Archivi tag: Paolo Baratta

News da Venezia e Roma

John Woo

Tre nuovi titoli, presentati in anteprima mondiale, vanno a completare il programma della 74ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (30 agosto – 9 settembre), diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale presieduta da Paolo Baratta: Zhuibu (Manhunt), l’atteso ritorno di John Woo, che ha ricevuto a Venezia il Leone d’oro alla carriera nel 2010, al thriller poliziesco, genere che lo ha reso famoso con The Killer e Hardboiled.
Remake contemporaneo di un classico giapponese del genere, è la storia di un uomo cinese incastrato per omicidio in Giappone, che tenta di riabilitare il suo nome mentre deve sfuggire alla caccia della polizia giapponese e agli attacchi di misteriosi killer. Il film verrà presentato Fuori Concorso; L’ordine delle cose, di Andrea Segre (Io sono Li, La prima neve), che racconta la storia di Corrado, poliziotto di una task force specializzata nella gestione del sistema di controllo dei flussi migratori, il quale riceve il compito di coordinare una delicata missione in Libia e lì incontra Swada, una donna somala che sta cercando di raggiungere il marito in Finlandia. Il film verrà presentato in Proiezioni speciali; infine L’enigma di Jean Rouch a Torino – Cronaca di un film raté, documentario diretto da Marco di Castri, Paolo Favaro, Daniele Pianciola, che racconta la storia di quello che fu un vero “laboratorio d’idee”, e la nascita del film che ne è derivato: Enigma, ricostruendo i due anni che intercorsero tra l’arrivo di Jean Rouch e la conclusione del progetto, attraverso la voce dei suoi protagonisti in dialogo con un materiale straordinario: oltre 20 ore di making of.
Il film sarà presentato all’interno della sezione competitiva Venezia Classici – Documentari. Continua a leggere

Venezia 74, ecco le giurie

Jasmine Trinca

Sono state definite le composizioni delle quattro Giurie internazionali (Venezia 74, Orizzonti, Premio Venezia Opera Prima Luigi De Laurentiis, Venice Virtual Reality) della 74ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (30 agosto – 9 settembre), diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta.
Le personalità chiamate a fare parte della Giuria del Concorso di Venezia 74, oltre alla presidente, l’attrice statunitense Annette Bening, sono: la regista e sceneggiatrice ungherese Ildikó Enyedi; il regista, produttore e sceneggiatore Michel Franco; l’attrice inglese Rebecca Hall; l’attrice Anna Mouglalis, volto iconico del cinema francese d’autore; il critico cinematografico anglo-australiano David Stratton; l’attrice Jasmine Trinca, una delle più importanti interpreti italiane della sua generazione; Edgar Wright, regista e sceneggiatore inglese; il regista, produttore e sceneggiatore Yonfan. La Giuria Venezia 74 assegnerà ai lungometraggi in Concorso i seguenti premi ufficiali: Leone d’Oro per il miglior film, Leone d’Argento – Gran Premio della Giuria, Leone d’Argento – Premio per la migliore regia, Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile, Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile, Premio per la migliore sceneggiatura, Premio Speciale della Giuria, Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergente. Continua a leggere

Venezia 74: Leoni d’oro alla carriera per Jane Fonda e Robert Redford

Jane Fonda e Robert Redford (Movieplayer)

L’attrice statunitense Jane Fonda e il regista ed attore statunitense Robert Redford riceveranno i Leoni d’oro alla carriera della 74ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (30 agosto – 9 settembre).
La decisione è stata presa nei giorni scorsi dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, su proposta del Direttore della Mostra Alberto Barbera. La consegna avrà luogo venerdì 1 settembre nella Sala Grande del Palazzo del Cinema (Lido di Venezia), prima della proiezione Fuori Concorso del film di Netflix Our Souls at Night, diretto da Ritesh Batra e interpretato da Jane Fonda e Robert Redford, prodotto da Redford e dalla sua società Wildwood Enterprises, Inc. Basato sul romanzo di Kent Haruf, adattato per lo schermo da Scott Neustadter e Michael H. Weber (Colpa delle stelle), il film comincia quando la vedova Addie Moore (Jane Fonda) si presenta a sorpresa dal suo vicino di casa, il vedovo Louis Waters (Robert Redford).
In quella cittadina in Colorado sono stati vicini per decenni, ma fino a quel momento con pochi contatti; il film verrà distribuito in tutto il mondo da Netflix nel 2017.

Venezia 74: apertura con “Downsizing”, di Alexander Payne

Sarà Downsizing, diretto da Alexander Payne (Sideways, Paradiso amaro, Nebraska) ed interpretato da Matt Damon, Christoph Waltz, Hong Chau e Kristen Wiigi, il titolo di apertura, in Concorso, della 74ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (30 agosto – 9 settembre), diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale presieduta da Paolo Baratta:sarà proiettato in prima mondiale mercoledì 30 agosto nella Sala Grande del Palazzo del Cinema al Lido di Venezia.
Dalla sinossi ufficiale, l’iter narrativo di Downsizing è incentrato sulle avventure di Paul Safranek (Matt Damon), un uomo ordinario di Omaha che, insieme alla moglie Audrey (Kristen Wiig), sogna una vita migliore.
Per rispondere alla crisi mondiale causata dalla sovrappopolazione, gli scienziati hanno sviluppato una soluzione radicale che permette di rimpicciolire gli essere umani a pochi centimetri d’altezza. Le persone presto scoprono che i loro risparmi valgono di più in un mondo più piccolo e, con la promessa di uno stile di vita lussuoso oltre ogni loro aspettativa, Paul e Audrey decidono di correre il rischio di sottoporsi a questa pratica controversa, imbarcandosi in un’avventura che cambierà le loro vite per sempre. Continua a leggere

Venezia 74: Annette Bening presidente della Giuria internazionale

Annette Bening

L’attrice statunitense Annette Bening (I ragazzi stanno bene, La diva Julia, American Beauty, Bugsy, Rischiose abitudini) presiederà la Giuria internazionale del Concorso della 74ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (30 agosto – 9 settembre), che assegnerà il Leone d’Oro per il miglior film e gli altri premi ufficiali.
La decisione è stata presa dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, su proposta del Direttore della Mostra Alberto Barbera, il quale ha dichiarato “Era tempo che la lunga serie di presidenze maschili della Giuria internazionale della Mostra del Cinema di Venezia venisse interrotta per far posto a una donna di grande talento, intelligenza e ispirazione.
Sono particolarmente lieto che Annette Bening abbia accettato questo ruolo, che saprà svolgere in virtù del talento manifestato in una carriera da star hollywoodiana contraddistinta da scelte sempre interessanti e spesso coraggiose. Attrice raffinata e istintiva, capace di sfumature complesse, Annette Bening conferisce ai ruoli da lei interpretati un calore e una naturale eleganza che rendono la visione dei suoi film un’esperienza straordinaria. Le do il benvenuto a Venezia”. Annette Bening ha a sua volta dichiarato: “È un onore per me essere stata chiamata a ricoprire il ruolo di Presidente della Giuria alla Mostra del Cinema di Venezia. Aspetto con impazienza di guardare i film e lavorare insieme ai miei colleghi giurati per celebrare il meglio del cinema mondiale di quest’anno”.

Un nuovo regolamento per la 74ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

leone-doro-1024x1024Il Cda della Biennale di Venezia, presieduto da Paolo Baratta, ha approvato nei giorni scorsi il nuovo Regolamento della 74ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, che si svolgerà al Lido di Venezia dal 30 agosto al 9 settembre, diretta da Alberto Barbera. Il Cda ha deciso di istituzionalizzare l’attribuzione di due Leoni d’Oro alla carriera in ciascuna delle edizioni future della Mostra, su proposta del Direttore rivolta al Presidente e al Consiglio di Amministrazione: il primo, assegnato a un regista (o una figura di elevata professionalità) per il contributo offerto dall’insieme della sua opera allo sviluppo dell’arte cinematografica; il secondo a un attore o un’attrice, che abbiano saputo interpretare al meglio le esigenze espressive dei registi per cui hanno lavorato, apportando nel contempo un personale contributo estetico, simbolico e autoriale all’arte della recitazione.
Per la sezione Orizzonti, il Premio per la migliore interpretazione sarà raddoppiato e destinato sia alla migliore interpretazione maschile, sia alla migliore interpretazione femminile, per cui la Giuria Internazionale Orizzonti, composta da un massimo di 7 personalità del cinema e della cultura di diversi Paesi, assegnerà, senza possibilità di ex-aequo, i seguenti premi: Continua a leggere

Venezia 73: il programma della Sala Web

BRQKEAURUA4425918 lungometraggi, di cui 11 della sezione Orizzonti, quattro di Biennale College – Cinema, uno del Cinema nel Giardino, uno del Programma speciale ed uno Fuori Concorso, formano il ricco programma in prima mondiale della Sala Web della 73ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta. Dopo il grande successo delle edizioni precedenti, per il quinto anno la Sala Web consentirà la visione online in tutto il mondo, raggiungibile dal sito www.labiennale.org, di film significativi della selezione ufficiale, per cinque giorni a partire da quello in cui vengono presentati in prima mondiale al Lido. Dal suddetto sito già da giovedì 18 agosto è possibile acquistare il biglietto o il pass digitale per i 18 film.
Oltre ai titoli della sezione Orizzonti e di Biennale College, per la prima volta la Sala Web presenta quest’anno film selezionati da altre sezioni, come El vendedor de orquideas (Programma speciale) del Leone d’Oro 2015 Lorenzo Vigas. Continua a leggere