Archivi tag: MIC – Museo Interattivo del Cinema

Milano, MIC- Museo Interattivo del Cinema: Fondazione Cineteca Italiana omaggia Paul Leni e Nikita Mikhalkov

(Wikipedia)

Due interessanti rassegne a cura di Fondazione Cineteca Italiana sono in corso al MIC – Museo Interattivo del Cinema di Milano: la prima, La genialità di Paul Leni, ha avuto avvio lo scorso  5 maggio  e si concluderà il 2 giugno, con in cartellone quattro appuntamenti dedicati al regista emblematico del cinema espressionista tedesco, ripercorrendo attraverso i titoli proposti le tappe salienti della sua carriera: con Hintertreppe – La scala di servizio (1921) e Wachsfigurenkabinett – Il gabinetto delle figure di cera (1924), dove dominano le atmosfere suggestive e le scenografie stilizzate, emigra negli Stati Uniti iniziando una collaborazione con la Universal di Carl Laemme per cui realizzerà The Cat and the Canary – Il castello degli spettri (1927) e L’uomo che ride – The Man who Laughs (1928), adattamento del romanzo di Victor Hugo (1869) intriso di momenti altamente cinematografici (e il terrificante ghigno del protagonista Gwynplaine, reso da Conrad Veidt, ispirò  la figura del Joker nei fumetti di Batman, nata dalla collaborazione fra Jerry Robinson, Bob Kane e  Bill Finger). Continua a leggere

“Bella Milano! Viaggio con la realtà aumentata nell’archivio storico dei film”

Da oggi, sabato 13 aprile  e fino all’autunno, MIC – Museo Interattivo del Cinema e MemoMI presentano Bella Milano! Viaggio con la realtà aumentata nell’archivio storico dei film, una rassegna cinematografica ed un percorso multimediale con elementi di Realtà aumentata che permetteranno al pubblico di scoprire racconti e ritratti di una Milano ormai scomparsa, nell’intento, come ha dichiarato Matteo Pavesi, direttore della Cineteca di Milano, “Di realizzare un museo della città per immagini.
Non film di finzione dove la città è uno sfondo, ma racconti documentari dove la città è il personaggio principale. Bella Milano! è un progetto che parla del territorio e dei suoi cambiamenti e si rivolge a chi vive in città, ma soprattutto a chi Milano la vuole scoprire: i turisti, i gruppi, le scuole, ma anche a chi ama la tecnologia e il suo uso costruttivo e non solo ludico”.
Al MIC è presente un immenso archivio, 35.000 titoli di film in pellicola e la visita, che può svolgersi da martedì a domenica alle ore 16.30, permette di vivere un’esperienza certo emozionante, rendendo vivo e fruibile un luogo solitamente riservato agli addetti ai lavori: i visitatori avranno infatti la possibilità di  immergersi in una Milano segreta e inedita attraverso filmati che ritraggono molteplici zone della città dal 1896 ai primi anni Sessanta. Continua a leggere

Milano, MIC-Museo Interattivo del Cinema: panoramica su Sofia Coppola

Sofia Coppola (LaScimmiaPensa.com)

Da oggi, venerdì 12 e fino a sabato 27 aprile, al MIC – Museo Interattivo del Cinema di Milano, Fondazione Cineteca Italiana presenta Sofia Coppola, una panoramica sulla filmografia completa di una cineasta sensibile, creativa e degna erede della New Hollywood degli anni Settanta, il cui stile originale, esteticamente raffinato ed estremamente femminile caratterizza tutte le sue pellicole, a partire dall’esordio, Il giardino delle vergini suicide (1999) fino al suo ultimo lavoro, L’inganno (2017), senza dimenticare quello che è certo la sua opera più toccante, Lost in Translation (2003) con Bill Murray e Scarlett Johansson, che racconta di due esistenze che si incontrano, due persone un po’ perse accomunate da insonnia, solitudine e sintonia, che creeranno un legame profondo, un’amicizia unica e preziosa. Da non perdere anche uno dei suoi primissimi lavori, il cortometraggio Lick the Star (1998), che già racchiude alcuni dei temi cari alla regista: il corto, in cui appare anche Peter Bogdanovich in un cameo,  racconta infatti di quattro ragazze che escogitano un piano diabolico per eliminare tutti i ragazzi della loro scuola. (Fonte: comunicato stampa)

Milano: MIC- Museo Interattivo del Cinema, in corso la rassegna “Cinema is the Future”

(MilanoToday)

Da ieri, domenica 7, con proseguimento fino a  domenica 28 aprile, ha preso il via al MIC – Museo Interattivo del Cinema di Milano, a cura di Fondazione Cineteca ItalianaCinema Is The Future, una rassegna di cinque documentari sull’ambiente volta a ricordare l’urgenza del cambiamento e (si spera) celebrare la rivoluzione verde che sta cominciando, sulla scia degli scioperi ecologisti della giovanissima Greta Thunberg, che hanno visto  venerdì 15 marzo i ragazzi e le ragazze di tutto il mondo scendere in piazza per difendere il nostro pianeta, incitando i leader mondiali a compiere una scelta radicale che non può più aspettare. Ingresso libero under 25. Continua a leggere

Milano, MIC- Museo Interattivo del Cinema: “La magia del maestro Takahata”

Isao Takahata (ign.com)

Da martedì 12 e fino a venerdì 22 marzo, al MIC – Museo Interattivo del Cinema di Milano, Fondazione Cineteca Italiana presenterà La magia del maestro Takahata, un omaggio all’animatore giapponese Isao Takahata, co-fondatore nel 1985 dello Studio Ghibli assieme ad Hayao Miyazaki e scomparso lo scorso anno.
Influenzato da Jacques Prévert, dal neorealismo italiano e dalla Nuovelle Vague, Takahata è stato autore di bellissimi lungometraggi d’animazione come Una tomba per le lucciole (1988), Pom Poko (1994), Only Yesterday – Pioggia di ricordi (1991),  La storia della principessa splendente (2013), suo ultimo lavoro, una favola poetica e delicata oltre che una profonda analisi sulla figura femminile nel Giappone delle geishe, candidato agli Oscar nel 2014 come miglior film animato. (Fonte: comunicato stampa)

Milano, MIC-Museo Interattivo del Cinema: “Il fascino popolare di Giovanna Ralli”

Giovanna Ralli

Da martedì 5 e fino a sabato 23 marzo, al MIC – Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana presenterà Il fascino popolare di Giovanna Ralli, un omaggio ad una attrice dalla notevole presenza scenica e dall’indubbio fascino naturale, a suo agio nel rendere con esuberante e determinata femminilità tanto personaggi protagonisti di commedie, ascrivibili al cosiddetto “neorealismo rosa” (Le signorine dello 04 e Racconti romani, 1955, entrambi per la regia di Gianni Franciolini) o di quelle “all’italiana” propriamente dette (la malinconica Elide di C’eravamo tanto amati, Ettore Scola, 1974), quanto di pellicole drammatiche (Il generale Della Rovere, 1959,  Era notte a Roma, 1960, Viva l’Italia!, 1961, tutti diretti da Roberto Rossellini). Fra i titoli proposti in cartellone, Deadfall – Passo falso (1968) di Bryan Forbes, in esclusiva, considerando che il film non è mai stato distribuito nel nostro paese: la Ralli vi prese parte durante la sua permanenza in Inghilterra, una volta tornata da Hollywood, esperienza non molto felice, che la vide protagonista per lo più di commedie brillanti, fra le quali What Did You Do in the War, Daddy?, 1966, diretta da Blake Edwards; l’attrice, per l’occasione, sabato 9 marzo, alle ore 20.30, sarà presente in sala per uno speciale incontro con il pubblico.

Milano, MIC-Museo Interattivo del Cinema: “Romanticismo”

Da oggi, venerdì 8, e fino a venerdì 22 febbraio, al MIC – Museo Interattivo del Cinema di Milano, Fondazione Cineteca Italiana proporrà, in collaborazione con le Gallerie d’Italia e in occasione della mostra Romanticismo, una rassegna cinematografica che accompagnerà l’esposizione. La mostra, allestita a Milano alle Gallerie d’Italia e al Museo Poldi Pezzoli fino al 17 marzo, rappresenta il primo progetto espositivo mai realizzato sul contributo italiano al movimento che, preannunciato alla fine del Settecento, ha cambiato nel corso della prima metà dell’Ottocento la sensibilità e l’immaginario del mondo occidentale.
Le proiezioni avranno luogo sia al MIC  sia alle Gallerie d’Italia in Piazza Scala 6 (qui l’ingresso sarà libero fino ad esaurimento posti), dove ogni film sarà preceduto da una breve visita guidata ad opera di giovani mediatori culturali, che illustreranno l’opera a cui il film fa riferimento. Continua a leggere