I vincitori del 38esimo Torino Film Festival

Si è svolta nel pomeriggio odierno, sabato 28 novembre, in diretta dalla Mole Antonelliana, simbolo della città e sede del Museo Nazionale del Cinema, la Cerimonia di premiazione e chiusura della 38esima edizione del Torino Film Festival. Riporto quindi di seguito i premi conferiti, ricordando che le repliche dei film vincitori, relativamente ai premi ufficiali, saranno disponibili su MYmovies a partire dalle ore 19 di sabato 28 novembre e fino a mezzanotte di domenica 29 novembre.

Torino 38 | Concorso Internazionale Lungometraggi

La Giuria composta da Waad Al-Kateab (Siria), Jun Ichikawa (Giappone), Paola Randi (Italia), Martina Scarpelli (Italia), Homayra Sellier (Iran) ha decretato Miglior Film (€18.000) Botox di Kaveh Mazaheri (Iran-Canada, 2020). Premio Speciale della Giuria a Sin señas particulares di Fernanda Valadez (Messico-Spagna, 2020). Miglior Attrice è risultata Mercedes Hernandez (Sin señas particulares, Messico-Spagna, 2020), mentre Miglior Attore Conrad Mericoffer (Camp de Maci, Romania, 2020). Miglior Sceneggiatura: Botox di Kaveh Mazaheri e Sepinood Najian (Iran-Canada, 2020). Menzione speciale: Eyimofe This Is My Desire di Arie & Chuko Esiri (Nigeria, 2020).

Torino 38 Corti | Concorso Internazionale Cortometraggi

(Asbury Movies)

La Giuria composta da Waad Al-Kateab (Siria), Jun Ichikawa (Giappone), Paola Randi (Italia), Martina Scarpelli (Italia), Homayra Sellier (Iran), ha proclamato come Miglior Film (€ 2.000) A Better You di Eamonn Murphy (Irlanda, 2019). Premio Speciale della Giuria: Just A Guy di Shoko Hara (Germania, 2020). Menzione speciale: The Last Mermaid di Fi Kelly (Scozia/Regno Unito, 2019); L’escale  di Pieter De Cnudde (Belgio, 2020).

TFFdoc – Internazionale.Doc |Concorso Internazionale Documentari

(MYMovies)

La Giuria composta da Stefano Cravero (Italia), Gaia Furrer (Italia), Paola Piacenza (Italia), ha designato come Miglior film per Internazionale.doc (€ 6.000) The Last Hillbilly di Diane Sara Bouzgarrou e Thomas Jenkoe (Francia, 2020), con la seguente motivazione: “Per lo struggente racconto di un mondo in dissoluzione abitato da uomini e donne dimenticati costretti a fare i conti con l’illusione di un falso progresso. Per il rispetto e l’affetto dimostrato nei confronti dei personaggi, svelati poeticamente e senza retorica.Premio Speciale della giuria per Internazionale.doc a Ouvertures di The Living and the Dead Ensemble (Francia, 2020), con la seguente motivazione: “Con questo film che dimostra il valore del lavoro collettivo, la Storia e il presente dialogano in un processo creativo colto nel suo farsi, in cui la ricerca procede liberamente e per divagazioni. Un viaggio profondo e affascinante nel concetto di rivoluzione e nell’identità di un Paese.

TFFdoc – Italiana.Doc | Concorso Documentari Italiani

(Apulia Film Commission)

La Giuria composta da Stefano Cravero (Italia), Gaia Furrer (Italia), Paola Piacenza (Italia), ha ritenuto Miglior film per Italiana.doc (€ 6.000) Pino di Walter Fasano (Italia, 2020), con la seguente motivazione: “Per la capacità di tradurre un lavoro su commissione in un’esplorazione creativa libera e personale. Coniugando il ritorno al luogo d’origine con il paradosso, l’anticonformismo, il gesto vulcanico di Pascali, il film trasporta lo spettatore in una dimensione in cui materiali d’archivio, parole e suoni sono presenze vive che aprono un dialogo tra artista e cineasta.Premio Speciale della giuria per Italiana.doc: Al largo di Anna Marziano (Italia, 2020), con la seguente motivazione: “Attraverso il flusso immersivo delle immagini e delle parole la regista ci avvicina alla realtà del dolore e alle sue conseguenze sullo spirito dell’uomo: la solidarietà, la cura, il senso della sofferenza. In una conversazione a più voci in cui saggio, esperienza sensoriale e poesia si intrecciano.”

Italiana.Corti | Concorso Cortometraggi Italiani

La Giuria composta da Martina Angelotti (Italia), Francesco Dongiovanni (Italia), Elisa Talentino (Italia) ha riconosciuto come Miglior film per Italiana.corti (€ 2.000) Old Child di Elettra Bisogno (Belgio, 2020), con la seguente motivazione: “L’abbandono della propria terra, evocato da un viaggio filmico vitale, fatto di suoni e memorie, privo di stereotipi linguistici e narrativi”. Premio Speciale della giuria per Italiana.corti: Malumore di Loris Giuseppe Nese (Italia, 2020), con la seguente motivazione:“Per la capacità con cui affronta il disagio della precarietà quotidiana, adottando un linguaggio estetico, essenziale e al contempo visionario”.

Premio FIPRESCIPremio della Federazione Internazionale della Stampa

La Giuria composta da Hala El Mawy (Egitto), Ariel Schweitzer (Israele), Silvana Silvestri (Italia), ha conferito il premio di Miglior Film Torino 38 a Moving On di Dan-bi Yoon (Corea del Sud, 2019), con la seguente motivazione: “Per la sua visione sottile della famiglia, della crudeltà ma anche della tenerezza e dell’umanità che caratterizzano i rapporti familiari, per l’eleganza e la maturità del suo stile, la giuria Fipresci ha deciso di assegnare il suo premio al film sudcoreano Moving on della regista Dan-bi Yoon”.

***************************

I Premi collaterali

(indieactivity)

Premio Rai Cinema Channel | Miglior film scelto nelle sezioni Torino 38 Corti e Italiana.corti, € 3.000 e acquisizione diritti web e free tv per l’Italia: A Better You di Eamonn Murphy (Irlanda, 2020). Motivazione: “Opera cinematografica di assoluta originalità, che scava con ironia nell’insicurezza e nella timidezza dell’animo umano in relazione con gli altri.  A tratti distopico e anacronistico, fa riflettere sull’eccessivo utilizzo dei social network, sempre guidato da un’eccellente mano registica e da una magistrale interpretazione”.

Premio Achille Valdata| Miglior film scelto nelle sezioni Torino 38 dalla Giuria dei lettori di TorinoSette – La Stampa: Eyimofe This Is My Desire di Arie & Chuko Esiri (Nigeria, 2020). Motivazione: “Per aver interpretato il tema dell’emigrazione con un taglio alternativo, dal punto di vista del migrante prima che lo diventi. In una sorta di neorealismo gli autori rappresentano con dignità la difficile vita quotidiana di Lagos senza cadere nel melodramma e nella compassione”.


Una risposta a "I vincitori del 38esimo Torino Film Festival"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.