Archivi tag: Gael Garcia Bernal

Venezia 2014: “Birdman” di Iñárritu aprirà la Mostra

Alejandro G. Iñárritu (wikipedia)

Alejandro G. Iñárritu (wikipedia)

Sarà Birdman (o Le imprevedibili virtù dell’ignoranza), per la regia di Alejandro G. Iñárritu e con protagonista Michael Keaton, il film d’apertura della 71ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (27 agosto6 settembre), diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale presieduta da Paolo Baratta.
Oltre al citato Keaton, il film è interpretato da Zach Galifianakis, Edward Norton, Andrea Riseborough, Amy Ryan, Emma Stone, Naomi Watts e sarà proiettato in prima mondiale, in Concorso, la sera del 27 agosto nella Sala Grande del Palazzo del Cinema al Lido, dopo la cerimonia di apertura condotta da Luisa Ranieri.

(Comingsoon.it)

(Comingsoon.it)

La pellicola è una black comedy, che racconta la storia di un attore in declino (Michael Keaton), famoso per aver interpretato un mitico supereroe, alle prese con le difficoltà e gli imprevisti della messa in scena di uno spettacolo a Broadway che dovrebbe rilanciarne il successo; nei giorni che precedono la sera della prima, deve fare i conti con un ego irriducibile e gli sforzi per salvare la sua famiglia, la carriera e se stesso. Iñárritu è anche produttore (insieme a John Lesher, Arnon Milchan, James W. Skotchdopole) e sceneggiatore (con Nicolás Giacobone, Alexander Dinelaris Jr. e Armando Bo); i credits comprendono inoltre il direttore della fotografia Emmanuel Lubezki, la scenografia di Kevin Thompson, la musica di Antonio Sanchez. Birdman (o Le imprevedibili virtù dell’ignoranza) uscirà nelle sale cinematografiche del Nord America il 17 ottobre e all’inizio del 2015 nel resto del mondo.

67mo Festival di Cannes: Palma d’oro a “Winter Sleep”, “Le meraviglie” si aggiudica il “Grand Prix”

Nuri Bilge Ceylan (sentieriselvaggi.it)

Nuri Bilge Ceylan (sentieriselvaggi.it)

La giuria del 67mo Festival di Cannes, presieduta da Jane Campion e composta da Leila Hatami, Do-yeon Jeone, Carole Bouquet, Willem Dafoe, Gael Garcia Bernal, Sofia Coppola, Nicolas Winding Refn e Jia Zhang-kea, ha conferito nel corso della consueta cerimonia di premiazione, condotta da Lambert Wilson, la Palma d’Oro a Winter Sleep, per la regia di Nuri Bilge Ceylan, riconoscimento consegnato dall’attrice Uma Thurman e dal regista Quentin Tarantino.

Alice Rohrwacher (radiocinema.it)

Alice Rohrwacher (radiocinema.it)

Il Grand Prix del Festival, il cosiddetto “secondo premio”, consegnato da Sophia Loren, va a Le meraviglie di Alice Rohrwacher, prima regista italiana a far ingresso nel palmarès della kermesse; un nuovo riconoscimento che giunge fuori dagli italici confini a premiare i nostri lavori, ad ulteriore conferma di come un altro cinema in Italia sia ancora possibile, al di là di scritture prefabbricate e blindate in nome della (presunta) gradevolezza standardizzata: nella definizione statutaria del premio conseguito da Alice Rohrwacher, volto all’opera caratterizzata da “maggiore originalità o spirito di ricerca”, è contenuta quella che, ad avviso di chi scrive, dovrebbe costituire l’ispirazione guida, per produttori e distributori in particolare.
Curioso l’ex- aequo relativo al Prix du Jury, suddiviso fra il regista più giovane (Xavier Dolan) e quello più anziano (Jean-Luc Godard); di seguito, l’elenco di tutti i premi assegnati.

50479Palma d’Oro per il miglior film: Winter Sleep, Nuri Bilge Ceylan. Grand Prix: Le meraviglie, Alice Rohrwacher. Prix Du Jury: ex aequo Xavier Dolan (Mommy) e Jean-Luc Godard (Adieu au langage). Miglior attrice: Juliane Moore, Maps to the Stars (David Cronenberg). Miglior attore: Timothy Spall, Mr.Turner (Mike Leigh). Migliore Sceneggiatura: Andrey Zvyagintsev e Oleg Negin, Leviathan. Miglior regia: Bennett Miller, Foxcatcher. Camera d’Or per la miglior Opera Prima (tutte le sezioni): Party Girl (Marie Amachoukeli, Claire Burger e Samuel Theis). Palma d’Oro- Short Film: Leidi (Simón Mesa Soto)-Menzioni speciali a Aïssa (Clément Trehin-Lalanne) e Ja vi elsker (Hallvar Witzø).

Per un pugno di film, al via il 67mo Festival di Cannes

1Sarà inaugurata questa sera, mercoledì 14 maggio, alle ore 19.15, con la cerimonia d’apertura presso il Palais des Festivals presentata dall’attore francese Lambert Wilson, la 67ma edizione del Festival di Cannes, cui seguirà la proiezione del film Grace di Monaco di Olivier Dahan, in anteprima mondiale (Fuori Concorso, nella categoria Selezione Ufficiale).
La cerimonia di premiazione avrà luogo sabato 24 maggio, quando sapremo a chi sarà assegnata la Palma d’oro da parte della Giuria presieduta da Jane Campion e composta dalle attrici Leila Hatami, Do-yeon Jeone e Carole Bouquet, dagli attori Willem Dafoe e Gael Garcia Bernal ed infine dalla regista Sofia Coppola e dai colleghi Nicolas Winding Refn e Jia Zhang-ke.
Il cinema italiano, pur con un solo film in concorso nella Selezione Ufficiale, Le meraviglie di Alice Rohrwacher, ma con titoli interessanti presenti nelle sezioni collaterali, è comunque protagonista sulla Croisette, a partire dalla locandina della kermesse, opera di Hervé Chigioni e del suo graphic designer Gilles Frappier, i quali hanno scelto un fotogramma con un primissimo piano di Marcello Mastroianni, tratto da 8 ½, il film di Federico Fellini che venne presentato proprio a Cannes, all’interno della Selezione Ufficiale, nel 1963. Continua a leggere

Cannes 2014, la parola ai giurati

Sofia Coppola (Wikipedia)

Sofia Coppola (Wikipedia)

Ecco l’elenco delle otto personalità, come da tradizione provenienti da Cina, Corea, Danimarca, Iran, Stati Uniti, Francia e Messico, che andranno a comporre la Giuria del 67mo Festival di Cannes (14-25 maggio), presieduta dalla regista neozelandese Jane Campion: le attrici Leila Hatami, iraniana, Do-yeon Jeone, sud-coreana e Carole Bouquet, francese; gli attori Willem Dafoe, statunitense, e Gael Garcia Bernal, messicano; la regista Sofia Coppola, americana, i colleghi Nicolas Winding Refn, danese, e Jia Zhang-ke, cinese. A loro il compito d’assegnare la Palma d’Oro e gli altri premi della kermesse, da suddividere fra i 18 titoli in concorso, nel corso della cerimonia conclusiva che si terrà sabato 24 maggio, presso il Palais Du Cinema.