terza sezione, infine, Fondazione Cinema per Roma e MAXXI proporranno, il mercoledì alle 21, il giorno prima dell’uscita in sala, una serie di anteprime in collaborazione con le più importanti distribuzioni cinematografiche: primo appuntamento per il 18 settembre, quando verrà proiettato Il futuro, di Alicia Scherson, con Rutger Hauer e Nicolas Vaporidis, coprodotto e distribuito da Movimento Film, selezionato al Sundance Film Festival 2013, il primo film tratto da un libro dello scrittore Roberto Bolaño (Un romanzetto lumpen, Adelphi Editore). Al termine della proiezione, Nicolas Vaporidis sarà protagonista di una conversazione con Mario Sesti. Il programma comprende inoltre Anni Felici (Daniele Lucchetti, 2 ottobre), con Kim Rossi Stuart e Micaela Ramazzotti; Au bonheur des Ogres (Il paradiso degli orchi, Nicolas Bary, 16 ottobre); The Art of Rap (Ice-T e Andy Baybutt, 23 ottobre); Jeune et Jolie (Giovane e bella, François Ozon, 6 novembre).
*************************************************************
Il costo del biglietto intero sarà di € 5,00. Presentando il biglietto alla cassa si avrà diritto ad accedere al MAXXI con tariffa ridotta (€ 8,00 anziché 11,00) entro i sette giorni successivi l’evento. Il biglietto ridotto avrà un costo di € 4,00 (per i possessori di card myMAXXI, Amici del MAXXI, Corporate MAXXI).
I biglietti sono acquistabili presso la biglietteria del museo o su http://www.ticketone.it. Per il programma completo di Cinema al MAXXI ed eventuali variazioni, consultare i siti web http://www.romacinemafest.org e http://www.fondazionemaxxi.it.

Dal 14 al 20 giugno“I film di Cannes a Roma”

dal-14-al-20-giugnoi-film-di-cannes-a-roma-L-DeaSPwSi è temuto sino all’ultimo che, in seguito ai tagli imposti dall’amministrazione comunale della Capitale, la consueta rassegna Cannes a Roma quest’anno non potesse andare in porto, invece oggi gli organizzatori della kermesse Georgette Ranucci, Marco Valsania e Fabio Fefè ne hanno annunciato il regolare svolgimento, dal 14 al 20 giugno, presso le sale di cui sono esercenti (rispettivamente Alcazar, Eden, Greenwich e Quattro Fontane), grazie anche al contributo delle testate giornalistiche Il Fatto Quotidiano e Nottola Sera, oltre al patrocinio del Sindacato Giornalisti Cinematografici e del Sindacato Critici Cinematografici.
Cambia la denominazione dell’evento, ora I film di Cannes a Roma, così da differenziarsi dalle precedenti edizioni (sedici), vista l’assenza dei fondi comunali e di quelli dell’ANEC Lazio.

dal-14-al-20-giugnoi-film-di-cannes-a-roma-L-xtU7yGIl programma dettagliato della manifestazione, con l’indicazione di giorno e ora di proiezione dei film (tutti in versione originale con sottotitoli) sarà consultabile a breve sul sito http://www.nottolasera.it/ifilmdicannesaroma, comunque ne sono stati già annunciati i titoli, assicurando la presenza di opere premiate tanto nell’ambito della selezione ufficiale che nelle altre sezioni del 66mo Festival di Cannes, come potete leggere nell’elenco pubblicato di seguito, corredato dall’indicazione dell’eventuale premio assegnato. Ingresso: 8 euro (ridotto 5 euro per under 30, over 65 e con il coupon de Il Fatto Quotidiano).

dal-14-al-20-giugnoi-film-di-cannes-a-roma-L-JK1OmOSelezione Ufficiale: La vie d’Adele (Abdellatif Kechiche. Palma d’oro e Premio Fipresci); Like Father, Like Son (Hirokazu Kore-Eda. Premio della GiuriaMenzione Speciale della Giuria Ecumenica); Nebraska (Alexander Payne. Migliore attore protagonista– Bruce Dern -); The Past (Asghar Farhadi. Migliore attrice protagonista – Berenice Bejo- Premio della Giuria Ecumenica); A Touch of Sin (Jia Zhang-ke. Migliore sceneggiatura); Jeune et Jolie (Francois Ozon); A Castle in Italy (Valeria Bruni Tedeschi); The Immigrant (James Gray). Un Certain regard:La jaula de oro (Diego Quemada-Diez. Premio Un Certain Talent, Premio Gillo Pontecorvo).

dal-14-al-20-giugnoi-film-di-cannes-a-roma-L-QcizyNQuinzaine des realisateurs: The Congress (Ari Folman); The Selfish Giant (Clio Barnard. Premio Label Europa Cinémas); La Danza de la Realidad (Alejandro Jodorowsky); Ilo Ilo (Anthony Chen. Camera D’or); L’Eté des poissons volants (Marcela Said); Les garcons et Guillaume, à table! (Guillaume Gallienne. Premio Art Cinéma, Premio SACD); Les Apaches (Thierry de Peretti); Magic Magic (Sebastian Silva); Henry (Yolande Moreau). Semaine de la critique: Salvo (Fabio Grassadonia e Antonio Piazza. Gran Premio e Premio Rivelazione. Il film ha ora un distributore, Good Film, 30 copie dal 27 giugno). The Lunchbox (Ritesh Batra. Grand Rail D’Or).