Buon San Valentino

“Ci sono persone che si sposano per un colpo di fulmine e altre che rimangono single per un colpo di genio” (fonti varie, dai Peanuts di Charles M. Schulz al Leonardo Pieraccioni di Un fantastico via vai, 2013).

Un fantastico via vai

Un fantastico via vai costituisce il tentativo da parte di Leonardo Pieraccioni, regista, attore e sceneggiatore, lodevole ma in buona parte naufragato fra i flutti delle buone intenzioni, di smarcarsi dal consueto canovaccio delineato sin dai tempi del suo secondo film, Il ciclone (’96), seguente al felice esordio di un anno precedente, I laureati. Minime … More Un fantastico via vai

Fuga di cervelli

Anche un film del tutto inutile, brutto ed autoreferenziale, come Fuga di cervelli permette qualche spunto riflessivo, sullo stato di salute del cinema italiano in particolare, evidenziando come si sia potuto, ancora una volta, gettare alle ortiche un’idea potenzialmente valida e più volte avallata in questi anni (con risultati altalenanti), ovvero offrire risalto cinematografico a … More Fuga di cervelli

“Finalmente la felicità” e “Vacanze di Natale a Cortina”: l’insostenibile pesantezza del vuoto

Senza impelagarmi in disquisizioni cinefile-sociologiche volte a scoprire il perché i consueti nostrani “film natalizi” abbiano avuto uno scarso impatto al botteghino rispetto al passato, almeno stando ai dati del primo weekend di programmazione, da amante del cinema tout court, in tutte le sue manifestazioni, con questo articolo vorrei semplicemente mettere in evidenza come sia … More “Finalmente la felicità” e “Vacanze di Natale a Cortina”: l’insostenibile pesantezza del vuoto

I laureati (1995)

Leonardo Pieraccioni (Firenze, 1965), attore, regista e sceneggiatore, è stato protagonista, a suo modo, di un certo rilancio del cinema italiano sul finire degli anni ’90, con commedie dall’umorismo garbato, surreali fiabe moderne, ma con la grave pecca di non prevedere, man mano che proseguiva nella sua carriera, un’evoluzione, sia del personaggio sempliciotto e di … More I laureati (1995)