Archivi tag: Taormina

Nastro d’Argento Europeo per Luca Guadagnino

Luca Guadagnino (Il Fatto Quotidiano)

E’ stato annunciato nei giorni scorsi a Cannes il conferimento a Luca Guadagnino del Nastro d’Argento Europeo, riconoscimento nato nel 1989 e volto a premiare il cinema d’autore, con all’attivo un palmarès che ha visto tra gli assegnatari registi come John Cleese, Krzysztof Kieślowski, István Szabó, Aki Kaurismäki, Ken Loach, Alain Resnais, Theo Angelopoulos, Alan Parker, Jerzy Stuhr, Radu Mihăileanu, Emir Kusturica, Pedro Almodóvar, Andrzej Wajda, Sally Potter, Matteo Garrone, ma anche attori quali Isabelle Huppert, Claudia Cardinale, Fanny Ardant, Malcolm McDowell, Sergio Castellitto e, ancora, Vincent Lindon, Tilda Swinton, Michel Piccoli, Valeria Bruni Tedeschi, Krisztof Waltz, Laura Morante, Lambert Wilson, Juliette Binoche, Monica Bellucci; le cinquine finaliste dei Nastri d’Argento saranno annunciate il prossimo 30 maggio al Museo MAXXI di Roma, mentre il gran finale della 73ma edizione avrà luogo al Teatro Antico di Taormina.

Nastri d’Argento 2018, otto riconoscimenti per “Dogman”

Sono stati consegnati ieri sera, sabato 30 giugno, al Teatro Antico di Taormina, i Nastri d’Argento 2018. La cerimonia di premiazione ha visto una netta vittoria di Dogman, diretto da Matteo Garrone, premiato dai Giornalisti Cinematografici come Miglior Film, Regia, Produzione (lo stesso Garrone con Paolo Del Brocco per Rai Cinema), Scenografia (Dimitri Capuani), Suono in presa diretta (Maricetta Lombardo, ex aequo con L’intrusa, per la regia di Leonardo Di Costanzo), Casting Director, Attore Protagonista (ex aequo Marcello Fonte ed Edoardo Pesce) e Montaggio (Marco Spoletini, altro ex aequo, con Walter Fasano, per Chiamami col tuo nome). Paolo Sorrentino  col dittico Loro  consegue il Nastro per la Migliore Sceneggiatura (scritta insieme ad Umberto Contarello) e tre premi per gli attori: Elena Sofia Ricci Migliore Protagonista, Kasia Smutniak e Riccardo Scamarcio, Non Protagonisti dell’anno; Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani, premio già annunciato, è la Migliore Commedia,  per la quale, sono stati riconosciuti migliori attori Paola Cortellesi e Antonio Albanese; opinione del tutto personale, avrei gradito l’assegnazione di tale riconoscimento ad Ammore e malavita dei Manetti Bros., che ha conseguito due premi, per la Musica (a Pivio e Aldo De Scalzi, con le liriche di Nelson), e la migliore canzone (Bang Bang, interpretata da Serena Rossi, Giampaolo Morelli e Franco Ricciardi), cui va ad aggiungersi  il Premio Nino Manfredi alla protagonista Claudia Gerini. Continua a leggere

“Premio Nino Manfredi” a Claudia Gerini

Claudia Gerini (Coming Soon)

Sarà Claudia Gerini a ricevere il Premio Nino Manfredi 2018 sabato prossimo, 30 giugno, sul palco del Teatro Antico di Taormina, nel corso della cerimonia di premiazione dei Nastri d’ Argento. Il riconoscimento, alla sua sesta edizione, è un’iniziativa del SNGCI condivisa con la famiglia e in particolare con la moglie di Nino, Erminia, inteso a celebrare un talento cinematografico che si sia particolarmente distinto nel tono, a volte agrodolce, della migliore commedia italiana.
Due sono i titoli che hanno visto quale protagonista l’attrice romana nel corso di quest’anno cinematografico, Ammore e Malavita dei Manetti Bros. e A casa tutti bene di Gabriele Muccino, come ha sottolineato Erminia Manfredi: “Con i Giornalisti del Sindacato abbiamo deciso di assegnare quest’anno il Premio Manfredi a Claudia Gerini, proprio per la sua versatilità, una dote che in lei mi ha sempre colpita. Dal teatro al cinema, Claudia ha dimostrato di rappresentare il vero senso dell’artista che sa emozionare e insieme trasmettere pathos.
Lo ha dimostrato recentemente in palcoscenico con il suo Storie di Claudia con la regia di Giampiero Solari dove recita, balla e canta. Proprio come nella splendida interpretazione in Ammore e Malavita dei Manetti Bros. che ha alternato quest’anno con successo all’intensa performance nel film di Muccino. Sì, Claudia è un vero talento”.

“Nastro d’argento Speciale” per Massimo Ghini

Massimo Ghini (Repubblica.it)

Massimo Ghini riceverà sabato 30 giugno, al Teatro Antico di Taormina, nel corso della cerimonia di assegnazione dei riconoscimenti conferiti dai Giornalisti Cinematografici, il Nastro d’argento speciale, così da festeggiare i suoi primi 40 anni di cinema, all’insegna di un eclettico percorso artistico, che lo ha visto lavorare con Franco Zeffirelli, Giorgio Strehler, Giuseppe Patroni Griffi, Gabriele Lavia, Francesco Rosi e Paolo Virzì (che lo ha diretto nel suo film d’esordio,  La bella vita, 1994), ma anche nell’ambito di produzioni “di cassetta”. Il grande successo è arrivato con Compagni di scuola di Carlo Verdone, per poi affermarsi con La tregua di Francesco Rosi, 1997, dall’omonimo romanzo di Primo Levi (1963).

Nastri d’Argento 2018: le candidature

Sono state annunciate ieri, martedì 29 maggio, a Roma, le candidature relative alla 72ma edizione dei Nastri d’Argento, la cui cerimonia di consegna si svolgerà il prossimo 30 giugno al Teatro Antico di Taormina. In base alla selezione messa in atto dai giornalisti cinematografici fra i 134 titoli usciti dal 1° giugno 2017 al 31 maggio 2018, subito dopo il Festival di Cannes, i film in gara risultano essere 47; in lizza  per il Nastro al miglior film troviamo Dogman di Matteo Garrone, Lazzaro felice di Alice Rohrwacher, A Ciambra di Jonas Carpignano, Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino e il dittico Loro di Paolo Sorrentino, forte quest’ultimo di 12 candidature, cui seguono le 9 di Ammore e malavita dei Manetti Bros. e le 8 di Dogman. Ieri sera, nel corso nella serata al MAXXI,  sono stati assegnati dei Nastri speciali a Paolo Taviani per Una questione privata, a Paolo Virzì per Ella & John, a Vittorio Storaro per la fotografia de La ruota delle meraviglie di Woody Allen. Nastro speciale anche all’intero cast di A casa tutti bene, per la regia di Gabriele Muccino. Del tutto nuovo, così come il già annunciato Nastro per la Legalità , il Nastro Argentovivo, dedicato ai film per il pubblico più giovane, conferito a Il ragazzo invisibile – seconda generazione, diretto da  Gabriele Salvatores.  E’ stato poi attribuito un Premio alla carriera a Gigi Proietti, mentre  nella ricorrenza del decennale dell’introduzione del Nastro d’argento dedicato alla commedia, sono state introdotte due nuove categorie, miglior attore e miglior attrice. Un click col mouse qui e potrete leggere l’elenco di tutte le candidature.

Taormina, Palazzo del Cinema: dal 30 giugno la mostra “Disegnatori di sogni”

Dal 30 giugno al 1° ottobre, in concomitanza con la cerimonia di assegnazione dei Nastri d’Argento 2017, al Palazzo del Cinema di Taormina sarà visitabile la mostra Disegnatori di sogni, organizzata da Taormina Arte in collaborazione con il Museo del cinema a pennello di Montecosaro e curata da Ninni Panzera e Paolo Marinozzi, un’esposizione volta a raccontare oltre cento anni di cinema attraverso i bozzetti, quadri e disegni realizzati a mano prima della stampa della locandina vera e propria in occasione dell’uscita di un film. Un’arte oggi completamente scomparsa, da quando il digitale ha rivoluzionato il modo in cui si lavora la cartellonistica, soppiantando così quel particolare e suggestivo incontro tra la grafica e la pittura nell’assecondare un senso ed una dimensione artigianale che nell’evoluzione del manifesto cinematografico hanno mano a mano lasciato il posto ad un modello più vincolato al marketing. Due sezioni speciali, in esclusiva, saranno dedicate alla filmografia in Sicilia: una prevede l’esposizione dei bozzetti dei manifesti di film come Il Gattopardo, Il giorno della civetta, A ciascuno il suo, Il bell’Antonio, Cavalleria rusticana, ed un’ altra sarà invece riservata ai titoli vincitori dei Nastri d’Argento. Il progetto è sostenuto dall’Assessorato Regionale Turismo, dal Ministero per la Coesione Territoriale, da Sensi contemporanei, dalla Sicilia Film Commission e dai Comuni di Taormina e Messina e la Città Metropolitana di Messina, con la collaborazione del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici italiani.

Nastri d’ Argento 2017: triello fra Amelio, Castellitto e De Angelis

Sono state annunciate oggi, martedì 6 giugno, a Roma, le candidature relative alla 71ma edizione dei Nastri d’Argento, la cui cerimonia di premiazione si svolgerà il prossimo 1° luglio al Teatro Antico di Taormina.
In base alla selezione messa in atto dai giornalisti cinematografici fra i 120 titoli usciti tra il 1° Giugno 2016 e il 31 Maggio 2017, subito dopo il Festival di Cannes, si palesa un triello tra La tenerezza di Gianni Amelio, Fortunata di Sergio Castellitto e Indivisibili di Edoardo De Angelis, che ottengono sette nomination.
A seguire Fai bei sogni di Marco Bellocchio, Fiore di Claudio Giovannesi con sei candidature e Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni  con cinque.
Da segnalare poi Il padre d’Italia di Fabio Mollo, Il permesso. 48 ore fuori di Claudio Amendola, e Sicilian Ghost Story di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia, tutti e tre con 4 candidature. Di seguito, l’elenco delle nomination. Continua a leggere