Complesso di superiorità

complesso-di-superiorita-L-FMcxF3(…) “Che succede qua Marcello?”
Tutto fatto, tutto a posto signor commissario, per fortuna sono arrivato in tempo! Col mio fiuto signor commissario… Gioco d’azzardo, rissa a mano armata e false generalità … Eccoli ‘sti galantomini!
“Bravi, bravi, bravi … Eh, eh, eh …
Signor marchese? E che ci fa lei in mezzo a tutta questa canaglia?”
Eh, che ce faccio? Hai visto?
Mo’ son c***i tui ! Me c’ha messo ‘sto co**ne qua …

“Ma davvero? Ma che te sei ubriacato? Ti metti ad arrestare il marchese del Grillo?”
Ma stava in mezzo a tutti ‘sti ladroni …
complesso-di-superiorita-L-2QIjCi“E tu non sai distinguere un nobile da un plebeo?
Per questo ti farai due mesi di galera, così t’impari!”
E che impara?
E’ ‘no scemo, non lo vedi? Glielo avevo pure detto chi ero…

“Ah, te l’aveva detto … Allora quattro mesi!
Lo perdoni, eccellenza…”
E va be’…
“Tutti quanti gli altri in galera!”
No, meno quello … Quello è il servitore mio, mi viene sempre appresso“.
“Naturalmente eccellenza”.
Andiamo Ricciò, annamo… Ricciò, vai a vedere come vanno i lavori in via dei Banchi Vecchi, io faccio una scappata dagli Orsini e vi raggiungo. Ci vediamo all’alba, eh …
Ah, mi dispiace, ma io so’ io e voi non siete un c***o!

complesso-di-superiorita-L-PIG0SZDialogo tra una guardia, il commissario e il marchese Onofrio del Grillo (Alberto Sordi), in seguito ad una rissa scoppiata in un’ osteria nel corso di una partita a carte truccata: il nobile, liberale nei gesti e nelle modalità più per noia del consueto vivere che convinzione, difensore di un personale sistema di libertà, all’atto pratico non rinuncia ai privilegi garantiti dalla casta e dal casato d’appartenenza, che pure irride continuamente, e li rinfaccia al popolino tra il quale si infiltra di continuo, “per vedere di nascosto l’effetto che fa” .
Il film è Il marchese del Grillo, ’81, regia di Mario Monicelli, mentre l’ormai più che nota frase riportata nel testo è ripresa da un verso del sonetto di Giuseppe Gioacchino Belli, Li soprani der Monno vecchio : C’era una vorta un Re cche ddar palazzo / mannò ffora a li popoli st’editto: / “Io sò io, e vvoi nun zete un c***o, sori vassalli bbuggiaroni, e zzitto”.


2 risposte a "Complesso di superiorità"

  1. diciamolo chiaro: E’ ANCORA COSI’
    se sei un pezzogrosso (o la moglie-amante-concubina-madredellaconcubina-cuginadellamoglie-nipotedell’amicadell’amante ecc) puoi parcheggiare l’auto dove ti pare…

    "Mi piace"

    1. Esatto, ed ecco il perchè dell’articolo… I miei “pensieri del weekend” in genere danno sempre un’occhiata al sociale, come giornalista cinematografico, e amante della cultura in ogni sua espressione, mi piace fare riferimento a varie opere per sottolineare certa nostra “beata involuzione”.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.