Archivi tag: Pentedattilo Film Festival

Pentedattilo Film Festival XII Edizione, i vincitori

Pentedattilo © Copyright ANSA

Si è svolta lo scorso sabato, 3 novembre, la cerimonia di premiazione della XII edizione del Pentedattilo Film Festival, kermesse cinematografica internazionale dedicata ai cortometraggi volta ad offrire al pubblico fin dalla sua nascita la visione di un cinema “altro”, per originalità di articolazione e qualità di contenuti, in virtù di un particolare connubio cultura-territorio, promossa e realizzata da Ram Film, per la direzione artistica di Americo Melchionda ed Emanuele Milasi, i quali, insieme alla direttrice di produzione Maria Milasi, e alla responsabile dei rapporti con i registi, Alessia Rotondo,  hanno consegnato i premi ai vincitori delle relative sezioni, come da elenco pubblicato di seguito; previste ulteriori tappe del festival, fino a marzo 2019, fra le quali la anche la designazione del vincitore della nuova sezione Cineducational. Continua a leggere

Pentedattilo Film Festival XI Edizione

Prenderà il via giovedì 7, per concludersi lunedì 11 dicembre, l’ XI edizione del Pentedattilo Film Festival, kermesse cinematografica internazionale dedicata ai cortometraggi, che fin dalla sua nascita si è distinta per offrire al pubblico la visione di un cinema “altro”, considerando al riguardo l’ originalità di articolazione e la qualità dei contenuti, senza dimenticare il fascino del particolare connubio cultura-territorio: l’evento è incentrato infatti sul recupero, in forma di concreta valorizzazione, del caratteristico “paese fantasma” di Pentedattilo (RC), riconosciuto patrimonio di bellezza dall’Unione Europea ed ora assunto a luogo- immagine idoneo al confronto, per via dell’intermediazione offerta dal mezzo cinematografico, su temi sempre più attuali (l’interculturalità, la tolleranza, la pace e la solidarietà). Promosso e realizzato da Ram Film, per la direzione generale di Americo Melchionda e quella artistica di Emanuele Milasi, il Festival presenta una selezione di cortometraggi all’interno di due sezioni (Territorio in movimento/Animazione), oltre ad una articolata sezione Fuori Concorso (Documentari, Metal Night, Smile!, Think) per un programma che avrà come location oltre alla zona del borgo di Pentedattilo (Chiesa SS. Pietro e Paolo, Casa delle Muse, Casa della Pace), anche il Teatro Cilea e il CineTeatro Metropolitano di Reggio Calabria. Riguardo la sezione Territorio in movimento, la regia risulta composta da Suranga D. Katugampala, regista e sceneggiatore, Basil Khalil, regista e sceneggiatore, Daniel Chan, sceneggiatore, mentre quella Animazione da Marino Guarnieri, regista e animatore, Éva Katinka Bognár, regista e animatrice, Tino Franco, regista e produttore. Continua a leggere

Siderno (RC): “Diverse visioni”

locandina_cinemaDiverse visioni, mercoledì 4 gennaio, a partire dalle ore 18.00, alla libreria Calliope Mondadori di Siderno (RC), con la proiezione dei cortometraggi Rosa di Vincenzo Caricari e Nel cuore delle rane di Bernardo Migliaccio Spina.
Rosa racconta di una giovane donna di un paesino del sud Italia, pressata da problemi economici. Lavora, sfruttata, come segretaria di un dottore. Il suo unico punto di riferimento è la fede. Un giorno, al termine di una messa, nota un borsellino dimenticato su una panca…
Premiato di recente al Pentedattilo Film Festival, il corto ha partecipato allo Short Film Corner del 69mo Festival di Cannes, e all’Encounters Short Film Festival di Bristol (Londra), qualificante per la corsa al premio Oscar, e al Festival CinemaZero di Trento. Continua a leggere

Pentedattilo Film Festival VIII Edizione: i vincitori

imagesCAH0ICZUEcco il palmares del Pentedattilo Film Festival, kermesse cinematografica dedicata ai cortometraggi promossa e realizzata dall’associazione Pro Pentedattilo e dalla Ram Film, grazie anche al sostegno logistico dell’Agenzia dei Borghi Solidali e al patrocinio e sostegno della Provincia di Reggio Calabria, la cui VIII edizione è giunta a conclusione ieri sera, domenica 25 settembre, dopo un’intensa tre giorni di proiezioni (150 i film selezionati) ed altri eventi correlati.
La serata finale, oltre alla proclamazione dei vincitori, ha visto gli interventi di Emanuele Milasi, Americo Melchionda (rispettivamente direttore artistico e organizzativo), Maria Milasi (coordinatrice artistica), Alessia Rotondo (traduttrice) e dei vari giurati, nell’ambito delle diverse sezioni.

Territorio in Movimento, Primo premio: Kiran (Alexander Riedel & Bettina Timm), “per aver saputo raccontare l’originalità del suo protagonista e la complessità del mondo che lo circonda”. Secondo premio: Blu (Nicolae Constantin Tanase), “per essere riuscito, attraverso una piccola vicenda famigliare, a raccontare anche la storia contemporanea di un paese”.
Terzo premio: Danger Of Complete Extinction (Konstantin Kolesov), “per aver costruito una complessa rappresentazione dello scontro generazionale, che diventa anche scontro politico nella Russia post sovietica”.
Menzione speciale: Bounty (Finbarr Wilbrink), “per aver creato uno spazio cinematografico capace di raccontare la dialettica dell’identità nelle società contemporanee”; Shame And Glasses (Alessandro Riconda), “per aver reso con semplicità la forma narrativa del cortometraggio”; F5 (Timofey Zhalnin), “per una regia e la recitazione capace di adattarsi a diversi linguaggi, dal cinema alla danza, nel raccontare una storia che spinge lo spettatore a riflettere su cos’è davvero l’arte”.

Corto Donna, Ex aequo: Histoire Belge (Myriam Donasis), “perché, attraverso una costruzione narrativa originale e un montaggio accattivante, tratta una tematica che va oltre l’omosessualità ma tocca un desiderio universale”; More Than Two Hours (Ali Asgari), “per la messa in scena di un conflitto forte e credibile, con un finale aperto e inevitabile che lascia però una speranza”. Menzione speciale: Paper Mountains (Lynsey Miller), “perché, attraverso un’efficace direzione degli attori, racconta un sogno ad occhi aperti, il viaggio di una ragazzina motivato da un desiderio semplice e forte. Un film che insegna che tutto ciò in cui si crede è reale”.

Thriller, Ex aequo: Deux inconnus (Lauren Wolkstein), “per la linearità narrativa e la particolare cura della fotografia che conferisce all’intera opera una continuità tra regia e attori”; A tout prix (Danh Yann), “per l’originalità della trama, la complementarietà tra la linea narrativa e la liricità del montaggio che consentono allo spettatore di seguire senza difficoltà lo sviluppo degli eventi”. Menzione speciale: I Spy With my Little Eye (Gunda Aurich), “per la cura degli elementi narrativi propri del genere thriller sviluppati attraverso una fotografia e una recitazione di alto livello stilistico”.

Animazione: Emilie (Olivier Pesch), “per aver raccontato una fiaba moderna con un perfetto uso della stop motion che crea personaggi indimenticabili”. Videoclip:Flowers For Anytime (Diego Monfredini), “per l’utilizzo del linguaggio cinematografico applicato a quello musicale, con una regia interessante che sottolinea una fotografia di spessore”.

Pentedattilo Film Festival 2012: i vincitori

Ecco i vincitori della VII Edizione del Pentedattilo Film Festival, kermesse cinematografica internazionale dedicata esclusivamente ai cortometraggi (Direzione Organizzativa Americo Melchionda, Artistica Emanuele Milasi), proclamati nel corso dell’ultima serata, domenica 26 agosto.

Territorio in Movimento: Primo Premio, In Bread, Koray Sevindi; Secondo Premio, Glasgow, Piotr Subbotko, Terzo Premio, ex aequo, Chit Chat, Piet Sonck, e Kavinsky, Daniel Schraner; Menzione Speciale per Come what may, Mathieu Bergeron e Maxime Feyers e The future di Venetia Taylor. Animazione: Bear me, Anna Matacz. Corto Donna, ex aequo tra The dark outside, Darin Sallam, e Violet the courtesan, David Casals; un premio speciale al cortometraggio Annamaria, Aurelia Burckhardt. Thriller: Interview, Sebastian Marka. Menzione Speciale a 7×5, Rob Silva e Andrew Morris.

A tutti i vincitori un premio in denaro per incoraggiarli a proseguire la loro carriera cinematografica e il trofeo realizzato a mano da Francesco Palamara Mesiano dell’Accademia delle Belle Arti – Scuola di scultura.

Pentedattilo Film Festival 2012

pentedattilo-film-festival-2012-L-JmHssGSi svolgerà dal 24 al 26 agosto, location il suggestivo “borgo fantasma” di Pentedattilo (RC), la VII Edizione del Pentedattilo Film Festival, kermesse cinematografica internazionale dedicata esclusivamente ai cortometraggi, articolata in quattro sezioni competitive (Territorio in Movimento, Corto Donna, Animazione, Thriller) e tre Fuori Concorso (Oltre, Smile, Think!); la Direzione Organizzativa è di Americo Melchionda, quella Artistica di Emanuele Milasi.

Pentedattilo (RC)

Pentedattilo (RC)

Particolare esempio di simbiosi tra cinema e territorio sin dalla sua prima edizione, risalente al 2006, il Festival risulta promosso e realizzato dall’Associazione Pro Pentedattilo, la quale, attiva dal ’96, ha tra i suoi fini sociali e culturali proprio la riqualificazione di siti ormai dimenticati, facendoli divenire luoghi-immagine idonei al confronto su temi sempre più attuali (l’interculturalità, la tolleranza , la pace e la solidarietà), dalla giovane casa di produzione cinematografica Ram Film, con sede a Reggio Calabria, che cura la produzione esecutiva dell’evento, ponendo le sue attenzioni riguardo lo sviluppo artistico promozionale e l’articolazione tecnica gestionale, e dall’ Associazione Borghi Solidali, rappresentante il supporto logistico della manifestazione; importante poi, in quanto segnale di concreta attenzione alle realtà culturali del territorio, il sostegno dell’Assessorato alla Cultura (Regione Calabria e Provincia di Reggio Calabria) e del Comune di Melito Porto Salvo.

Vittorio De Seta

Vittorio De Seta

Questa settima edizione sarà dedicata al regista Vittorio De Seta, con la previsione di apposite installazioni, proiezioni dei suoi lavori, in particolare dell’ultimo film, girato proprio a Pentedattilo, e la proposizione dell’ultima intervista video realizzata prima della sua scomparsa, avvenuta nel novembre del 2011; il programma si presenta piuttosto fitto e i “corti” selezionati, 150 tra le migliaia di quelli giunti da ogni parte del mondo (alcuni potranno vantare un debutto in prima assoluta, altri sono stati già proposti ed hanno ottenuto vari riconoscimenti), saranno valutati da apposite giurie, una per ogni sezione: quella di Territorio in movimento risulta composta dai registi Wilma Labate, Guido Chiesa e Nasser Zamiri, Corto Donna vede come giurati gli attori Djbril Kebe e Chiaraluce Fiorito, affiancati dal giornalista cinematografico Alessandro Mortelli, Animazione gli studenti dell’Università per Stranieri Dante Alighieri di Reggio Calabria, coordinati dal C.E.S.A.S.S (Centro Studi e Assistenza Studenti stranieri) ed infine Thriller, Paolo Micalizzi – Fedic (Federazione Italiana dei Cineclub), Giuseppe Colella – Napoli Film Festival e Mauro Tiberi, musicista.

Wilma Labate

Wilma Labate

Venerdì 24 agosto, Piazza Belvedere, ore 20:30, Territorio in Movimento I: African Race, Julien Paolini, Francia; Rescue Yourself, Daniel Seideneder, Germania; Come What May, Mathieu Bergeron & Maxime Feyers, Belgio/Francia; Chit Chat, Piet Sonck, Belgio; You Know What I Wish For, Irina Arms, Germania; I morti di Alos, Daniele Atzeni, Italia; The Future, Venetia Taylor, Australia; Saudade, Yasmine Ghorayeb, Lebanon/Canada; Bread, Koray Sevindi, Turchia; The Expatheid, Alexandre Rene, Singapore ; Abyss, Suyash Barve, India; Lucky Seven, Claudia Heindel, Germania; Cose Naturali, Germano Maccioni, Italia.
00.10 Special Screening: Io sono con te, Guido Chiesa, Italia.

Guido Chiesa

Guido Chiesa

Scalinata S. Barbara, ore 21:00, Animazione I: Unit day, Eckhard Kruse, Germania; The Country Of Wolves, Neil Christopher, Canada; Wings 3D, Krzysztof Szafraniec, Polonia; Sale e Pepe, Santoro Procopio, Italia; Rock01, Erdi Yao, USA; Left, Kick Jonathan Topf, Regno Unito; Evolution, Emanuele Taglieri, Italia. Ore 22:00, Corto Donna I: La Casa di Ester, Stefano Chiodini, Italia; Bleach, Lynsey Miller, Regno Unito; Private Sun, Rami Alayan, Palestina; The Dark Outside, Darin Sallam, Giordania; Sokoon, Ammar Al Kooheji, Bahrain; Déjà Vu, Carlo Perassi, Italia; Utage, Momi Yamashita, Giappone; Lisa, Anna Zaytseva, Repubblica Ceca; A Doll’s Life, Natalia Andreadis, Regno Unito; Une Scène, Charlotte Cayeux, Francia. 00.30, Think! I Fuori Concorso:Uno specchio d’umano transito, Alessandro Gordano, Italia; Lost Springs 2, Andrei Dobrescu, Romania; An Unhappy Birthday, Miao Li, Hong Kong .

Casa della pace, ore 21:30, Thriller I: 7×5, Rob Silva & Andrew Morris, Regno Unito; La Dame Blanche, Arnaud Baur, Svizzera; Betty Boop, Giorgio Beltrame, Italia; Crazy Beats Strong Every Time, Moon Molson, USA; Significant Other, Deyan Bararev, Bulgaria; The Technician, Luca Cerlini, Italia; Locked Away, Abby Kwiatkowski, USA; Deranged, Ottaviano Blitch, Italia; Phlegethon, Vladim Vatagin, Russia.
Ore 23:50, Oltre, I Fuori Concorso: Rivers Return, Joe Vanhoutteghem, Belgio; Pop, Rachel Moore, Canada; Bruno e il mare, Eros Salonia, Francia; Sinsis, Carmen Lloret, Spagna. Ore 00:40, Gemellaggio Shortini Film Festival: Last Train, Weronica Tofilska, Polonia.
***************************************************************

pentedattilo-film-festival-2012-L-gfoazESabato 25 agosto:Piazza Belvedere, ore 19:50, Dedicato a Vittorio De Seta:I dimenticati, Vittorio De Seta, Italia; Art. 23 – Pentedattilo, Vittorio De Seta, Italia; Intervista a De Seta a cura di Nino Cannatà; Trailer Suoni in Aspromonte, Nino Cannatà, Italia.
Ore 20:45, Territorio in Movimento II: El Firulete, Carlos Algara, Messico; Dulce, Ivan Ruiz Flores, Spagna; Glasgow, Piotr Subbotko, Polonia; Grandpas Knows Best, Nehir Tuna, Canada/Turchiay/USA; Corti, Angelo Cretella, Italia; Kavinsky, Daniel Schraner, Svizzera; La lettre, François Audoin, Francia; Just The Three Of Us, Giampietro Balia, Estonia/Italia; Comatose, Derek Taylor, USA; Liv Rasmus, Kloster Bro, Danimarca; Tsuyako, Mitsuyo Miyazaki, Giappone/USA; De boule de boule, Fedde Hoekstra, Paesi Bassi.

pentedattilo-film-festival-2012-L-ZEHzQAScalinata S.Barbara, ore 21:00, Animazione II: Blue Marble Café, Håkan Julander, Svezia; Abuelas, Afarin Eghbal, Regno Unito; Gus, Andrew Martin, Australia; La Cita, Imelda Asencio, Messico; The Narrative Of Victor Karloch, Kevin McTurk, USA; Bear Me, Anna Matacz, Germania; Der Duft von Edgar Allan Poe, Luciano Marino, Austria. Ore 22:00, Corto Donna II: Heroes, Carolina Hellsgård, Svezia; La Visita, Marco Bolla, Italia; Violet The Courtesan, David Casals-Roma, Spagna; E Berta filava, Mattia Petullà, Italia; The palace, Ruud Satijn, Paesi Bassi; Annamaria, Aurelia Burckhardt, Austria; Frontera, Lacey Dorn, USA; Kiss Me Lower, Eleni Katsoni, Germania; The Last Race, Jeremy Cumpston, Australia; Auditioning, Fanny Mia’kate Russell, Australia. Ore 00:40, Smile!, I Fuori Concorso: Steffi Likes This, Philipp Scholz, Germania; Tapperman, Alberto Meroni, Svizzera; Employe du mois, Olivier Beguin, Svizzera; Stumped, Jack Nicol, Nuova Zelanda. Casa della pace, ore 21:30, Thriller II: O-Ring, Ondrej Hudecek, Repubblica Ceca; Lullaby, Luke Sullivan, Regno Unito; Tous les hommes s’appellent Robert, Marc-Henri Boulier, Francia; 1000 grams, Tom Bewilogua, Germania; Zimmer, Vincenzo Pandolfi, Italia; Execution, Delettre Cyril, Francia; Tied, Darren Doherty, Regno Unito /Danimarca; Interview, Sebastian Marka, Germania; Echoes, Andrea La Mendola, Italia; Refugio 115, Ivan Villamel, Spagna; My First Time, Eytan Rockaway, USA. Ore 24:00, Animazione III: Changeling, Maria Steinmetz, Germania; Libidinis, Rosa Peris Medina & Mercedes Peris, Regno Unito/Spagna; Retrocognition, Eric Patrick, USA.
Ore 00:40, Think! II Fuori Concorso: Damiano, Giovanni Virgilio, Italia; La terra, Daniele Suraci, Italia; For The Fallen, Matthew Evans, Regno Unito; Tibet In Flames, Lobsang Lhasaian, Usa.
*************************************************************
Domenica 26 agosto, Piazzetta Belvedere, ore 20:00, Corto Donna III: Animal day, Tommi Seitajoki, Finlandia; Urka Burka, Giorgio Bonecchi Borgazzi, Italia; Workers Leaving The Factory Anna Linke, Germania; The Container, Claudia Jamyang, Bhutan; Kát’a, Francisca Toetenel, Paesi Bassi.
Ore 21:15, Special Screening: L’Umanità Scalza, Americo Melchionda, Italia. Ore 21:40: premiazione e proiezione dei cortometraggi vincitori.

Scalinata S. Barbara, ore 20:15, Animazione IV: Wet and Wetter, Daniel DeCelles, Canada; A Lost and Found Box of Human Sensation, M. Wallner, S.Leuchtenberg, Germania; My Little Friend, Eric Prah, USA; Paper Memories, Theo Putzu, Italia / Spagna; From Dad to Son, Nils Knoblich, Germania; Hu’s game, Shaun Seong-young Kim, Sud Korea / USA; Jezebel, Nicola Perkins, Regno Unito.

Casa della pace, ore 20:30: Choose your way, Fuori Concorso: Far From The Heart, Richard Pierre, Canada.
************************************************************
Eventi correlati:dal 24 al 26 Agosto, Workshop di regia e sceneggiatura diretto da Wilma Labate e Guido Chiesa, installazioni, intrattenimenti musicali, incontri con i registi selezionati.

Info:www.pentedattilofilmfestival.net

Pentedattilo Film Festival 2011: le opere vincitrici

Si è conclusa ieri sera, domenica 18 settembre, con la proclamazione delle opere vincitrici, ognuna di esse particolarmente calata nel reale, ponendo risalto alle problematiche più urgenti ed attuali, affrontate, ovviamente, con diversi stili e modalità di realizzazione, la VI edizione del Pentedattilo Film Festival, concorso internazionale di cortometraggi organizzato dalla casa di produzione Ram Film, di concerto con l’ Associazione Pro-Pentadattilo Onlus, per la Direzione Artistica di Emanuele Milasi e quella Organizzativa di Americo Melchionda.

Nell’ambito della sezione Territorio in movimento, la giuria (Lara Fremder, Guido Chiesa e Melchionda), ha conferito il primo premio a Bitter milk , Iran-Afghanistan, Nasser Zamiri, mentre il secondo è andato a Raju, Germania, Max Zahle ,ed il terzo a Lights, Germania, Giulio Ricciarelli, con una Menzione Speciale a Silent River, Germania, Anca Miruna Lazarescu.

Ex aequo nella sezione Corto Donna: la giuria (Bruno Roberti, Maria Milasi e Andrea Iacono) lo ha attribuito a Mi hatice, Turchia, Denis D. Metin, e ad Isolda, Ucraina, Kateryna Kucher, con una segnalazione per Biondina, Italia, Laura Bispuri.
Nella sezione Corto Giovani, con la giuria composta dagli studenti dell’Università per Stranieri Dante Alighieri di Reggio Calabria, vincitore risulta il cortometraggio Zeitenfester, Germania, Jimmy Grassiant.

Riguardo infine la sezione Animazione, novità di questa edizione (giuria composta da Domenico Loddo, Maurizio Spicuzza e Stefano Cacciaguerra), Primo Premio a Junk, Inghilterra, Kirk Hendry, con due Menzioni Speciali, Babel, Francia, Hendrick Dusollier e Daisy Cutter,Spagna, Eriche Garcia e Rubèn Salazar.