Archivi tag: Venezia

Venezia 75: Leone d’oro alla carriera per David Cronenberg

David Cronenberg (Wikipedia)

David Cronenberg riceverà il Leone d’oro alla carriera della 75ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (29 agosto – 8 settembre), in base alla decisione presa dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, su proposta del Direttore della Mostra Alberto Barbera, il quale ha dichiarato: “Benché in origine Cronenberg sia stato relegato nei territori marginali del genere horror, sin dai suoi primi film scandalosamente sovversivi il regista ha mostrato di voler condurre i suoi spettatori ben al di là del cinema di exploitation, costruendo film dopo film un edificio originale e personalissimo. Ruotando intorno all’inscindibile relazione di corpo, sesso e morte, il suo universo è popolato di deformità grottesche e allucinanti accoppiamenti, nel cui orrore si riflette la paura per le mutazioni indotte nei corpi dalla scienza e dalla tecnologia, la malattia e il decadimento fisico, il conflitto irrisolto fra lo spirito e la carne.
La violenza, la trasgressione sessuale, la confusione di reale e virtuale, il ruolo deformante dell’immagine nella società contemporanea, sono alcuni dei temi ricorrenti, che contribuiscono a fare di lui uno dei cineasti più audaci e stimolanti di sempre, un instancabile innovatore di forme e linguaggi”.

Ca’Foscari Short Film Festival 2018: i vincitori

Si è conclusa lo scorso sabato, 24 marzo, all’Auditorium Santa Margherita di Venezia, l’ottava edizione del Ca’Foscari Short Film Festival,  prima kermesse cinematografica in Europa interamente organizzata e gestita da un’università, che attraverso le sue proposte in cartellone, frutto di un’attenta selezione,  si propone di esplorare le nuove tendenze cinematografiche e scoprire i nuovi  talenti provenienti dalle scuole di cinema di tutto il mondo. La giuria composta da tre registi, l’italiana Roberta Torre, il giapponese Hiroki Hayashi e il polacco Marcin Bortkiewicz, ha decretato quale vincitore del Concorso Internazionale il cortometraggio uzbeko Mama–Mother  di Abduazim Ilkhomjonov e Botir Abdurakhmonov, con la seguente motivazione: Per la semplicità nella scelta di significati ed espressioni che aiutano a mostrare la tragedia impossibile da mostrare. La Giuria ha inoltre assegnato la Menzione speciale Volumina, per l’opera che offre il miglior contributo al cinema come arte, al cortometraggio d’animazione Astrale di Bérénice Motais de Narbonne (Francia, 2017) della Ecole Nationale Supérieure des Arts Décoratifs di Parigi con la motivazione: Per il coraggio di aver affrontato un tema particolare, che mantiene i propri limiti, ma che non ostacola l’amore familiare. Continua a leggere

Venezia: dal 21 al 24 marzo l’ottava edizione del “Ca’ Foscari Short Film Festival”

Da mercoledì 21 a sabato 24 marzo all’Auditorium Santa Margherita di Venezia avrà luogo l’ottava edizione del Ca’ Foscari Short Film Festival: realizzata con la collaborazione della Fondazione di Venezia e di AVA, Associazione Veneziana Albergatori, la kermesse cinematografica è la prima in Europa ad essere interamente concepita, organizzata e gestita da un’università; mantiene fede al suo originario proposito, essere una manifestazione pensata dai giovani per i giovani, protagonisti di questa grande festa, dall’una e dall’altra parte dello schermo; lo Short è infatti concepito come momento professionalmente formativo per gli studenti volontari di Ca’ Foscari, i quali forniscono linfa vitale sempre nuova alla collaudata macchina organizzativa, guidata da figure professionali d’esperienza, con il coordinamento del direttore artistico e organizzativo Roberta Novielli.
In particolare i giovani risultano coinvolti in tutte le fasi della realizzazione: dal catalogo alla logistica, dall’ufficio stampa ai sottotitoli, dal gruppo video alla distribuzione. Il Concorso Internazionale si conferma anche quest’anno come una vetrina privilegiata per scoprire le migliori opere di giovani registi che frequentano o si sono appena laureati nelle più prestigiose scuole di cinema e università del mondo. Continua a leggere

Venezia 75: Guillermo del Toro presidente della Giuria

Guillermo del Toro (Wikipedia)

Il regista Guillermo del Toro (La forma dell’acqua – The Shape of Water, Il labirinto del fauno, La spina del diavolo) presiederà la Giuria internazionale del Concorso della 75ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (29 agosto – 8 settembre), che assegnerà il Leone d’Oro per il miglior film e gli altri premi ufficiali. La decisione è stata presa dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, che ha fatto propria la proposta del Direttore della Mostra Alberto Barbera. Guillermo del Toro nell’accettare la proposta ha dichiarato: “Essere presidente a Venezia è un onore immenso, e una responsabilità che accetto con rispetto e gratitudine. Venezia è una finestra sul cinema mondiale, e un’opportunità per celebrare la sua forza e rilevanza culturale”.  (Fonte: sito della Biennale di Venezia)

Ca’ Foscari Short Film Festival: il manifesto e qualche anticipazione sull’ottava edizione

Si avvicina l’ottava edizione del Ca’ Foscari Short Film Festival nell’anno del centocinquantesimo anniversario della fondazione dell’Università Ca’ Foscari Venezia: dal 21 al 24 marzo  l’ Auditorium Santa Margherita, nel cuore del centro storico di Venezia, ospiterà le proiezioni dei trenta cortometraggi del Concorso Internazionale dedicato agli studenti delle scuole di cinema e università di tutto il mondo, accompagnati da programmi speciali, omaggi e masterclass.
Il Festival, realizzato con la collaborazione della Fondazione di Venezia, è il primo in Europa interamente concepito, organizzato e gestito da un’università e mantiene fede alla sua mission di essere una manifestazione pensata dai giovani per i giovani: gli studenti volontari di Ca’ Foscari sono infatti coinvolti in tutte le fasi della realizzazione, guidati da figure professionali d’esperienza, con il coordinamento del direttore artistico e organizzativo Roberta Novielli. Il Concorso Internazionale, momento centrale dello Short, si conferma come una vetrina privilegiata per scoprire le migliori opere di giovani registi che frequentano o si sono appena laureati nelle più prestigiose scuole di cinema e università del mondo: trenta  cortometraggi selezionati tra i circa 2.500  pervenuti da oltre 100 paesi, che spaziano dagli Usa all’Australia, dall’Islanda al Sud Africa, dal Costa Rica all’Uzbekistan, passando per Indonesia, Colombia, Nigeria e molti altri . Continua a leggere

Venezia 74, i premi collaterali

In attesa che questa sera, sabato 9 settembre, vengano svelate le decisioni della Giuria internazionale presieduta da Annette Bening riguardo il vincitore del Leone d’Oro e degli altri riconoscimenti ufficiali, a chiusura di una Mostra del Cinema che si è rivelata piuttosto ricca di ottime proposte e ha messo in luce, fra l’altro, una certa, ben ritrovata, vitalità del cinema italiano (nell’augurio che possa fungere da sprone definitivo, dopo vari segnali in ordine sparso), sono stati intanto annunciati i Premi Collaterali della 74ma edizione, la cui consegna ha luogo nella Sala Tropicana 1 dell’Hotel Excelsior, come da elenco di seguito riportato. Continua a leggere

Proiezione a Venezia e Sarzana (SP) per “Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi”

Dopo l’anteprima al Biografilm Festival-International Celebration Of Lives di Bologna e al Festival Kilowatt (Sansepolcro, AR), il film Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi, scritto e diretto da Marco Martinelli con protagonista Ermanna Montanari (produzione Teatro delle Albe/Ravenna Teatro con StartCinema) sarà presentato a Venezia giovedì 31 agosto all’interno degli Incontri di Cinematografo-Fondazione Ente dello Spettacolo nell’ambito della 74ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica.
Domenica 3 settembre invece sarà proiettato a Sarzana (SP) al Festival della Mente. A Venezia l’incontro, alla presenza di Marco Martinelli, Ermanna Montanari, delle bambine co-protagoniste e di parte del cast tecnico di produzione e post produzione, verrà coordinato da Marina Fabbri, studiosa di teatro e cinema, direttore del Noir in festival di Courmayeur, collaboratrice delle Giornate degli Autori. Continua a leggere