Ca’ Foscari Short Film Festival: Lorenzo Mattotti autore del manifesto della X Edizione

Il Ca’ Foscari Short Film Festival, progetto nato nel 2011 dalla sfida lanciata dal direttore artistico e organizzativo Roberta Novielli di creare il primo festival in Europa interamente concepito, organizzato e gestito da un’università,  prosegue la sua collaborazione con i più grandi illustratori e fumettisti italiani contemporanei: dopo Igort e Giorgio Carpinteri, si avvale della creatività di Lorenzo Mattotti, reduce dal successo del suo primo lungometraggio da regista La famosa invasione degli orsi in Sicilia (tratto dal’omonimo romanzo scritto ed illustrato da Dino Buzzati), presentato al 72mo Festival di Cannes e al 72mo Locarno Film Festival, e poi distribuito nello nostre sale, per la realizzazione del manifesto della X Edizione (25-28 marzo). L’autore, che sarà ospite del festival nell’ambito di un programma speciale a lui dedicato, ha spiegato come il manifesto riunisca alcuni dei punti fondamentali della kermesse:  “Lo sguardo in camera, il globo nel segno del carattere internazionale del festival, la scrittura come il futuro in divenire dei giovani registi che partecipano. Il regista è come un alchimista che scrive la sua visione del mondo…” . Giunto a dieci anni di vita, il Ca’ Foscari ha occupato un posto sempre più rilevante tra le attività dell’università, fino ad arrivare a coinvolgere, nel tempo, oltre un migliaio di studenti cafoscarini che hanno contribuito alla realizzazione di tutte le fasi del festival e soprattutto hanno fatto sì che, grazie al loro entusiasmo e la loro freschezza, si potesse formare quell’atmosfera unica che anima lo storico Auditorium Santa Margherita nei quattro giorni della manifestazione.

A testimonianza di come il festival sia inoltre diventato un’importante vetrina internazionale per giovani registi, ecco i 3017 cortometraggi giunti per la preselezione, provenienti dalle migliori scuole di cinema di 111 paesi differenti e fra i quali saranno scelti i 30 titoli che andranno a formare il Concorso Internazionale, a cui si affiancheranno come di consueto programmi speciali, masterclass, omaggi e incontri con gli autori. Confermati infine i due concorsi paralleli entrati di diritto tra gli appuntamenti fissi del festival: il Music Video International Competition, giunto alla quarta edizione, raccoglierà i dieci migliori videoclip musicali realizzati da studenti di università o scuole di cinema italiane e internazionali ed il Premio Olga Brunner Levi, settima edizione, che rinnova l’ormai storica collaborazione con la Fondazione Ugo e Olga Levi rivolgendosi agli studenti liceali di tutto il mondo; anch’esso ha come tema la musica, nella forma però di cortometraggi che mettano in risalto una prospettiva femminile, in onore della grande mecenate veneziana alla quale è intitolato il premio.
Otto i titoli in gara, provenienti da altrettanti paesi; il programma completo di questa decima edizione sarà svelato dal direttore artistico e organizzativo Roberta Novielli durante la conferenza stampa di presentazione del festival che si terrà il 10 marzoalle ore 12.00 a Ca’ Bottacin, Venezia.

*************************************************

Lorenzo Mattotti (Wikipedia)

Lorenzo Mattotti ha fatto parte del collettivo Valvoline di Bologna che ha rivoluzionato il fumetto italiano dalle pagine di Alter Alter, dove ha pubblicato alcuni dei lavori che lo hanno reso celebre, come Il Signor Spartaco (1982) e Fuochi (1984). Da sempre a stretto contatto con il cinema, ha realizzato i bellissimi disegni (quasi un film a sé, in tre diversi stili) che collegano gli episodi del film collettivo Eros, diretto da Michelangelo Antonioni, Steven Soderbergh e Wong Kar-wai nel 2004, per poi contribuire con il suo tratto inconfondibile al Pinocchio (2012) di Enzo D’Alò.
Pur risiedendo da anni a Parigi, Mattotti conserva un legame speciale con la città di Venezia, dove ha trascorso il suo periodo universitario e a cui ha poi dedicato il magnifico volume illustrato Venezia. Scavando nell’acqua (2011).
Il suo talento è ormai riconosciuto a livello mondiale, portandolo a numerose collaborazioni internazionali, tra le quali si ricordano quelle con The New Yorker, Le Monde e quella con il Festival di Cannes, per il quale ha realizzato il manifesto nel 2000. La sua ultima graphic novel è Ghirlanda (2017).

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.