Milano, “La biblioteca di Morando” si apre al pubblico

Da martedì 5 giugno la Biblioteca del cinema dedicata al critico Morando Morandini si aprirà al pubblico, diventando un nuovo luogo di socialità e diffusione culturale in una delle aree naturali più belle della città di Milano, il Naviglio Martesana, un luogo particolare, che per tanti anni ha ospitato lo storico archivio cinematografico di via Sammartini lungo il percorso pedonale e ciclabile, ora  totalmente ristrutturato ed alimentato ad energia solare; la Biblioteca di Morando è uno spazio speciale dove immergersi nella lettura e nello studio del cinema, la cui vasta biblioteca (composta da oltre tredicimila volumi, lettere, fotografie, faldoni di appunti a partire dal 1952) è stata donata dalla famiglia di Morandini alla Cineteca di Milano. Al fine di ampliare e rafforzare l’azione di promozione culturale svolta dalla Biblioteca di Morando, la Cineteca ha deciso di realizzare all’interno degli spazi della biblioteca un nuovo luogo di incontro e di confronto, battezzato l’Angolo di Paolo Limiti, in ricordo dell’uomo di cultura e spettacolo recentemente scomparso.

Paolo Limiti (Giornalistitalia)

Non intende rivolgersi solo a un pubblico di cinefili, che avrà qui la possibilità di consultare libri e riviste di cinema e di visionare gratuitamente il patrimonio filmico in formato digitale della Cineteca, ma a tutti coloro che siano alla ricerca di un luogo vivace e ricco di stimoli.  Molto ricco, infatti, sarà il calendario di giugno e luglio, fra incontri, approfondimenti, proiezioni e momenti di svago e condivisione, così da rendere il suddetto spazio un vero e proprio cantiere di idee e una finestra aperta sui progetti culturali di Milano, che al contempo non trascurerà di dialogare intensamente con il territorio, partecipando alle numerose iniziative culturali della Martesana.
Per contribuire alla vivibilità dell’area, l’Angolo di Paolo Limiti si estenderà nel giardino della Biblioteca con un dehors pronto ad accogliere visitatori, ciclisti, famiglie e turisti di passaggio nei periodi primaverili ed estivi.
L’apertura di questo nuovo spazio vuole anche sopperire alla chiusura del MIC – Museo Interattivo del Cinema, che ha interrotto la sua programmazione cinematografica e museale dal 26 maggio, a causa di importanti lavori dell’edificio della Manifattura Tabacchi, i quali avranno conclusione all’inizio di settembre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.