Archivi tag: Robert Altman

Milano, Spazio Oberdan: “Cinema e arte: Schnabel/Van Gogh”

(Roma Today)

Da lunedì 11 e fino a domenica 24 febbraio, Fondazione Cineteca Italiana presenterà al Cinema Spazio Oberdan di Milano Cinema e arte: Schnabel/Van Gogh, una rassegna in 9 titoli che intende essere un doppio omaggio: al genio pittorico di Vincent Van Gogh e alla versatilità artistica di Julian Schnabel, a sua volta pittore, oltre che regista e sceneggiatore. L’occasione è data dalla recente uscita di Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità, firmato da Schnabel, per il quale Willem Dafoe ha conseguito la Coppa Volpi quale migliore attore alla 75ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, oltre ad essere candidato, sempre come miglior attore protagonista, agli Oscar 2019. Sempre dedicati a Van Gogh, in cartellone sono presenti altri due grandi lungometraggi firmati da altrettanti maestri come Robert Altman (Vincent & Theo) e Maurice Pialat (Van Gogh) , insieme anche a Loving Vincent, il primo  documentario interamente dipinto su tela, per la regia di Dorota Kobiela e Hugh Welchman. La rassegna è poi completata dai migliori titoli firmati da Schnabel (Lo scafandro e la farfalla, Prima che sia notte, Basquiat, Lou Reed’s Berlin) e da L’arte viva di Julian Schnabel, ritratto dell’artista newyorkese realizzato nel 2017 da Pappi Corsicato.

Milano, “1968-1978 Italian Box Office”

Dal 3 maggio al 10 giugno Fondazione Cineteca Italiana, in collaborazione con il Comune di Milano, proporrà 1968-78 Italian Box Office, una manifestazione volta a coniugare cinema, musica, fotografia e incontri per raccontare il Sessantotto nell’anno del cinquantesimo anniversario e che si svolgerà in quattro importanti sedi culturali milanesi: Cinema Spazio Oberdan, MIC – Museo Interattivo del Cinema, Teatro Franco Parenti, Piccolo Teatro Grassi.
La manifestazione prenderà il via al Cinema Spazio Oberdan, con una rassegna cinematografica in 19 titoli, sempre a cura di Fondazione Cineteca Italiana, i film che tra il 1968 e il 1978 hanno totalizzato pubblico e incassi importanti, segnando in particolare l’immaginario italiano in quel periodo, oltre ad intercettare  i gusti ma anche le tensioni sociali, il ribellismo, la lotta per l’emancipazione femminile; Da un primo sguardo al cartellone emerge un’offerta piuttosto varia, idonea a raccontare la vitalità di un cinema che ancora oggi lascia dei segni profondi nel linguaggio, aiutandoci al contempo ad interpretare un periodo tanto complesso: dai classici film di interesse internazionale come Il laureato, King Kong, Guerre Stellari, a quelli che rielaborano i generi in una chiave nuova come 2001 odissea nello spazio, Giù la testa, I ragazzi del massacro, Requiescant, passando per le sperimentazioni di Jodorowski (La montagna sacra), Ken Russsel (I diavoli) e Carmelo Bene (Nostra signora dei turchi), fino al musical Jesus Christ Superstar. Continua a leggere

34mo Torino Film Festival, ecco la Giuria

Edward Lachman

Edward Lachman

E’ stata annunciata la Giuria del 34mo Torino Film Festival (18-26 novembre) che risulta formata da Don McKellar, scrittore, regista e attore canadese, Mariette Rissenbeek, direttore generale di German Films Service, Adrian Sitaru, regista romeno e Hadas Yaron, attrice israeliana. Presidente Edward Lachman, direttore della fotografia statunitense che ha lavorato con registi come Steven Soderbergh, Robert Altman, Sofia Coppola, Werner Herzog, Wim Wenders, Volker Schlöndorff e Jean-Luc Godard, ottenendo due nomination agli Oscar con Lontano dal paradiso (2002) e Carol (2015), entrambi diretti da Todd Haynes, oltre ad una per gli Emmy con la miniserie Hbo Mildred Pierce (2011), sempre di Haynes.
Lachman ha inoltre codiretto insieme a Larry Clark Ken Park (2002).

Ca’ Foscari Short Film Festival VI Edizione

manifesto-short-2016_70x100-webPrenderà il via domani, mercoledì 16, per concludersi sabato 19 marzo, la sesta edizione del Ca’ Foscari Short Film Festival, presso l’Auditorium Santa Margherita, nel cuore del centro storico di Venezia: 30 i cortometraggi del Concorso Internazionale provenienti da 28 scuole di cinema e delle università di tutto il mondo, accompagnati da una serie di programmi speciali, workshop e masterclass.
Realizzato con la collaborazione della Fondazione di Venezia, il Festival è il primo in Europa interamente concepito, organizzato e gestito da un’università e mantiene fede al suo proposito originario di essere una manifestazione pensata dai giovani per i giovani, un momento professionalmente formativo per gli studenti volontari di Ca’Foscari, i quali forniscono linfa vitale sempre nuova alla collaudata macchina organizzativa.
La direzione artistica e l’organizzazione generale fanno capo a Maria Roberta Novielli, con la collaborazione delle figure professionali d’esperienza che formano il comitato scientifico internazionale.
La partecipazione attiva degli studenti rimane quindi un elemento centrale nella filosofia del Ca’ Foscari Short Film Festival, i quali vengono infatti coinvolti in tutte le fasi della sua realizzazione: dal catalogo alla logistica, dall’ufficio stampa ai sottotitoli, dal gruppo video alla giuria dei concorsi collaterali.
Da quest’anno inoltre si è aggiunto il gruppo denominato “distribuzione” che aiuterà i registi del Concorso Internazionale a far conoscere i propri lavori in altre iniziative simili presenti nella penisola. Continua a leggere

“Ca’ Foscari Short Film Festival” VI Edizione, le prime anticipazioni

Manifesto-Short-2016_70x100-webLa sesta edizione del Ca’ Foscari Short Film Festival (16-19 marzo, Auditorium Santa Margherita) compie i primi passi svelando il proprio manifesto, firmato per il terzo anno consecutivo da Igort, e due dei suoi più prestigiosi programmi speciali.
Riguardo il manifesto, Igort ha donato alla kermesse veneziana una bellissima immagine tratta dal suo Sinfonia a Bombay, utilizzata anche come copertina del numero di giugno 1983 della storica rivista alter alter, la quale diede il via alla pionieristica avventura del gruppo Valvoline per la nascita del “Nuovo fumetto italiano”. Nei programmi speciali spicca in primo luogo l’omaggio a Robert Altman e poi la masterclass dell’animatore statunitense Bill Plympton. Il festival, realizzato con la collaborazione della Fondazione di Venezia, è dedicato al cortometraggio, il primo in Europa interamente concepito, organizzato e gestito da un’università (Ca’ Foscari di Venezia). Il programma, che sarà presentato con una conferenza stampa il 26 febbraio, si articola in un Concorso Internazionale dedicato ai lavori degli studenti delle scuole di cinema e delle università di tutto il mondo e una variegata offerta di programmi speciali. Continua a leggere

Milano, “MIC – Museo Interattivo del Cinema”: “Robert Altman, 90 anni di un mito”

Robert Altman (Wikipedia)

Robert Altman (Wikipedia)

Da oggi, sabato 7 febbraio, e fino all’1 marzo presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema di Milano, Fondazione Cineteca Italiana presenta Robert Altman, 90 anni di un mito, un’ampia retrospettiva in undici film a novant’anni dalla nascita del grande regista statunitense. Con l’occasione verrà presentato, in anteprima per Milano, il documentario di Ron Mann, Altman. Proposto alla 71ma Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia (2014) nella sezione Venezia Classici, vanta nel cast Julianne Moore, Bruce Willis, Robin Williams, Keith Carradine e James Caan. Il documentario offre uno sguardo intimo e profondo sulla vita e la carriera di uno degli autori più influenti ed anticonvenzionali della storia del cinema, attraverso interviste rare, scene di film rappresentativi, materiali d’archivio e testimonianze esclusive di familiari e collaboratori, un tributo sincero al creatore di uno stile unico e universalmente riconosciuto. Continua a leggere

Milano, Spazio Oberdan: “Van Gogh. L’uomo e la terra. I Film”

untitledkDall’11 dicembre al 3 gennaio 2015 a Milano, presso Spazio Oberdan (Viale Vittorio Veneto, 2), Fondazione Cineteca Italiana, in occasione della mostra Van Gogh. L’uomo e la terra, inaugurata a Palazzo Reale lo scorso 18 ottobre e in proseguimento fino all’8 marzo 2015, presenterà una rassegna dedicata al genio e alla follia dell’artista che ha segnato la storia dell’arte contemporanea: Vincent Van Gogh. Sono infatti molteplici i film dedicati al grande artista olandese e la Cineteca di Milano ha scelto le opere più significative che sono riuscite a comunicare al pubblico l’intensità della sua esistenza, a partire da due pellicole come Vincent & Theo (1990) di Robert Altman, con Tim Roth nei panni del pittore, e Van Gogh (1991) di Maurice Pialat, interpretato da Jacques Dutronc. Tra i lungometraggi anche Brama di vivere (Lust for Life, 1956) di Vincent Minnelli, con Kirk Douglas nel ruolo di Van Gogh e Anthony Quinn in quello di Paul Gauguin. Continua a leggere