Archivi tag: Cinema/Televisione

Diari di Cineclub, online il numero 68-Gennaio 2019

E’ online, scaricabile gratuitamente, il numero 68 – Gennaio 2019 di Diari di Cineclub, periodico indipendente di cultura ed informazione cinematografica. Fra gli articoli di questo numero: L’anno che verrà… (Marco Asunis); Archivi audiovisivi: fare rete e associarsi per recuperare, conservare, mettere a disposizione un patrimonio di audio e immagini della recente storia di tutti (Letizia Cortini); I perché della crisi del cinema italiano ( Mino Argentieri); Welles cena con Togliatti. FBI indaga (DdC); Fantacinema e thriller giallo… verde a p.zza Santa Croce in Gerusalemme (Roberto Venturoli); Il gioco delle coppie (non – fiction) di Oliver Assayas (Giovanni Ottone); Bernardo Bertolucci: il cinema come poesia visiva (Leonardo Dini); Bertolucci ed Enzo Ungari. In memoriam (Stefano Beccastrini); La creatività secondo Bertolucci (Marino Demata); La ballata di Buster Scruggs (Barbara Rossi); Domani si balla di Maurizio Nichetti  (Ignazio Gori); The tourist (2010) di Florian Henckel von Donnersmarck (Giuseppe Previti); Il Vangelo secondo Matteo. Pasolini narra Cristo ( Giacinto Zappacosta); Il Cinema dei Diritti Umani produce consapevolezza in questi anni bui (Maurizio Del Bufalo); All’armi, siam sempre più fascisti, sovranisti e antieuropeisti! (Antonio Loru); Tosca, anno 1900, a Roma (Mario Dal Bello); Gli anni ruggenti del cinema italiano (1958-1968). Una stagione indimenticabile (Pierfranco Bianchetti); Omaggio a Elvira Notari (Paola Dei); Il doppiaggio: vocalità e valore (Carmen De Stasio); Bohemian Rhapsody: rapsodia del doppiaggio (Tiziana Voarino); Hollywood party (di B. Edwards, con Peter Sellers; 1968). Hrundy V. Bakshi, il flagello di Dio (Demetrio Nunnari); Il Gattopardo (1963). Antonio Falcone; Santiago, Italia  (Giulia Marras); Film, cinema e giovani. Quattro chiacchere, tra presente e futuro (Marco Zerbarini); 1922. Un originale Netflix che ha soddisfatto Stephen King (Giorgia Bruni); La televisione del nulla e dell’isteria (XXIII- DdC); Omaggio. Anna Magnani, lupa romana (DdC).

Diari di Cineclub, online il numero 65- Ottobre 2018

E’ online, scaricabile gratuitamente, Diari di Cineclub n. 65 – Ottobre 2018, periodico indipendente di cultura ed informazione cinematografica; fra gli articoli di questo numero: Perché a Venezia non ci vado più (e non sto parlando solo di Netflix…). Nuccio Lodato; Assalto al Filmstudio (Filmstudio); Quando le scale finiranno per menacce (Giorgia Bruni); Sulla mia pelle/Sulla nostra pelle (Nino Genovese); Venezia 75: un Festival in pericolo (Giovanni Ottone); The Great Buster. A celebration. Peter Bogdanovich (Elisabetta Randaccio); Il giorno da Leone a Venezia per Alfonso Cuaron (Paola Dei). Ricordo di Florestano Vancini da Ferrara, a dieci anni dalla scomparsa (Maria Cristina Nascosi); Cinema e letteratura. I grandi capolavori di fantascienza da Asimov a Dick (Fabio Massimo Penna); L’avventura d’un povero cristiano tra televisione e teatro (Giacinto Zappacosta); Per favore non toccate le vecchiette (1968)- Demetrio Nunnari; Il regime fascista e la settima arte: tra telefoni bianchi e neri, il cinema italiano dal 1930 al 1943 (Pierfranco Bianchetti); Amatissimo Van Gogh – Solitario Vincent (Carmen De Stasio); Dell’ironia: Luigi Magni e la commedia romana (Andrea Fabriziani); La sceneggiatura nel film neorealista (Umberto Barbaro); Firenze FilmCorti Festival. Un tour cinematografico senza precedenti in provincia di Firenze (M.D.); Le giornate del cinema muto di Pordenone con Bonard, Di Giacomo, Honoré De Balzac e Francesca Bertini (Franco La Magna); L’inquilino del terzo piano di Roman Polanski (Giuseppe Previti); Diari di Cineclub | You Tube. A cura di Nicola De Carlo; La televisione del nulla e dell’isteria (XX). DdC; Omaggio. Alain Delon ricorda Romy Schneider. DdC.

 

Ingmar Bergman,“film come sogni, film come musica”

Mandatory Credit: Photo by REX/Shutterstock (281305e)
– INGMAR BERGMAN
VARIOUS

“Film come sogni, film come musica. Nessun’arte passa la nostra coscienza come il cinema, che va diretto alle nostre sensazioni, fino nel profondo, nelle stanze scure della nostra anima”. (Ingmar Bergman)

Una frase emblematica, idonea a riassumere la poetica cinematografica di un autore, di cui quest’anno si celebra il centenario dalla nascita, tra i massimi protagonisti del cinema europeo, che, poggiando sulle solidi basi della cultura teatrale e letteraria della sua terra d’origine, ha saputo evolversi dalle iniziali fasi sperimentali ad una rigorosa essenzialità stilistica, sempre rispettosa, tanto come scrittura che come regia, del mezzo cinematografico in quanto tale, ponendo cruciali e sempre attuali interrogativi sulla condizione umana nel percorrere il tortuoso sentiero all’interno dell’esistenza. Continua a leggere

Roma, due giorni di workshop “Tra cinema e fumetto, dallo storyboard al layout”

Martedì 18 e mercoledì 19 luglio  dalle ore 18.00 alle ore 20.00, alla Scuola delle Arti al Politecnico (via G.B. Tiepolo 13/a) nel quartiere Flaminio a Roma, avrà luogo il workshop Tra cinema e fumetto, dallo storyboard al layout. Due giorni dedicati allo studio delle inquadrature di film e tavole, analizzando le tecniche di regia, similitudini e differenze tra cinema e fumetto, con una particolare attenzione alle reciproche influenze tematiche e artistiche. Sono previste varie esercitazioni pratiche: scelta una sequenza di alcuni secondi tratta da un film, verrà trasposta in fumetto, con la realizzazione di una pagina o due di layout e uno storyboard dell’intera scena, con attenzione all’inquadratura, al montaggio della tavola, ai tagli e al ritmo narrativo. Il workshop, a numero chiuso – massimo 15 partecipanti – ha un prezzo di 40 euro, che comprende tutti i materiali necessari per le esercitazioni. L’evento fa parte della proposta artistica della Scuola delle Arti al Politecnico, che prevede corsi di scultura, disegno e pittura, pianoforte, canto, violino e da quest’anno la novità del corso di ceramica al tornio. Corsi sempre aperti, tenuti da artisti e lezione di prova gratuita.

Contributo di partecipazione per i due giorni: 40 euro

Tessera associativa: 5 euro- Sconto del 10% ai possessori Bibliocard

 

L’ultimo metro di pellicola (2015)

Coloro che, come lo scrivente, veleggiano ormai verso i cinquant’anni d’età e abbiano mantenuto costante nello scorrere del tempo la passione verso il cinema, in ogni sua forma di manifestazione, credo non possano aver dimenticato quanto vissuto da ragazzini all’interno di una spesso fumosa sala cinematografica di paese, magari seduti in galleria su poltroncine di legno la cui scomodità veniva presto dimenticata una volta che, accompagnata da un caratteristico rumore, una misteriosa figura, appena visibile dietro un piccolo vetro, azionava il proiettore, un sottile fascio di luce irradiava lo schermo e, dopo il rapido susseguirsi di fotogrammi riproducenti un conto alla rovescia, prendeva vita il film tanto atteso, a volte preceduto da un breve “prossimamente”…
Suggestioni, quelle descritte, riaffiorate nella mia mente (e nel mio cuore) nel corso della visione del bel documentario scritto e diretto da Elio Sofia, al suo esordio dietro la macchina da presa dopo i trascorsi d’attore e sceneggiatore, L’ultimo metro di pellicola,  autoprodotto dallo Studio Gazzoli, di cui lo stesso regista fa parte. Continua a leggere

“Il cinema è …”

Umberto Eco

Umberto Eco

Il cinema è un alto artificio che mira a costruire realtà alternative alla vita vera, che gli provvede solo il materiale grezzo”.

(Umberto Eco)

Stato di grazia

François Truffaut (albengacorsara.it)

François Truffaut (albengacorsara.it)

“Tre film al giorno, tre libri alla settimana, dischi di grande musica sarebbero sufficienti a rendermi felice fino alla morte”.
(François Truffaut, da François Truffaut- La biografia, Antoine de Baecque e Serge Toubiana, Edizioni Lindau).