Bologna: al via la II Edizione di “Cinevasioni”, festival del cinema in carcere

Prende il via oggi, lunedì 9 ottobre, a Bologna, nella Sala Cinema della casa circondariale Dozza, la II Edizione di Cinevasioni, festival del cinema in carcere, organizzato da D.E-R Associazione Documentaristi Emilia – Romagna in collaborazione con la Direzione della Casa Circondariale Dozza e il Ministero della Giustizia, con il sostegno della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Gruppo HeraCoop Alleanza 3.0 e Legacoop Bologna  ed il supporto di Rai Cinema, collaborazione quest’ultima idonea a conferire più visibilità a un festival unico nel suo genere e nella sua collocazione, oltre a portare in proiezione, durante ma anche dopo l’evento, opere importanti e di qualità. Il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani gruppo Emilia Romagna/Marche curerà le presentazioni dei film in Concorso.
Anche in questa seconda edizione, per la direzione artistica di Filippo Vendemmiati e quella scientifica di Angelita Fiore, all’interno di un cartellone che offre una panoramica del miglior cinema italiano contemporaneo a partire dal 2016 (10 opere, fra finzione e documentari), ci si è posti quale obiettivo primario la possibilità da un lato di far entrare il linguaggio e la cultura cinematografica all’interno della realtà carceraria e dall’altro quella di aprire il carcere ad autori e studiosi del cinema, come testimoniato dallo slogan Il Cinema fa scuola: ecco allora una Giuria, presieduta da Paolo Billi, regista teatrale e drammaturgo, composta dai detenuti che hanno partecipato al corso/laboratorio CiakinCarcere e l’apertura al pubblico esterno (su prenotazione) attraverso le due proiezioni giornaliere (mattina e pomeriggio).

Il film vincitore si aggiudicherà la Farfalla di ferro, una scultura disegnata dal pittore Mirko Finessi e costruita dalla F.I.D. – Fare Impresa in Dozza, l’officina metalmeccanica all’interno del carcere, nella quale lavorano insieme detenuti e lavoratori metalmeccanici in pensione. Identico premio, intitolato alla carriera ed assegnato dalla Direzione del Festival, sarà conferito all’attore Carlo Delle Piane. Apertura dunque questa mattina alle ore 9, quando verrà proiettato, Fuori Concorso, Shalom! La musica viene da dentro – Viaggio nel Coro Papageno, documentario diretto da Enza Negroni, che rientra nel progetto musicale del Coro Papageno, composto da una cinquantina di detenuti, nato da un’idea del Maestro Claudio Abbado. Titolo di chiusura, sabato 14 ottobre, alle ore 9.30 sempre Fuori Concorso e come Evento Speciale, sarà invece Gatta Cenerentola, film di animazione diretto da Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Dario Sansone, presentato alla 74ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Venendo invece ai film in Concorso, sempre questa mattina, alle ore 10.30, il via sarà dato da Varichina. La vera storia della finta vita di Lorenzo de Santis,  documentario di Mariangela Barbanente e Antonio Palumbo, ambedue ospiti del festival insieme al protagonista Totò Onnis, mentre alle 14.30 sarà la volta di Sicilian Ghost Story (Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, presenti alla proiezione).

Martedì 10, alle ore 9.30, inizio di giornata con Easy, un viaggio facile facile, esordio registico di Andrea Magnani cui seguirà, Fuori Concorso, la presentazione, a cura della vicepreside Maria Ghiddi e del dirigente scolastico Carlo Braga,  di un video musicale girato dall’Istituto Salvemini di Bologna, Mr Be Free.
Nel pomeriggio, ore 14.30, spazio a Cronaca di una passione (Fabrizio Cattani), mentre mercoledì 11, alle 9.30, sarà proiettato Chi salverà le rose ?, dichiarato spin off di Regalo di Natale (Pupi Avati, 1986) per la regia di Cesare Furesi, che vede protagonisti Carlo Delle Piane e Lando Buzzanca; nel pomeriggio (ore 14.30) toccherà a La pelle dell’orso (Marco Segato). Giovedì 12, alle ore 9.30, il regista Mirko Pincelli presenterà la sua opera d’esordio nel lungometraggio di finzione, The Habit of Beauty, protagonisti Francesca Neri e Vincenzo Amato; alle ore 14.30 invece toccherà a Marco Danieli presentare il suo La ragazza del mondo, insieme a Michele Zanlari, esercente del cinema Edison di Parma, che da qualche anno ha messo su una vera e propria sala cinematografica nel reparto di massima sicurezza del carcere della città. Ultimi film in Concorso venerdì 13, quando alle 9.30 verrà proiettato il documentario Più libero di prima (Adriano Sforzi) ed infine alle 14.30 Tutto quello che vuoi (Francesco Bruni). 
Grazie alla collaborazione con gli studenti del corso di Laurea Magistrale in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale (CITEM) dell’Università di Bologna, coordinati dal giornalista Franz Giordano, sarà possibile seguire il festival attraverso una serie di resoconti che saranno pubblicati via Facebook e Twitter , oltre che sul blog del sito del CITEM.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...