Archivi tag: Bibliotheca Universalis

“Turn of the Century”: le poesie di Claudio Sottocornola tradotte in inglese

Claudio Sottocornola arriva sul mercato di lingua inglese con Turn of the Century: la ricercatrice americana Luisa del Pilar Massey, di origine texana e lettrice madrelingua nei licei bergamaschi, ha curato una traduzione fedele e attenta, sensibile e avvincente delle poesie del filosofo del pop, da anni impegnato in una capillare opera di rilettura del contemporaneo alla luce di poliedrici strumenti espressivi, come musica, poesie e immagini. Ora la prestigiosa rivista internazionale Contemporary Literary Horizons omaggia il filosofo, poeta, musicologo e performer italiano pubblicandone le liriche in inglese, con versione italiana a latere (dopo le precedenti traduzioni in spagnolo, rumeno e francese) per la sua Bibliotheca Universalis (Edizioni PIM), che include autori di ogni parte del mondo nella collana Aula Magna. La traduzione predilige una declinazione americana della lingua inglese, voluta dall’autore per evidenti ragioni affettive (ha vissuto e studiato negli Stati Uniti), che si confà perfettamente alla natura on the road di molte poesie di Sottocornola, le quali spaziano dalla metà degli anni ’70 al nuovo millennio,  così da tratteggiare gli scenari di una Fin de siècle (titolo della silloge originale, uscita nel 2015) che si spinge sino ai nostri giorni, fra eco del post ’68, pensiero debole e crollo delle ideologie, fenomeni migratori e ricerca di senso nell’età della crisi globale.  Continua a leggere

“Fin de siècle”: le poesie di Claudio Sottocornola in lingua francese

Claudio Sottocornola

Dopo le traduzioni in spagnolo e rumeno, le poesie di Claudio Sottocornola parlano finalmente la lingua di Rimbaud e Baudelaire, tradotte in francese dalla penna sensibile e attenta di Patricia Bonnaudet.
La prestigiosa rivista internazionale Contemporary Literary Horizons omaggia infatti nuovamente il filosofo, poeta, musicologo e performer italiano dando alle stampe la versione francofona di Fin de siècle, per la sua  Bibliotheca Universalis, che include autori di ogni parte del mondo nella pregevolissima collana Aula Magna.
Le poesie di Sottocornola, che spaziano dalla metà degli anni ’70 al nuovo millennio e tratteggiano gli scenari di un’epoca in dissolvenza fra pensiero debole e fenomeni migratori, crisi globale e ricerca di senso, sembrano fatte apposta per la lingua francese, a causa della loro musicalità evanescente e liquida, trovando una sorta di naturale affinità e sinergia con l’idioma d’Oltralpe.
Alle 33 poesie scelte delle precedenti raccolte, la versione francese ne aggiunge una, giovanile e struggente, sul senso della vita, La vita (amore, morte, dolore), mantenendo un’introduzione critica di Daniel Dragomirescu, scrittore ed editor bucarestano, cui si aggiunge una postfazione del docente bergamasco Giovanni Rota Sperti. La silloge Fin de siècle, nelle versioni spagnola, rumena e francese, attinge alle due precedenti raccolte, Giovinezza… addio. Diario di fine ‘900 in versi (2008) e Nugae, nugellae, lampi. Quaderno di liceo (2009), summae di tutta la produzione poetica dell’autore in italiano, caratterizzate appunto da una sorta di malinconia e da un senso incombente del fluire del tempo che porta con sé la dissolvenza di ogni cosa. Continua a leggere

“Fin de siglo”, le poesie di Sottocornola tradotte per il pubblico di lingua spagnola

0001Claudio Sottocornola arriva sul mercato di lingua spagnola: la prestigiosa rivista internazionale Contemporary Literary Horizon omaggia infatti il filosofo, poeta, musicologo e performer italiano traducendo le sue liriche in spagnolo per la sua Bibliotheca Universalis, che include autori di ogni parte del mondo nella pregevolissima collana Aula Magna.
Tradotte con sensibilità e rigore, le poesie di Sottocornola spaziano dalla metà degli anni ’70 al nuovo millennio e tratteggiano gli scenari di una Fin de siècle (come titola la silloge originale) che si spinge sino ai nostri giorni, fra pensiero debole e fenomeni migratori, crisi globale e ricerca di senso. Fin de siglo propone 33 poesie scelte di Sottocornola, nella duplice versione italiana e spagnola (lingua che si sposa perfettamente con il lirismo empatico e viscerale del poeta), un’introduzione critica di Daniel Dragomirescu, scrittore ed editor bucarestano, e un profilo culturale dell’autore in italiano, inglese e spagnolo, insieme ad una bibliografia completa delle opere. Continua a leggere