L’Italian Film Festival Cardiff diventa un Premio

Dal 14 al 17 novembre  si svolgerà la  quinta edizione dell’Italian Film Festival Cardiff: a partire da quest’anno diventerà l’unica kermesse dedicata al cinema italiano nel Regno Unito ad uscire dal perimetro restrittivo della “rassegna” per esprimere invece un vero e proprio riconoscimento internazionale. Due le sezioni: quella tradizionale, dedicata a mostrare e a premiare il meglio del cinema italiano dell’ultimo anno (estate 2018 – estate 2019),  ed una nuova dedicata al ritrovato, da qualche anno a questa parte, genere del documentario (2018 – 2019). I premi, in omaggio alla ricchissima cultura artistica del Galles, avranno nomi locali scelti appositamente tra vocaboli gallesi particolarmente suggestivi: il premio al cinema italiano dell’ultima stagione prenderà il nome di Awen, parola che rimanda alle Muse della creatività, andando oltre la traduzione letterale di “ispirazione artistica”, mentre quello dedicato ai documentari sarà denominato Canfod (“scoprire”/ “trovare” / “vedere”).

Luca Paci e Luisa Pèrcopo (ICCW)

“Aprendo al concetto del premio”, hanno spiegato i direttori artistici Luisa Pèrcopo e Luca Paci, “abbiamo voluto sottolineare con maggior vigore il nostro impegno di sempre: quello di diventare un ponte per la ampia e tanto invidiata produttività italiana, con un’attenzione speciale per il cinema indipendente, verso il territorio anglo-celtico che da sempre ama il Belpaese. Già da questa edizione, infatti, stiamo aprendo le porte di alcune sale locali al cinema nostrano: una preziosa occasione per le produzioni, peraltro, per gettare alcuni fra i presupposti  per accedere ai fondi per l’internazionalizzazione”. Le iscrizioni per la sezione documentari sono aperte dal 22 luglio e saranno online fino all’ 8 settembre. Due le giurie previste, una di specialisti e addetti ai lavori, sia italiani che britannici, riservata alla fiction, mentre riguardo i documentari, la giuria includerà alcuni membri del pubblico di italofili di cui il Galles è ricchissimo, coordinate da Arianna Careddu  (già fra i selezionatori del Festival di Salina ed ora direttrice della programmazione del Festival di Lampedusa).

Per informazioni ed iscrizioni: info@iffc.wales


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.