Diari di Cineclub: online il numero 72 | Maggio 2019

E’online, scaricabile gratuitamente, Diari di Cineclub n. 72 – Maggio 2019, periodico indipendente di cultura ed informazione cinematografica; fra gli articoli di questo numero: Festa Internazionale del Lavoro; Il lavoro nell’arte avvolto da splendore e dramma (DdC); Il cinema per noi è un passato che è un grande futuro, se verrà un nuovo tempo per inventare (Italo Moscati); Bruno Ganz, l’inquietudine nel cinema senza più confini (Tonino De Pace); La grande fuga (del pubblico) (Alberto Castellano); V. Viaggio all’interno del Centro Sperimentale di Cinematografia. Intervista al Preside della Scuola Nazionale di Cinema Adriano De Santis (Susanna Zirizzotti); Il Cinema di Francesco “Citto” Maselli (Giacomo Martini); Per Agnès Varda, la Vecchia Signora del Cinema Europeo (Stefano Beccastrini); Cinema e memoria un incontro mancato (Mino Argentieri); Francesco De Robertis, ufficiale della Regia Marina, regista, a 60 anni dalla sua scomparsa (Adriano Silvestri); Un film di Federico Fellini: Giulietta degli Spiriti. In memoria di Mino Argentieri (Maria Rosaria Capozzi); Mi chiamo Sergio Leone e faccio Western! (Nino Genovese);

Luci e ombre sul film Dolor y Gloria di Pedro Almodóvar (Ángel Quintana); Alba tragica di Marcel Carné (Giuseppe Previti); C’era una volta un regista. Ricordando Sergio Leone a Oristano (Paolo Licheri); Hal Roach, il papà di Stanlio e Ollio (Enzo Pio Pignatiello); The General (1926) di Clyde Brookman e Buster Keaton (Federico La Lonza); Comicità nel cinema è anche donna (Lucia Bruni); Nonostante il noir. Riflessioni su Fernando Di Leo (Andrea Fabriziani); Qualche goccia del tuo sangue: alcune riflessioni sui vampiri nella fiction (Nicola Santagostino); Freaks: il folle circo di Tod Browning (Ignazio Gori); Border – creature di confine (Giorgia Bruni); Dumbo (1941). Antonio Falcone; Oltre il giardino (1979) di Hal Ashby. Chance, l’enigmatico alter ego di Peter Sellers (Demetrio Nunnari); Roma. Tra il Quarticciolo e il West. La storia di Remo Capitani (Dario Mariani); Stanley Donen (Maria Cristina Nascosi); Gianni e Pinotto (Simone Santilli); Documentari, un genere sottovalutato (Tiziana Voarino); La televisione del nulla e dell’isteria (XXVII). DdC: Omaggio. Full Metal Jacket (1987). DdC.

La copertina “W il 1° Maggio!” Détournement da Ombre rosse di John Ford (1940) è del maestro Massimo Pellegrinotti; “1° Maggio, 89 anni dopo” è del maestro Pierfrancesco Uva; Il détournement “Truffaut (1970) distribuisce la cause du peuple” è del maestro Nicola De Carlo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.