Bologna, i vincitori del 17mo Biografilm Festival

Cineuropa

Si è svolta sabato 13 giugno, al Pop Up Cinema Medica Palace di Bologna, la cerimonia di premiazione del 17mo Biografilm Festival, che avrà conclusione oggi, lunedì 14 giugno: la Giuria composta dal regista indiano Rahul Jain, dalla produttrice Donatella Palermo e dal curatore ed esperto di nuovi media tedesco Sebastian Sorg ha conferito il Best Film Award a Flee del regista danese Jonas Poher Rasmussen, proiettato in anteprima italiana. Menzione speciale a Silent Voice di Reka Valerik (Francia-Belgio), mentre il premio Hera Nuovi Talenti è andato a Courage di Aliaksei Paliuyan (Germania). Riguardo invece il concorso Biografilm Italia, la Giuria, formata dalla scrittrice e critica cinematografica Elisa Cuter, dal regista Pierfrancesco Li Donni e dall’artista Sissi, ha assegnato ex aequo il premio a Io resto di Michele Aiello e a Game of the Year di Alessandro Redaelli. Il premio Tutta un’altra storia, assegnato da una giuria giovanile composta da sei ragazzi dell’Istituto Penale Minorile Pietro Siciliani di Bologna, è andato a White Cube dell’olandese Renzo Martens (proiettato poi in anteprima italiana nella sezione Biografilm Art & Music), mentre l’altra giuria giovanile, formata dagli studenti della classe IV EMM dell’istituto Aldini Valeriani del capoluogo emiliano, ha assegnato il premio Bring the Change a El agente topo di Maite Alberdi. (Fonte: ANSA)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.