Monza: “Pupi Avati. Parenti, amici e altri estranei, una mostra tra film, fotografie, sogni e realtà”

Si svolgerà al Palazzo dell’Arengario di Monza, dal 26 maggio al 17 giugno, una mostra dedicata alla figura di Pupi Avati, regista e produttore cinematografico (Bologna, 1938), cantore di un cinema dal sentore autobiografico, dove l’elemento del ricordo assume toni ora elegiaci ora favolistici, incastonati spesso all’interno di “un piccolo mondo antico”, con un’attenta direzione degli attori, protagonisti e non, puntando in particolar modo sul loro rilievo emozionale, così da offrire dimensione opportuna al valore dei sentimenti.
Ad inizio carriera si è palesato invece quale attento esploratore dei generi, dall’horror d’atmosfera, surreale ed onirico, alla commedia di costume sapientemente grottesca. Un percorso che l’esposizione, dal titolo Pupi Avati. Parenti, amici e altri estranei, una mostra tra film, fotografie, sogni e realtà, intende illustrare non solo attraverso le realizzazioni cinematografiche del regista, ma anche offrendo spazio al suo immaginario, ai personaggi profondamente umani protagonisti dei suoi film, esaltando il “gusto del racconto per il solo piacere di raccontare” come leitmotiv dominante.

Pupi Avati (Gloria-TV)

143 immagini, a colori e in bianco e nero, di diverso formato e suddivise in 9 sezioni tematiche più un “fuori sezione” e da due video, il primo contenente un montaggio di circa 60 fotografie di set e l’altro un montaggio sul cinema di Pupi Avati, per un suggestivo itinerario, curato dal critico e giornalista Andrea Maioli, che mescola finzione e realtà, figure raccontate e figure reali. In occasione dell’apertura, sono previsti alcuni appuntamenti pubblici con il Maestro aperti alla cittadinanza: sabato 26 maggio, ore 16.00, al Capitol SpazioCinema (via A. Pennati 10), incontro pubblico con Pupi Avati. Seguirà la proiezione del film Una gita scolastica. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria presso Associazione Pro Monza. Ore 17.15  all’Arengario (piazza Roma), conferenza stampa di presentazione della mostra. Ore 17.45, sempre all’ Arengario, inaugurazione pubblica. Domenica 27 maggio, ore 10.30, alla Reggia di Monza – Salone da Ballo, incontro con il regista riservato agli studenti delle scuole superiori ed alcuni corsi di Laurea; partecipazione libera con registrazione obbligatoria presso Associazione Pro Monza.

Monza, Palazzo dell’Arengario (Wikipedia)

Pupi Avati. Parenti, amici e altri estranei, una mostra tra film, fotografie, sogni e realtà. 26 maggio/17 giugno 2018 – Palazzo dell’Arengario – Monza- da martedì a venerdì 15-19 sabato, domenica e festivi 10-13 / 15-19- ingresso libero.

Il progetto, ideato e curato da Associazione Pro Monza e Arte&Cultura Villa Sormani, è realizzato in collaborazione con il Comune di Monza, con il patrocinio di Regione Lombardia e con il supporto di Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, Capitol SpazioCinema e Casa della Poesia di Monza, anche sviluppato grazie alla sinergia tra attori pubblici e privati

Informazioni: http://www.pupiavatiamonza.it (online a partire dal 18 maggio)

Fonte (caratteristiche della mostra, orari): sito del Comune di Monza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...