Archivi tag: Massimiliano Bruno

Beata ignoranza

locandina-1_jpg_1400x0_q85Roma, oggi. Ernesto (Marco Giallini) insegna letteratura italiana in un liceo della Capitale. E’ un professore piuttosto austero e riservato, refrattario a qualsiasi contatto con il web: non possiede un computer e il suo telefono non è propriamente di ultima generazione. Tutto il contrario del nuovo assunto, il gioviale collega Filippo (Alessandro Gassmann), perennemente connesso e creatore di una particolare app che facilita non poco le varie operazioni di calcolo proposte ai suoi studenti.
L’antipatia fra i due è evidente fin da subito, anche perché un tempo sono stati amici, separati per sempre quando, una volta adulti, si innamorarono della stessa donna, Marianna (Carolina Crescentini).
Una profonda acredine mai del tutto sopita ed ora pronta a venir fuori con una certa irruenza considerando che le loro diverse visioni esistenziali faticano non poco a trovare un punto d’incontro all’interno della struttura liceale, con il dirigente scolastico ormai prossimo ad avviare l’informatizzazione dell’istituto.
E poi ecco il passato che ritorna nelle vesti della giovane Nina (Teresa Romagnoli), che conosce bene gli acerrimi duellanti ed ora avrebbe intenzione di girare un documentario sulle loro gesta, offrendo visualizzazione ad una plateale scommessa esternata da Filippo ed Ernesto, ovvero il primo dovrà dimostrare di poter vivere anche senza alcun contatto con internet, mentre il secondo, viceversa, si impegnerà ad avviare e mantenere una drastica trasformazione socialContinua a leggere

Los Angeles: tutto pronto per la 12ma edizione di “Cinema Italian Style”

cinema-italian-style-2016-419x600Si apre oggi, lunedì 14, a Los Angeles, la 12ma edizione di Cinema Italian Style, la rassegna promossa da Istituto Luce Cinecittà con American CInematheque che si protrarrà fino al 23 novembre, portando ad Hollywood, con autori e protagonisti, una vetrina di titoli tra i più significativi delle ultime stagioni. Un’edizione dedicata a Dino Risi nel centenario della nascita, ma soprattutto al lancio ufficiale di Fuocoammare per la corsa agli Oscar®, che avrà luogo ala presenza del suo autore, Gianfranco Rosi, giovedì 17 novembre, all’Egyptian Theatre. Dopo la proiezione seguirà una speciale conversazione del regista con il direttore della Mostra Internazionale d’ Arte Cinematografica di Venezia, Alberto Barbera. Intanto questa sera, sempre all’Egyptian Theatre, vi sarà la proiezione de Il sorpasso di Dino Risi, in una versione restaurata promossa da Istituto Luce Cinecittà, Cineteca di Bologna e Surf Film, un capolavoro italiano amatissimo in America, che anticipa la grande retrospettiva in programma dal 14 dicembre al MoMA di New York. Continua a leggere

Oscar 2017: i sette titoli italiani iscritti per la candidatura

academy_award_trophyFuocoammare (Gianfranco Rosi), Gli ultimi saranno gli ultimi (Massimiliano Bruno); Indivisibili (Edoardo De Angelis); Lo chiamavano Jeeg Robot (Gabriele Mainetti); Perfetti sconosciuti (Paolo Genovese); Pericle il nero (Stefano Mordini); Suburra (Stefano Sollima): ecco, selezionati fra i film italiani distribuiti sul nostro territorio tra il 1 ottobre 2015 e il 30 settembre 2016, i sette titoli che si sono iscritti alla corsa per la candidatura del rappresentante italiano all’Oscar per il migliore film di lungometraggio in lingua non inglese.
Lo ha reso noto oggi, venerdì 16 settembre, l’ANICA (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Multimediali): il candidato verrà scelto lunedì 26 settembre, quando si riunirà l’apposita Commissione di selezione, che agisce in rappresentanza dell’Academy of Motion Pictures Arts and Sciences, composta da Nicola Borrelli (direttore generale cinema del Ministero per i Beni e le attività culturali), Tilde Corsi (produttrice), Osvaldo De Santis (distributore), Piera Detassis (giornalista), Enrico Magrelli (giornalista), Francesco Melzi D’Eril (distributore), Roberto Sessa (produttore), Paolo Sorrentino (regista), Sandro Veronesi (scrittore). La cerimonia di consegna degli Oscar è in programma a Los Angeles domenica 26 febbraio 2017.

Milano: “Italia Loves Sicurezza”

map_italiaSITOCineteca Italiana e Fondazione LiHS, in collaborazione con INAIL – Direzione Regionale Lombardia, presentano il progetto Italia Loves Sicurezza.
L’iniziativa prevede nella giornata di giovedì 28 aprile, a Milano, tre appuntamenti al MIC – Museo Interattivo del Cinema con altrettante proiezioni, uno a Spazio Oberdan, con uno spettacolo teatrale, e un incontro presso il Centro per la cultura della prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita.
La giornata inizierà al MIC alle ore 15 quando sarà proiettato Con il fiato sospeso, intenso e duro film di Costanza Quatriglio che vede Alba Rohrwacher nei panni della protagonista, una studentessa ricercatrice che dovrà imbattersi in una strada amara e pericolosa; in programma poi alle ore 17 La legge del mercato, film di denuncia diretto da Stéphane Brizé, che racconta la storia di un uomo costretto a misurarsi con pratiche estranee alla sua morale; chiuderà il pomeriggio del MIC, alle ore 19, Gli ultimi saranno ultimi di Massimiliano Bruno con Alessandro Gassman e Paola Cortellesi, film idoneo ad offrire voce a determinate istanze sociali, proprie di quanti si sono accontentati negli anni di gestire quel minimo concessogli dalla vita e dalle proprie possibilità, da difendere con ogni mezzo possibile, anche estremo, contro ogni sopruso o angheria; presso Spazio Oberdan alle ore 17 andrà in scena “Il virus” che ti salva la vita, uno spettacolo teatrale che – mescolando parole, movimento, musica e video – vuole offrire una galleria ricca di spunti di riflessione, emozione e ironia sulla salute e la sicurezza. Infine presso il Centro per la Cultura della prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita si terrà l’incontro Workers’ Memorial Day. Continua a leggere

Loro chi?

2ff_loro_chi_maschere_jpg_1400x0_q85Dopo Gli ultimi saranno ultimi di Massimiliano Bruno, eccomi a scrivere di un’altra commedia italiana, Loro chi?, capace di esprimere la volontà di rinnovarsi con intelligenza, mettendo via il solito abito consunto e più volte rattoppato del facce ride pronto uso e vestendo finalmente un nuovo capo frutto di un fine lavoro di sartoria, ovvero una sceneggiatura sagace e brillante ed una regia che, pur con qualche strappo verso il finale, riesce a visualizzare con abilità ed una certa eleganza la particolare, per quanto non inedita, struttura narrativa del racconto.
Viene infatti messo in atto un “gioco a nascondino” con gli spettatori, incentrato fra ciò che viene narrato e rappresentato in scena e quanto potrebbe essersi verificato nella realtà vissuta dai protagonisti, offrendo risalto tanto alla potenzialità della scrittura quale mezzo idoneo ad offrire una dimensione “altra” della quotidianità, quanto del grande schermo in guisa di originaria lanterna magica, atto a dispensare illusioni ed offrirci la visione filmica dei nostri stessi sogni. Loro chi? vede l’esordio dietro la macchina da presa dello sceneggiatore Fabio Bonifacci, il quale, oltre al consueto “lavoro di penna”, va quindi ad affiancare Francesco Micciché, che invece ha già alle spalle una serie di esperienze registiche (cortometraggi, documentari e lavori per la televisione). Continua a leggere

Gli ultimi saranno ultimi

1Dalle pagine del blog ho spesso richiamato alla memoria la classica commedia all’italiana, in particolare la capacità propria dei suoi sceneggiatori e registi di offrire uno spaccato della realtà quotidiana visualizzato, non trasmutato, tramite un particolare mix d’ironia, spunti riflessivi ed intimistici, malinconia ed un tocco di bonario cinismo. Tale richiamo, lungi dall’essere un velleitario riferimento ad un passato che non può ritornare, rappresenta l’espressione di un desiderio, ovvero che fra le tante proposte all’interno del nostro genere prediletto, non solo cinematografico, la commedia appunto, facessero capolino, oltre a quanto già messo in atto dai “soliti noti” (penso a Verdone in primo luogo) e ai titoli più più ridanciani, realizzazioni capaci di sfruttare con intelligenza i citati meccanismi nel rappresentare l’attuale situazione sociale, certo più sfaccettata, dai contorni meno netti rispetto a quella che si trovavano a descrivere i vari autori negli anni ’60-’70. Premessa forse un po’ lunga, non me ne vogliate amici lettori, ma necessaria per introdurre il nuovo film del regista Massimiliano Bruno, Gli ultimi saranno ultimi, tratto dal suo omonimo lavoro teatrale e di cui infatti firma anche la sceneggiatura insieme a Paola Cortellesi (che sul palcoscenico offriva voce narrante a più personaggi, oltre alla protagonista), Furio Andreotti e Gianni Corsi. Continua a leggere

Magna Graecia Film Festival X Edizione

mgfgghySi svolgerà dal 27 luglio al 4 agosto a Catanzaro, presso Piazza Brindisi, sul Lungomare, la X Edizione del Magna Graecia Film Festival, ideazione e direzione artistica di Gianvito Casadonte.
La giuria è composta da Ettore Scola (Presidente Onorario), Nastassia Kinski, Mimmo Calopresti, Gianfrancesco Lazotti, Alessandro Roja, Ivano De Matteo.
Madrina della kermesse sarà Catrinel Marlon, modella e attrice, protagonista de La città ideale, il film che ha segnato l’esordio alla regia di Luigi Lo Cascio.
Di seguito, il programma, che alterna proiezioni, eventi collaterali e presentazioni di libri (in collaborazione con la libreria Ubik di Catanzaro Lido).
Previsto un omaggio a Pino Michienzi e la presentazione in anteprima mondiale del backstage di Che strano chiamarsi Federico!, film realizzato da Ettore Scola sulla figura di Federico Fellini, a vent’anni dalla scomparsa, che sarà presentato alla 70ma edizione della Mostra Internazionale d’ Arte Cinematografica di Venezia (28 agosto-7 settembre).
I premi saranno costituiti dalle Colonne d’oro realizzate da Michele Affidato.

Catrinel Marlon

Catrinel Marlon

Proiezioni: sabato 27 luglio, Buongiorno papà (Edoardo Leo), parteciperanno Marco Giallini e Rosabell Laurenti Sellers; domenica 28 luglio, Salvo (Antonio Piazza e Fabio Grassadonia, presenti alla proiezione, insieme a Luigi lo Cascio, fra gli interpreti del film); lunedì 29 luglio: Razza bastarda (Alessandro Gassman); martedì 30 luglio, Tutto parla di te (Alina Marazzi), parteciperà Elena Radonich; mercoledì 31 luglio: Viva l’Italia (Massimiliano Bruno, presente alla proiezione); giovedì 1 agosto: Tutti contro tutti (Rolando Ravello, presente alla proiezione, insieme a Kasia Smutniak); venerdì 2 agosto, Amiche da morire (Giorgia Farina, presente alla proiezione, insieme alle interpreti Claudia Gerini, Sabrina Impacciatore e Cristiana Capotondi); sabato 3 agosto, Miele (Valeria Golino, presente alla proiezione, insieme a Libero De Rienzo); domenica 4 agosto, serata conclusiva, premiazione e performance musicale di Alessandro Mannarino.

Stefania Rocca

Stefania Rocca

Eventi collaterali: proiezione dei cortometraggi Osa (Stefania Rocca); Meglio se stai zitta (Elena Bouryka); Ce l’hai un minuto (Alessandro Bardani). Presentazione libri:lunedì 29 luglio, Radiocronaca di una crisi (Antonio Preziosi, RaiEri); mercoledì 31 luglio, L’uomo che sussurra ai potenti (Luigi Bisignani e Paolo Madron, Chiarelettere); 2 agosto, La dieta Sorrentino, (Nicola Sorrentino, Mondadori); Io che amo solo te (Luca Bianchini, Mondadori, incontro promosso dalla Pro Loco Città di Catanzaro, moderato dalla giornalista Giulia Zampina); 3 agosto, Chi troppo, chi niente, (Emanuele Ferragina, Rizzoli).

Informazioni: http://www.magnagraeciafilmfestival.it/