68ma Berlinale, Orso d’Oro ad Adina Pintilie per “Touch Me Not”

Adina Pintilie (“Ciak Magazine”, foto di Pietro Coccia)

Si è svolta ieri sera, sabato 24 febbraio, la cerimonia di premiazione della 68ma Berlinale: la giuria presieduta da Tom Tykwer  e composta da Cécile de France, Chema Prado, Adele Romanski, Ryūichi Sakamoto e Stephanie Zacharek ha conferito l’Orso d’Oro alla regista rumena Adina Pintilie, autrice di Touch Me Not, opera cui è andato anche il GWFF Best First Feature Award, riconoscimento creato nel 2006 e destinato alla migliore opera prima, in base al verdetto espresso dalla Giuria composta da Jonas Carpignano, Călin Peter Netzer e Noa Regev. Mug di Małgorzata Szumowska ha conseguito l’Orso d’ Argento-Gran Premio della Giuria, mentre l’Orso d’Argento per la miglior regia è stato attribuito a Wes Anderson per Isle of Dogs, riconoscimento ritirato, assente il regista, da Bill Murray, fra le voci del film; nulla di fatto per Laura Bispuri e il suo Figlia mia, unico titolo italiano in Concorso.
Di seguito, l’elenco dei premi assegnati.

 Orso d’oro per il Miglior Film:Touch Me Not (Adina Pintilie). Orso d’Argento – Gran Premio della Giuria: Twarz (Mug, Małgorzata Szumowska). Orso D’Argento Premio Alfred Bauer per un lungometraggio che apre nuove prospettive: Las herederas (The Heiresses, Marcelo Martinessi). Orso d’Argento per il Miglior Regista: Wes Anderson (L’isola dei cani – Isle of Dogs). Orso d’Argento per la Migliore Attrice: Ana Brun (Las herederas, The Heiresses, Marcelo Martinessi). Orso d’Argento per il Miglior Attore: Anthony Bajon (La prière, The Prayer, Cédric Kahn). Orso d’Argento per la Miglior Sceneggiatura: Manuel Alcalá e Alonso Ruizpalacios (Museo,Museum, Alonso Ruizpalacios). Orso d’Argento per il Miglior Contributo Artistico: Elena Okopnaya per i costumi di Dovlatov (Alexey German Jr.). Gwff Miglior Opera Prima: Touch Me Not (Adina Pintilie). Menzione Speciale: An Elephant Sitting Still (Hu Bo).

(Wikipedia)

Glashütte Original – Premio al Miglior Documentario: Waldheims Walzer (The Waldheim Waltz, Ruth Beckermann). Lobende Erwähnung: Ex Pajé (Ex Shaman, Luiz Bolognesi). Orso d’Oro per il Miglior Cortometraggio: The Men Behind the Wall (Ines Moldavsk). Orso D’Argento- Premio della Giuria per il Cortometraggio: Imfura (Samuel Ishimwe). Audi Short Film Award: Solar Walk (Reka Bucsi). Orso di Cristallo per il Miglior Film della Sezione Generation: Les rois mongols (Cross My Heart, Luc Picard). Menzione Speciale: Supa Modo (Likarion Wainaina). Orso di Cristallo per il Miglior Cortometraggio di Generation: A Field Guide to Being a 12-Year-Old Girl (Handbuch einer 12-Jährigen, Tilda Cobham-Hervey). Menzione Speciale: Snijeg za Vodu (Snow for Water, Christopher Villiers). Orso d’Oro alla Carriera: Willem Dafoe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.