Archivi tag: Reggio Calabria

Buon compleanno, Paolo Fiorino!

Paolo Fiorino

Ho avuto modo di conoscere Paolo Fiorino, attore originario di Palmi (RC), qualche anno addietro e da quel primo incontro, una chiacchierata telefonica, sono rimasto colpito dal suo modo di porsi  sempre diretto, sincero, non scevro da una suadente e naturale eleganza.
Ero al corrente, in buona parte, del suo ricco percorso artistico a tutto tondo, comprensivo di cinema, teatro e televisione, senza dimenticare i lavori radiofonici o i fotoromanzi e qualche reclame, mi aveva colpito la sua presenza scenica, ma, una volta che stima ed amicizia reciproche si sono incrementate negli anni, ne ho ammirato anche la profonda sensibilità, come evidenziato dalla dedizione rivolta alla famiglia, la moglie Angela, con la quale ha festeggiato nel 2015 i cinquant’anni di matrimonio, i figli, i nipoti, riuscendo infine, con sacrifici e caparbietà, a coronare un sogno e a conferirgli una dimensione prettamente umana; qualche giorno fa ci siamo sentiti via telefono, ricordando l’importante compleanno, 80 anni, che Fiorino festeggia oggi, mercoledì 16 maggio, così da ripercorrere insieme le tappe salienti della sua carriera. Lo invito subito a tornare indietro nel tempo, Paolo bambino, la sua famiglia, la nascente passione per il mondo dello spettacolo…88x31 Continua a leggere

Pentedattilo Film Festival XI Edizione

Prenderà il via giovedì 7, per concludersi lunedì 11 dicembre, l’ XI edizione del Pentedattilo Film Festival, kermesse cinematografica internazionale dedicata ai cortometraggi, che fin dalla sua nascita si è distinta per offrire al pubblico la visione di un cinema “altro”, considerando al riguardo l’ originalità di articolazione e la qualità dei contenuti, senza dimenticare il fascino del particolare connubio cultura-territorio: l’evento è incentrato infatti sul recupero, in forma di concreta valorizzazione, del caratteristico “paese fantasma” di Pentedattilo (RC), riconosciuto patrimonio di bellezza dall’Unione Europea ed ora assunto a luogo- immagine idoneo al confronto, per via dell’intermediazione offerta dal mezzo cinematografico, su temi sempre più attuali (l’interculturalità, la tolleranza, la pace e la solidarietà). Promosso e realizzato da Ram Film, per la direzione generale di Americo Melchionda e quella artistica di Emanuele Milasi, il Festival presenta una selezione di cortometraggi all’interno di due sezioni (Territorio in movimento/Animazione), oltre ad una articolata sezione Fuori Concorso (Documentari, Metal Night, Smile!, Think) per un programma che avrà come location oltre alla zona del borgo di Pentedattilo (Chiesa SS. Pietro e Paolo, Casa delle Muse, Casa della Pace), anche il Teatro Cilea e il CineTeatro Metropolitano di Reggio Calabria. Riguardo la sezione Territorio in movimento, la regia risulta composta da Suranga D. Katugampala, regista e sceneggiatore, Basil Khalil, regista e sceneggiatore, Daniel Chan, sceneggiatore, mentre quella Animazione da Marino Guarnieri, regista e animatore, Éva Katinka Bognár, regista e animatrice, Tino Franco, regista e produttore. Continua a leggere

A Ciambra

Ciambra, comunità Rom stanziale ai margini della città di Gioia Tauro, provincia di Reggio Calabria.
Qui vive, o, meglio, sopravvive, insieme alla sua numerosa famiglia, il quattordicenne Pio (P.Amato), adattandosi in fretta a quanto il degradato ambiente in cui è nato e cresciuto può offrirgli; beve, fuma, apprende i primi rudimenti sul furto d’auto grazie al fratello Cosimo (Damiano Amato), così come la necessità di mantenere buoni rapporti con le ‘ndrine, le famiglie di ‘ndrangheta che gestiscono e controllano le attività illecite di alcuni membri della comunità.
Pio si distacca però dagli “insegnamenti” familiari riguardo i contatti con gli immigrati africani, “i marocchini” come vengono chiamati dai Rom, divenendo amico di Ayiva (Koudous Seihon), il quale gli sarà a fianco, spalleggiandolo, una volta che il ragazzino avvertirà il dovere di provvedere al sostentamento della famiglia, quando padre e fratello saranno arrestati per furto all’interno di un’abitazione. Quella antica condizione di libertà, senza alcun capo da cui dipendere, proclamata da nonno Emiliano e rammentata al nipote è ormai destinata a scomparire, trasmutata in una schiavitù che ti inchioda ad una realtà imposta, dove quella briciola d’innocenza rimasta sarà fatta fuori dalla necessità ormai obbligata di alcune scelte, “soli contro il mondo” nella manifestazione tribale di una totale estraneità ad una società che, all’interno di una “grande omologazione”, ha ormai smarrito il senso originario della diversità. Continua a leggere

Reggio Calabria ricorda Leopoldo Trieste

(StrettoWeb)

Ieri, mercoledì 3 maggio, a Reggio Calabria, città natale di Leopoldo Trieste, si è svolta la cerimonia d’inaugurazione di una piazza, nel Rione Ferrovieri, intitolata al celebre attore, nonché drammaturgo, sceneggiatore e regista, nella ricorrenza dei cento anni dalla sua nascita. La manifestazione, cui sono seguite le proiezioni di un filmato su Leopoldo Trieste realizzato dagli studenti del Liceo Classico Tommaso Campanella e de Lo sceicco bianco (Federico Fellini, 1952) ha visto come organizzatori il Club di Territorio del Touring Club Italiano, la delegazione del Fondo Ambiente Italiano e dalla sezione di Italia Nostra di Reggio Calabria, in collaborazione con il Liceo Classico Tommaso Campanella, i Circoli del cinema Zavattini e Chaplin di Reggio Calabria, insieme all’Amministrazione Comunale della città; ho avuto il piacere di ricordare Leopoldo Trieste ed approfondire la rilevanza della sua figura di intellettuale ed artista completo, dalle mille sfaccettature, nell’ambito di un mio intervento all’interno della V Edizione di Epizephiry International Film Festival, kermesse cinematografica diretta da Renato Mollica, che ha intitolato il Premio Miglior Attore proprio a Trieste ed intervistando il Prof. Gaetano Pizzonia, una volta letto il suo bel libro Il mito di Leopoldo Trieste (2013, Laruffa Editore).

 

Pentedattilo Film Festival X Edizione: i vincitori

Pentedattilo (strettoweb.it)

Pentedattilo (strettoweb.it)

Si è conclusa ieri, domenica 11 dicembre, con la cerimonia di premiazione al Teatro Cilea di Reggio Calabria, la X edizione del Pentedattilo Film Festival, kermesse cinematografica internazionale dedicata ai cortometraggi, promossa e realizzata da Ram Film, per la direzione generale di Americo Melchionda e quella artistica di Emanuele Milasi, volta ad offrire al pubblico fin dalla sua nascita la visione di un cinema “altro”, per originalità di articolazione e qualità di contenuti, in virtù di un particolare connubio cultura-territorio; nell’ambito della  sezione Territorio in Movimento vi è stato un ex aequo fra Sad Face (Roman Kirichenko, Ucraina) e Firpo (Fernando Caneda, Argentina). Menzione speciale a The Chicken (Una Gunjak, Croazia). Per la sezione Animazione il vincitore è risultato Oripeaux (Sonia Gerbeaud & Mathias Panafieu, Francia), con una menzione speciale ai corti The Mill At Calder’s End (Kevin McTurk, USA) e  The Wild Boar (Bella Szederkényi, Germania/Francia/Ungheria). Infine nella sezione Showcase Calabria è stato premiato Rosa (Vincenzo Caricari, Italia), ex aequo con Margie (Domenico Modafferi, Italia).

  .

“Animeland- Racconti tra manga, anime e cosplay” fa tappa a Reggio Calabria

fantastica-locandinaIl documentario Animeland- Racconti tra manga, anime e cosplay, opera prima di Francesco Chiatante, autoprodotta in low budget, prosegue il suo tour attraverso la penisola: ora è la volta di Reggio Calabria, dove verrà presentato nell’ambito della prima edizione del festival Fantastica – Fiera del gioco e del fumetto (Castello Aragonese, Aula Magna Istituto Comprensivo Galileo-Pascoli, via D. Bottari, 1). L’autore sarà presente sia giovedì 8 dicembre alle ore 19:00, quando avrà luogo un incontro pubblico, sia venerdì 9 dicembre quando alle ore 15:00 vi sarà la proiezione del documentario. Animeland- Racconti tra manga, anime e cosplay, è stato presentato in anteprima mondiale a Roma, alla nona edizione del Roma Fiction Fest, per poi essere proiettato in numerosi festival e rassegne tra cui il Lecce Film Fest, la rassegna Nemoland di Firenze, il Far East Fest 2016 di Udine, il Festival dell’Oriente di Roma e il BGeek – BariGeekFest, il festival Etna Comics di Catania e all’Isola del Cinema di Roma, sempre alla presenza del regista. Recentemente è stato proiettato al Lucca Comics & Games 2016, nell’ambito dell’evento 25 Anni Kappa. Continua a leggere

Chiacchierando con Paolo Fiorino, scorrono i ricordi in una giornata di mezza estate

Paolo Fiorino

Paolo Fiorino

L’appuntamento è fissato alle 9.30, ora d’arrivo alla stazione di Reggio Calabria dell’autobus col quale sono partito di buon mattino dal paesello. Paolo Fiorino mi telefona poco prima dell’orario convenuto, giusto per sincerarsi che non vi siano stati disguidi. Il fluire della memoria mi riporta a qualche anno addietro, quando ebbi modo di conoscere l’attore originario di Palmi (RC) rimanendone piacevolmente affascinato, un po’ per il suo modo di fare piuttosto diretto, sincero, con quell’eleganza nel presentarsi e porsi alle persone da gentiluomo d’altri tempi, un po’ per il ricco percorso artistico, cinematografico nello specifico, da sempre legato a doppio filo, segno di una profonda sensibilità, con la dedizione rivolta alla famiglia, la moglie Angela, con la quale ha festeggiato lo scorso anno cinquant’anni di matrimonio, i figli, i nipoti. La conoscenza si è poi approfondita negli anni, fra stima ed amicizia reciproche e nei mesi estivi, quando Paolo fa ritorno alla città che lo vide ragazzino nel rione di Santa Caterina, riusciamo spesso ad incontrarci per una chiacchierata.
I ricordi sono tanti, emozionanti e vibranti di soddisfazione per essere riuscito, alternando sacrifici e caparbietà, a coronare un sogno, ancora non del tutto compiuto, in quanto vi sono sempre nuove idee e progetti da mettere in atto, altre “piccole, innocenti sortite nella favola antica che nutre il mondo, dove prendono forma, e la mantengono, incantesimi eterni” (dal libro autobiografico Piccole fughe, Pieffe, 1995, scritto da Fiorino insieme a Isabella Serra). Continua a leggere