93esimi Academy Awards, tre statuette per “Nomadland” di Chloé Zhao

Chloé Zhao (Today)

Si è conclusa la 93ma edizione degli Academy Awards, la cui cerimonia di premiazione si è svolta, causa la nota emergenza sanitaria, in due location differenti, il Dolby Theatre di Hollywood e la Union Station di Los Angeles downtown: Nomadland di Chloé Zhao ha conseguito l’Oscar per il Miglior Film, cui vanno ad aggiungersi altre due statuette per la Miglior Regia e la Miglior Attrice Protagonista, Frances McDormand, mentre l’Oscar per il Miglior Attore Protagonista è andato ad Anthony Hopkins per la sua interpretazione in The Father, film premiato anche per la Miglior Sceneggiatura non Originale; di seguito, l’elenco dei premi assegnati.

Miglior film: Nomadland. Miglior regia: Chloé Zhao (Nomadland). Miglior attore: Anthony Hopkins (The Father). Miglior attrice: Frances McDormand (Nomadland). Miglior attore non protagonista: Daniel Kaluuyah (Judas and the Black Messiah). Miglior attrice non protagonista: Youn Yuh-jung (Minari). Miglior sceneggiatura non originale: The Father (Christopher Hampton e Florian Zeller). Miglior sceneggiatura originale: Una donna promettente (Emerald Fennell). Miglior montaggio: Sound of Metal (Mikkel EG Nielsen). Miglior fotografia: Mank (Erik Messerschmidt). Miglior colonna sonora: Soul (Trent Reznor, Atticus Ross e Jon Batiste). Miglior canzone originale: Fight For You (Judas and the Black Messiah– Musica di HER e Dernst Emile II; testo di HER e Tiara Thomas).

Frances McDormand e Chloé Zhao (TgCom24- Mediaset Play)

Migliori costumi: Ma Rainey’s Black Bottom (Ann Roth). Miglior suono: Sound of Metal (Nicolas Becker, Jaime Baksht, Michelle Couttolenc, Carlos Cortés e Phillip Bladh). Miglior scenografia: Mank (Donald Graham Burt; decorazione del set: Jan Pascale). Miglior trucco e acconciature: Ma Rainey’s Black Bottom (Sergio Lopez-Rivera, Mia Neal e Jamika Wilson). Migliori effetti visivi: Tenet (Andrew Jackson, David Lee, Andrew Lockley e Scott Fisher). Miglior film d’animazione: Soul (Pete Docter e Dana Murray). Miglior documentario: Il mio amico in fondo al mare (Pippa Ehrlich, James Reed e Craig Foster). Miglior film internazionale: Un altro giro (Danimarca). Miglior cortometraggio: Two Distant Strangers (Travon Free e Martin Desmond Roe). Miglior cortometraggio d’animazione: Se succede qualcosa, vi voglio bene (Will McCormack e Michael Govier). Miglior cortometraggio documentario: Colette (Anthony Giacchino e Alice Doyard).


2 risposte a "93esimi Academy Awards, tre statuette per “Nomadland” di Chloé Zhao"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.