Anna (Eduardo De Filippo)

Anna Magnani (Il Basso Adige)

Confusi con la pioggia sul selciato sono caduti gli occhi che vedevano gli occhi di Nannarella che seguivano le camminate lente sfiduciate ogni passo perduto della povera gente. Tutti i selci di Roma hanno strillato e le pietre del mondo li hanno uditi.

(1973, da ‘O penziero e altre poesie, Einaudi, 1985. Poesia dedicata da Eduardo ad Anna Magnani, 1908-1973; oggi, domenica 26 settembre, ricorrono 48 anni dalla sua scomparsa)

Non so se sono un’attrice, una grande attrice o una grande artista. Non so se sono capace di recitare. Ho dentro di me tante figure, tante donne, duemila donne. Ho solo bisogno di incontrarle.
Devono essere vere, ecco tutto
”. (Anna Magnani)

Elide, Pina, Nannina, Gioconda, Angelina, Maddalena, Serafina, Lady Torrance, Gioia, Mamma Roma… Anna Magnani.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.