Archivi tag: Barcellona

Domani è un altro giorno

(MyMovies)

Roma, oggi. Giuliano (Marco Giallini), noto attore teatrale, estroverso ed aperto alla vita, divorziato e con un figlio studente universitario a Barcellona, vive solo, insieme all’amato cane Pato.
Le sue condizioni di salute non sono delle migliori, il cancro ai polmoni  che lo ha colpito circa un anno addietro non intende regredire, anzi sta per estendersi a tutto il corpo, tanto che il nostro ha ormai preso la decisione di interrompere qualsiasi trattamento ed attendere così il giorno della dipartita. Nulla sembra potergli far cambiare idea, neanche la contrarietà espressa dalla sorella Paola (Anna Ferzetti) o la presenza dell’amico di lunga data Tommaso (Valerio Mastandrea), giunto dal Canada, vincendo la paura dell’aereo, dove vive con la sua famiglia ed insegna robotica all’università; soggiornerà nella Capitale per quattro giorni, tempo bastevole per ritrovare l’intesa di un tempo, quella complicità, anche silente, propria di due caratteri del tutto diversi, Tommaso è piuttosto introverso e alquanto laconico, la capacità  di ridere l’uno dell’altro nel rammentare le loro esperienze passate, provando ad allontanare la tristezza incombente sforzandosi di vivere al meglio il presente, in nome di una fraterna amicizia indelebile a fronte di qualsivoglia avversità, che sarà sublimata da Giuliano in un atto finale da attore consumato … Continua a leggere

“Il Mese del Documentario 2014”: proiezione de “Le cose belle” a Parigi

untitledA conclusione della manifestazione Il Mese del Documentario, organizzatoa da Doc/it Associazione Documentaristi Italiani il film Le cose belle di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno ha fatto incetta di premi, vincendo il Doc/it Professional Award come Miglior Documentario Italiano dell’anno oltre al Premio del Pubblico Italiano e anche al prestigioso Premio del Pubblico Europeo offerto dagli Istituti Italiani di Cultura di Barcellona, Berlino, Londra, Parigi. Il film è stato infatti proiettato assieme agli altri quattro documentari finalisti in 13 città di cui 4 capitali d’Europa dove le proiezioni hanno ottenuto un notevole successo ed è stato il pubblico a votare il migliore. Grazie proprio al Premio del Pubblico Europeo Le cose belle sarà proiettato in tre sale cinematografiche nelle capitali di Parigi, Berlino e Barcellona.

lecosebelleLe cose belle, prodotto dagli stessi registi insieme ad Antonella Di Nocera, Donatella Botti e Donatella Francucci, racconta la fatica e la bellezza di crescere nell’ Italia del Sud in un film dal vero, che narra tredici anni di vita, quella di Adele, Enzo, Fabio e Silvana. Il film sarà proiettato al Cinéma La Clef, considerato uno dei più importanti punti di riferimento del cinema indipendente parigino questa sera, lunedì 24 marzo, alle ore 20, giovedì 27 marzo alle ore 14 e domenica 30 marzo alle ore 16. Ognuna delle proiezioni sarà presentata dai registi.

Le cose belle è stato presentato in una prima versione alle Giornate degli Autori della 69ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e, grazie al sostegno di Ermanno Olmi, che ne patrocina la distribuzione in sala con la sua Ipotesi Cinema, è stato rieditato nel corso del 2013; oltre ai premi de Il Mese del Documentario, il film si è aggiudicato numerosi riconoscimenti in vari festival internazionali tra cui Salina Doc Festival, Med Film Fest, Festival Internazionale del Cinema Mediterraneo di Tétouan, Bellaria Film Festival, Annecy.

Cinéma La Clef: 34, rue Daubenton, 75005 Paris
Le cose belle: http://www.lecosebelle.eu/- http://www.thegoodthings.it/
Il trailer: http://www.youtube.com/watch?v=4tAwVB2tfEs
Il Mese del Documentario: http://ilmese2013.documentaristi.it/

I vincitori della Seconda Edizione de “Il Mese del Documentario”

1947953_599758636771073_1220823858_nSi è svolta ieri sera, venerdì 21 febbraio, presso la Casa del Cinema di Roma, la cerimonia di premiazione dei vincitori della Seconda Edizione de Il Mese del Documentario, condotta dai registi Gustav Hofer (Italy Love It or Leave It) e Giulia Amati (This Is My Land Hebron).
La kermesse ha avuto svolgimento attraverso cinque settimane di proiezioni, relative ai dieci documentari finalisti, cui hanno partecipato quasi 10.000 spettatori, coinvolgendo il pubblico di ben 13 città, ottenendo un notevole successo non solo in Italia (Roma, Milano, Bologna, Firenze, Napoli, Nola, Nuoro, Palermo, Torino) ma anche in quattro capitali europee (Barcellona, Berlino, Londra, Parigi).
“Accanto al proposito di rendere visibili film di alto livello tecnico e narrativo, tra gli scopi della manifestazione c’è quello di dimostrare che, avendone la possibilità, il pubblico va volentieri in sala a vedere film documentari”, hanno spiegato i direttori del Festival, Christian Carmosino e Emma Rossi Landi. Continua a leggere

“Le cose belle” di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno apre la nuova edizione de “Il Mese del Documentario”

51011122-il-mese-del-documentarioCon le proiezioni previste questa sera, lunedì 13 Gennaio, a Roma e Milano, rispettivamente alla Casa del Cinema (ore 21) e al Cinema Mexico (ore 22) prende il via la nuova edizione de Il Mese del Documentario, che coinvolge 13 città in Italia e in Europa.
Cinque settimane di festival per proporre al pubblico italiano ed europeo il meglio del documentario scelto dai professionisti di questo settore.
Ad aprire l’edizione 2014 Le cose belle di Agostino Ferrente (Orchestra di Piazza Vittorio, 2006) e Giovanni Piperno (L’esplosione, 2003, Il pezzo mancante, 2011), documentario che continua a vincere premi e a ottenere il favore di pubblico e critica. Il film sarà poi proiettato nelle sedi di Nola, Nuoro, Napoli Palermo, Torino, Barcellona, Berlino, Parigi e Londra, nei giorni che vanno dal 14 al 19 gennaio.

lecosebelleLa proiezione di questa sera alla Casa del Cinema di Roma vedrà la presenza di Giovanni Piperno, mentre Agostino Ferrente sarà a Milano e la produttrice Antonella Di Nocera e parte del cast saranno a Nola.
I registi incontreranno anche il pubblico europeo a Parigi, Berlino e Londra.
Il film dal vero dei due registi mostra la fatica e la bellezza del crescere al Sud di Adele, Enzo, Fabio e Silvana in due momenti fondamentali delle loro esistenze.
Il progetto nasce nel 1999 e prende vita dal documentario Intervista a mia madre (andato in onda in prima serata su Rai Tre e vincitore della menzione speciale al 18mo Festival di Torino, nel 2000) in cui gli autori hanno incontrato per la prima volta i loro quattro protagonisti.

“Stavamo filmando dei giovanissimi in quella fase della vita in cui gli occhi brillano di una luce speciale” dicono i registi “in una città dove tutto sembrava più forte: la violenza, le speranze, l’energia, la sensualità, la rassegnazione”.
Dieci anni dopo Ferrente e Piperno sono tornati, raccontando per la seconda volta il loro presente. E per indagare se nel loro sguardo e nei loro pensieri esistono ancora delle cose belle. La versione definitiva portata a termine nell’arco del 2013, con il sostegno di Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi, ha ottenuto numerosi premi, tra cui la menzione speciale concorso Italia Doc e la menzione speciale Casa Rossa Doc al Festival di Bellaria 2013 e la vittoria al Festival International du Cinéma Méditerranéen de Tétouan.
Il film uscirà a breve in sala grazie all’Istituto Luce.

Proiezioni italiane: Roma – Casa del Cinema, lunedì 13 gennaio, ore 21; Milano – Cinema Mexico, lunedì 13 Gennaio, ore 22; Nuoro – Istituto Superiore Etnografico della Sardegna, martedì 14 Gennaio, ore 19; Palermo – Centro Sperimentale di Cinematografia, martedì 14 Gennaio, ore 16; Torino – OffiCine Piemonte Movie, mercoledì 15 Gennaio ore 21; Nola – Cinema Savoia, giovedì 16 Gennaio, ore 21; Napoli – Cinema Astra, venerdì 17 Gennaio ore 21.

Proiezioni europee: Londra – Istituto Italiano di Cultura, martedì 14 gennaio ore 18:30; Barcellona – Istituto Italiano di Cultura, mercoledì 15 gennaio, ore 18:30; Parigi – Cinéma La Clef, mercoledì 16 gennaio, ore 20:00; Berlino – CinemAperitivo Kino Babylon, domenica 19 gennaio, ore 18:00.

Ulteriori informazioni sono rinvenibili sul sito del Mese del Documentario