Darsi all’ippica

darsi-allippica-L-WxtZhT“(…) Mi dica, lei cosa fa quando non lavora?
“Gioco alle corse, vado in giro …”
Niente donne ?
“Di solito qualche interesse ce l’ho sempre”.
Che potrebbe includere anche me?
“Lei mi piace, gliel’ho detto”.
Sono lieta che sia così. Ma non me l’ha dimostrato molto…
“Neanche lei”.
Devo dire che anch’io sono un’appassionata di cavalli. Ma voglio prima vederli un po’ al lavoro, vedere se vincono di forza o d’astuzia, capire cos’è che li fa vincere, la loro natura…
“Ha capito la mia?”
Credo”.
“Coraggio”.
Con lei bisogna allentare le briglie, le piace essere in testa… Prendere il comando… Se rientra nel gruppo, riprende nel finale…
“Neanche lei ama le briglie”
darsi-allippica-L-_V4HuoFinora nessuno me le ha messe. Qualche idea?
“Prima dovrei vederla al lavoro sul terreno. Certo, lei ha classe, ma non so se resiste alla distanza”.
Molto dipende da chi è in sella. Devo dire che lei ha l’aria di saperci fare. Finora si è comportato ottimamente”.
“C’è una cosa che non capisco”.
Qual è la mia natura?
“Ah, ah …”
Gliene darò un’idea. Con me non serve lo zuccherino…
(…)
Estratto da un dialogo tra Vivian Sternwood (Lauren Bacall) e il detective privato Philip Marlowe (Humphrey Bogart), nel film Il grande sonno, The Big Sleep, ’46, regia di Howard Hawks, dall’omonimo romanzo, ’39, di Raymond Chandler.


7 risposte a "Darsi all’ippica"

    1. Tra i miei preferiti, lo rivedo spesso anch’io, i dialoghi a mio avviso sono molto belli e quelli tra Bogey e la Bacall fanno scintille … E il doppiaggio italiano è piuttosto curato: la pellicola a quanto mi risulta dai “sacri testi” a mia disposizione è stata ridoppiata per volere della Rai, negli anni ’70 e la bella voce di Ferrari sostituì quella dell’originario doppiatore, Bruno Persa. C’è anche un “onesto” remake del ’78 ambientato però in Inghilterra con Mitchum ad interpretare Marlowe e James Stewart il generale.

      Mi piace

    1. Concordo! Ne “Il grande sonno” Bogart è in stato di grazia (ricordi il travestimento quando entra in libreria?) e Bacall non è da meno…Sono fuochi d’artificio sino al finale…

      Mi piace

    1. E’ un noir abbastanza intricato nella trama, ma piacevolissimo da vedere e seguire sino alla fine, sia per la regia di Hawks che per le interpretazioni dei due protagonisti, merita una visione.
      Un sorriso serale anche a te.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.