Libero Cinema in Libera Terra XIV Edizione: cultura, denuncia ed impegno civile

E’ pronto a partire anche quest’anno il cine-furgone di Libero Cinema in Libera Terra, così da recare il suo messaggio nelle piazze, nei parchi, nelle periferie, nelle terre confiscate ai mafiosi e restituite alla legalità, andando incontro direttamente alle persone nell’offrire non solo ferma concretezza all’idea di cinema quale sogno condiviso, montando schermo e proiettore ogni sera in un luogo diverso, ma anche nel promuovere, attraverso la cultura, l’allargamento degli spazi democratici, la difesa dei diritti universali e i valori di accoglienza e di solidarietà.
Focus del Festival il tema dei migranti, nella convinzione che le politiche di chiusura di confini e porti siano disumane e ingiuste e non riescono  a contrastare il traffico di esseri umani, in mano alle mafie, bensì mettono a rischio i principi della nostra Costituzione e dalle Convenzioni internazionali. Ogni tappa è organizzata in stretta collaborazione con le realtà del territorio: associazioni, presidii, cooperative, istituzioni, cittadini responsabili per coinvolgere il maggior numero di cosmocivici, nuovi cittadini del mondo globalizzato convinti che la democrazia si sperimenti nel pubblico confronto, nel bilanciamento delicato fra libertà e regole comuni.

Oltre alle proiezioni, in cartellone performance, laboratori, incontri.
La prima meta sarà Assisi il 5 luglio e l’ultima del tour estivo Avola, in Sicilia, il 21 luglio. In mezzo ci sono Galbiate, Lecco, Carcare, Mantova, Caserta, Cerignola, Palmi, Polistena, Messina, Catania. Il viaggio di Libero Cinema sarà anche un momento di incontro gli studenti che partecipano a Schermi in Classe / l’Etica Libera la Bellezza, un progetto di Cinemovel e Libera, sostenuto da Miur e Mibac nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la scuola. In particolare, per questa edizione, saranno coinvolte le scuole nelle tappe di Assisi, Galbiate, Lecco, Carcare, Polistena, Messina. Il cine-furgone di Libero Cinema farà poi tappa a Ferrara il 4 e il 5 ottobre per il Festival di Internazionale, e continuerà il percorso fino a dicembre “montando schermi nelle scuole”. Risuonano sempre attuali, viene da scrivere purtroppo, le parole di Ettore Scola, Presidente Onorario, “I più grandi nemici della mafia sono la cultura e la conoscenza. Il suo miglior amico è l’ignoranza. Proprio quella che vediamo diffondersi anche nel nostro paese come una nuova ideologia e per combatterla anche il cinema può fare la sua parte”. E poi quelle di Luigi Ciotti: “Le mafie a volte temono molto di più un buon film, di una solo annunciata normativa repressiva. Lo straordinario merito del linguaggio del cinema è quello di impregnare la nostra cultura tanto di denuncia quanto di educazione all’impegno civile”.

Ettore Scola (Cinema S. Agostino)

Tappe e programma: 5 luglio, Assisi, Santa Maria degli Angeli, Piazza Garibaldi- Ancora un giorno (Another Day of Life, R.de la Fuente, D. Nenow, Polonia, 2018). 6 luglio, Galbiate (LC), Centro le Querce di Mamre, Via Caduti di Via Fani 12- Le invisibili (Les invisibles, Louis-Julien Petit. Francia, 2018). 7 luglio, Lecco, Pizzeria Fiore ,Via Belfiore- Il vegetariano (Roberto San Pietro, Italia, 2019). 8 luglio, Carcare (SV), Foro Boario- Mafia Liquida, performance tra cinema e fumetto con Vito Baroncini alla lavagna luminosa. Libero (Livre, Michel Toesca, Francia, 2019). 9 luglio, Mantova, Piazza Unione Europea- L’ordine delle cose (Andrea Segre, Italia, 2017). 14 luglio Caserta, Piazza Ruggiero – The Harvest, Andrea P. Mariani, Italia 2017). 15 luglio, Cerignola (FG), Villa Comunale- Mafia Liquida, performance tra cinema e fumetto con Vito Baroncini alla lavagna luminosa. The Harvest (Andrea P. Mariani, Italia, 2017).

17 luglio, Palmi (RC), Piazza Municipio – Milano, Via Padova (A. Rezza, F. Mastrella, Italia 2013). 18 luglio, Polistena (RC), Piazza della Repubblica – Paese Nostro (M. Aiello, M. Calore, S. Collizzolli, A. Segre, S. Zavarise, Italia, 2019). 19 luglio, Messina, Largo Viale delle Essenze – Mafia Liquida, performance tra cinema e fumetto con Vito Baroncini alla lavagna luminosa. La guerra dei cafoni (Davide Barletti e Lorenzo Conte. Italia 2017). 20 luglio, Catania, Piazza Beppe Montana- Le Invisibili (Les invisibles, Louis-Julien Petit. Francia, 2018). 21 luglio, Avola (SR) Istituto Majorana, Via Labriola 3- Mafia Liquida, performance tra cinema e fumetto con Vito Baroncini alla lavagna luminosa. Ancora un giorno (Another Day of Life, Raúl de la Fuente, Damian Nenow. Polonia 2018). 4 ottobre Ferrara, Festival di Internazionale, Eldorado (Markus Imhoof, Svizzera 2018). 5 ottobre, Ferrara, Festival di Internazionale, Ride (Valerio Mastandrea. Italia 2018).

 

Libero Cinema in Libera Terra è promosso da: Cinemovel Foundation e  Libera – Partner istituzionale: Fondazione Unipolis

Con il sostegno di: Miur e Mibac- Main partner: BNL Gruppo BNP- Solidal partner: Coop Alleanza 3.0


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.