Il silenzio

(Paoline)

Dedicato a tutti coloro che ci hanno lasciato in questi giorni, lontano dal conforto dei loro cari, a tutti i medici, infermieri, operatori socio-sanitari intenti nella gestione quotidiana dell’emergenza fra innumerevoli difficoltà, alle Forze dell’Ordine, al nostro Bel Paese, ma siamo in buona compagnia, sempre in bilico, citando Pasolini, tra Molière e il Grand Guignol, e che a me ricorda tanto, pur nella generale assunzione di responsabilità e senso civico, gli orchestrali del Titanic.
Un pensiero, infine, a quanti, sono tanti, conducono la loro battaglia esistenziale in condizioni, morali e materiali, ulteriormente disagiate. “Ha da passà ‘a nuttata”, come sospirava Eduardo De Filippo nei panni di Gennaro Jovine nella commedia in tre atti Napoli milionaria! (1945), ce la faremo e forse, sottolineo forse, avremo appreso un’inedita dimensione da conferire alla nostra ritualità quotidiana, nella visione di un nuovo arcobaleno.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.