Archivi tag: Golden Globe Awards

76esimi Golden Globe Awards: le nomination

Di seguito riporto la  lista delle nomination, settore cinema, relative ai 76esimi Golden Globe Awards, gli annuali riconoscimenti della Hollywood Foreign Press Association, l’associazione hollywoodiana della stampa estera, annunciate oggi, giovedì 6 dicembre, al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles.  Il 6 gennaio 2019, sempre al Beverly Hilton Hotel, avrà luogo la cerimonia di premiazione. In testa, 6 candidature, troviamo Vice – L’uomo nell’ombra di Adam McKay, cui seguono le 5 di A Star is Born diretto da Bradley Cooper, Green Book (Peter Farrely) e La Favorita di Yorgos Lanthimos; a quota  4 Blackkklansman (Spike Lee) e de Il ritorno di Mary Poppins (Rob Marshall); 3 candidature, infine, per Roma, di Alfonso Cuarón. Continua a leggere

75esimi Golden Globe Awards: le nomination

Ecco la  lista completa delle nomination, settore cinema, relative ai 75esimi Golden Globe Awards, gli annuali riconoscimenti della Hollywood Foreign Press Association, l’associazione hollywoodiana della stampa estera, annunciate oggi, lunedì 11 dicembre, al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles da Sharon Stone, Garrett Hedlund, Alfre Woodard e Kristen Bell, insieme a Simone Garcia Johnson, Golden Globe Ambassador, Meher Tatna, presidente della Hollywood Foreign Press Association e al produttore Barry Adelman.  Il 7 gennaio 2018, sempre al Beverly Hilton Hotel, avrà luogo la cerimonia di premiazione condotta da Seth Meyers. In testa, 7 candidature, troviamo The Shape of Water di Guillermo del Toro, a seguire The Post di Steven Spielberg e Three Billboards Outside Ebbing, Missouri, con 6. Tre nomination per Call Me By Your Name (Chiamami col tuo nome) di Luca Guadagnino: miglior film drammatico, miglior attore (Timothée Chalamet) e migliore attore non protagonista (Armie Hammer).
Helen Mirren è fra le candidate come miglior attrice per Ella & John – The Leisure Seeker di Paolo Virzì. Continua a leggere

74esimi Golden Globe Awards: le nomination

golden-globesRiporto di seguito la  lista completa delle nomination, settore cinema, relative ai 74esimi Golden Globe Awards, gli annuali riconoscimenti della Hollywood Foreign Press Association, l’associazione hollywoodiana della stampa estera, annunciate oggi, lunedì 12 dicembre, da Don Cheadle, Laura Dern e Anna Kendrick, al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles. L’8 gennaio 2017, sempre al Beverly Hilton Hotel, avrà luogo la cerimonia di premiazione condotta da Jimmy Fallon. In testa troviamo La La Land e Moonlight, rispettivamente 7 e sei candidature, cui seguono le cinque di Manchester By The Sea. A quota quattro Lion e Hell or High Water, tre per Hacksaw Ridge e due per Deadpool.  Fra i grandi assenti Sully di Clint Eastwood e Fuocoammare di Gianfranco Rosi. Continua a leggere

Golden Globe Awards 2016: i vincitori

gloden-globe-2016-nominationEcco i vincitori, relativamente alla categoria cinema, della 73esima edizione dei Golden Globe Awards, i premi attribuiti dall’associazione hollywoodiana della stampa estera (Hollywood Foreign Press Association), la cui cerimonia di consegna si è svolta nella notte di domenica 10 gennaio al Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills, presentata da Ricky Gervais.
A trionfare è stato The Revenant, che si è visto aggiudicare il premio come miglior film drammatico, quello per il miglior regista (Alejandro Gonzalez Iñarritu) e il miglior attore (Leonardo DiCaprio). The Martian di Ridley Scott ha ottenuto il premio come miglior film commedia, con il protagonista Matt Damon insignito del riconoscimento come miglior attore all’interno di tale genere; riguardo i nostri colori, importante il premio ottenuto da Ennio Morricone (assente, la consegna è avvenuta nelle mani di Tarantino) per la colonna sonora di The Hateful Eight, terzo Golden Globe della sua carriera (il primo l’ottenne nel 1987 con The Mission, il secondo con La leggenda del pianista sull’oceano, 1998). Di seguito, l’elenco dei riconoscimenti assegnati. Continua a leggere

Golden Globe 2015: i vincitori

989Ecco i vincitori, relativamente alla categoria cinema, della 72esima edizione dei Golden Globe Awards, i premi attribuiti dall’associazione hollywoodiana della stampa estera (Hollywood Foreign Press Association), la cui cerimonia di consegna si è svolta nella notte di domenica 11 gennaio al Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills, presentata da Tina Fey e Amy Poehler.
A trionfare è stato Boyhood, che si è visto aggiudicare il premio come miglior film drammatico, quello per il miglior regista (Richard Linklater) e la migliore attrice non protagonista (Rosanna Arquette). Grand Budapest Hotel di Wes Anderson ha ottenuto il premio come miglior film commedia, mentre a George Clooney è stato conferito il Premio Cecil B. DeMille alla carriera.

565656Miglior film drammatico: Boyhood. Miglior film commedia o musicale: Grand Budapest Hotel. Miglior regista: Richard Linklater – Boyhood. Miglior attore in un film drammatico: Eddie Redmayne – La teoria del tutto. Miglior attrice in un film drammatico: Julianne Moore – Still Alice. Miglior attrice in un film commedia o musicale: Amy Adams – Big Eyes. Miglior attore in un film commedia o musicale: Michael Keaton – Birdman. Miglior canzone originale: GlorySelma (John Lengend). Miglior attrice non protagonista: Rosanna Arquette – Boyhood.
Miglior attore non protagonista: J.K. Simmons – Whiplash.
Miglior film in lingua non inglese: Leviathan. Miglior sceneggiatura: Birdman. Miglior colonna sonora originale: Jóhann Jóhannsson, La teoria del tutto. Miglior film d’animazione: Dragon Trainer 2.
Premio Cecil B. DeMille (Premio alla carriera): George Clooney.

Golden Globes 2012: “The Artist” e “The Descendants” i più premiati

rrrConsiderati tradizionalmente un’anticipazione o comunque una sorta d’indicazione relativamente all’assegnazione degli Oscar, spesso puntualmente smentita, sono stati conferiti ieri, domenica 15 gennaio, presso il Beverly Hilton Hotel, Beverly Hills, California, i Golden Globe Awards, a cura della giuria composta dai novanta giornalisti della stampa estera iscritti all’ HFPA (Hollywood Foreign Press Association). L’edizione n. 69, presentata da Ricky Gervais, ha visto il trionfo di The Artist, Michel Hazanavicius, premio miglior film e miglior attore protagonista (Jean Dujardin) nella sezione commedia e musical, insieme a quello per la miglior colonna sonora (Ludovic Bource) e di The Descendants, Paradiso amaro in Italia, miglior film e miglior attore protagonista (George Clooney) nella sezione dramma; miglior film straniero è risultato Una separazione, Asghar Farhadi. Di seguito, l’elenco dei vincitori, relativamente al settore cinematografico.

Miglior film (dramma): Paradiso amaro (The Descendants), Alexander Payne; Miglior film (commedia/musical): The Artist, Michel Hazanavicius; Miglior attore protagonista (dramma): George Clooney, Paradiso amaro; Miglior attrice protagonista (dramma): Meryl Streep,The Iron Lady, Phyllida Lloyd; Miglior attore protagonista (commedia/musical): Michel Hazanavicius, The Artist; Miglior attrice protagonista (commedia/musical): Michelle Williams, My Week With Marylin, Simon Curtis; Miglior attore non protagonista: Christopher Plummer, Beginners, Mike Mills; Miglior attrice non protagonista: Octavia Spencer, The Help,Tate Taylor; Miglior regia: Martin Scorsese, Hugo Cabret; Miglior sceneggiatura: Woody Allen, Midnight in Paris; Miglior colonna sonora: Ludovic Bource, The Artist; Migliore canzone originale: Masterpiece, di Madonna, Julie Frost e Jimmy Harry, Edward e Wallis; Miglior film d’animazione: Le avventure di Tintin: il segreto dell’unicorno, Steven Spielberg; Premio Speciale Cecil B. DeMille: Morgan Freeman; Miglior film straniero:Una separazione, Asghar Farhadi.