Archivi tag: Luca Vendruscolo

Domani è un altro giorno

(MyMovies)

Roma, oggi. Giuliano (Marco Giallini), noto attore teatrale, estroverso ed aperto alla vita, divorziato e con un figlio studente universitario a Barcellona, vive solo, insieme all’amato cane Pato.
Le sue condizioni di salute non sono delle migliori, il cancro ai polmoni  che lo ha colpito circa un anno addietro non intende regredire, anzi sta per estendersi a tutto il corpo, tanto che il nostro ha ormai preso la decisione di interrompere qualsiasi trattamento ed attendere così il giorno della dipartita. Nulla sembra potergli far cambiare idea, neanche la contrarietà espressa dalla sorella Paola (Anna Ferzetti) o la presenza dell’amico di lunga data Tommaso (Valerio Mastandrea), giunto dal Canada, vincendo la paura dell’aereo, dove vive con la sua famiglia ed insegna robotica all’università; soggiornerà nella Capitale per quattro giorni, tempo bastevole per ritrovare l’intesa di un tempo, quella complicità, anche silente, propria di due caratteri del tutto diversi, Tommaso è piuttosto introverso e alquanto laconico, la capacità  di ridere l’uno dell’altro nel rammentare le loro esperienze passate, provando ad allontanare la tristezza incombente sforzandosi di vivere al meglio il presente, in nome di una fraterna amicizia indelebile a fronte di qualsivoglia avversità, che sarà sublimata da Giuliano in un atto finale da attore consumato … Continua a leggere

32mo Torino Film Festival

L’immagine simbolo del 32mo Torino Film Festival, un autoscatto, risalente al 1975, del fotografo e cineasta Jerry Schatzberg

L’immagine simbolo del 32mo Torino Film Festival, un autoscatto, risalente al 1975, del fotografo e cineasta Jerry Schatzberg

E’ stata presentata ieri, martedì 11 novembre, con la consueta duplice conferenza stampa (di mattina alla Casa del Cinema di Roma, in serata al Cinema Massimo di Torino), la 32ma edizione del Torino Film Festival, che prenderà il via venerdì 21 novembre presso l’Auditorium Gianni Agnelli con la proiezione di Gemma Bovery, film diretto da Anne Fontaine, per concludersi sabato 29 alla Multisala Reposi, ospite d’onore Anna Mazzamauro (presenterà un omaggio ad Anna Magnani), quando sarà proiettata la pellicola di chiusura della kermesse torinese, Wild, di Jean-Marc Vallée. Al regista britannico Julien Temple sarà conferito il Gran Premio Torino, sabato 22 novembre, alle 19.45. Dopo la consegna del premio, verrà proiettato Sex Pistols – Oscenità e furore (The Filth and the Fury, 2000), uno dei tre film dedicati dal cineasta al gruppo punk-rock inglese, serie iniziata con La grande truffa del rock’n’roll (The Great Rock ‘n’ Roll Swindle, 1979) e conclusa con The Sex Pistols: There’ll Always Be an England, 2008. La direzione artistica del Festival, il quale può contare su 197 titoli in cartellone, quest’anno è affidata ad Emanuela Martini, che nelle scorse edizioni ha affiancato i direttori Nanni Moretti, Gianni Amelio e Paolo Virzì (ora Guest Director) e dei quali ha dichiarato di volerne mantenere, nell’ordine, “il rigore, la passione, lo spirito pop. E naturalmente l’intelligenza con la quale tutti e tre si sono avvicinati al Torino Film Festival, riconoscendone e apprezzandone l’identità e impegnandosi a preservarla, nel momento stesso in cui lo modellavano sui loro gusti e le loro idee di cinema”. Continua a leggere