Milano, MIC – Museo Interattivo del Cinema: “Lars Von Trier – genio e sregolatezza”

Lars Von Trier (Wikipedia)
Lars Von Trier (Wikipedia)

Da oggi, martedì 2, e fino a sabato 6 dicembre presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana presenta Lars Von Trier, genio e sregolatezza, rassegna cinematografica dedicata al regista danese, incentrata su dieci film, volta ad esplorare il mondo, le immagini e le fobie di un autore estremo, fra i più innovativi ed influenti del cinema contemporaneo. Apertura con The Kingdom – Il regno, miniserie televisiva di grande successo a metà tra horror e commedia, mentre fra i lungometraggi ecco il minimalista e sperimentale Dogville, primo film di una trilogia (USA – Terra delle opportunità), per il momento rimasta incompiuta, cui appartiene anche Manderlay. Vi è poi Dancer in the Dark, girato interamente con camera a mano e definito dal suo autore un anti-musical. L’operaia Selma, interpretata dalla cantante islandese Björk, consuma il proprio dramma lavorativo e familiare lasciandosi andare a momenti di canto e ballo che sono l’evasione ideale dalla realtà della paura.

untitledoIn calendario anche Le onde del destino, vibrante storia di una follia pura, e Il grande capo, realizzato attraverso una nuova trovata registica, l’automavision: una camera fissa controllata da un computer che decide, in maniera del tutto casuale senza apparenti linee guida, che cosa riprendere, se fare uno zoom o una panoramica, un primo piano o un piano americano.
Più recente è la cosiddetta “trilogia della depressione”, legata a un periodo di malattia dello stesso Von Trier, che con questi tre film tenta di risollevarsi tramite la narrazione cinematografica: in Antichrist, attraverso la storia di una coppia che tenta di reagire alla perdita del proprio bambino, si interroga sulla malignità della Natura e sula forza dell’uomo nella lotta contro di essa; non troppo lontano, anche se forse meno cinico, il seguente Melancholia: la crisi di due sorelle molto diverse durante e dopo il matrimonio della più giovane, alle porte di un’apocalisse inevitabile; Nymphomaniac, percorso filmico in due volumi da quattro capitoli ciascuno incentrato sulla vita di Joe, una donna fortemente segnata da un ipererotismo che ne ha dominato quasi tutti i tempi e gli spazi, complicando e danneggiandone i rapporti sociali, familiari e affettivi.
Di seguito riporto il programma delle proiezioni, rimandandovi per ogni informazione ai consueti indirizzi web info@cinetecamilano.it www.cinetecamilano.it

********************
34523523Martedì 2 dicembre, ore 15.00, The Kingdom – Il regno (Danimarca, 1994, 280’). Ore 21.00 Dogville (2003, Danimarca, Francia, Svezia, Norvegia, 135’). Mercoledì 3 dicembre, ore 21.00 Melancholia (2011, Danimarca, Francia, col., 130’). Giovedì 4 dicembre, ore 15.00 Dancer in the Dark (Danimarca, Francia, Germania, 2000, 139’). Ore 18.00 Manderlay (Danimarca/Svezia, 2005, 139’). Ore 21.00 Nymphomaniac vol. I (2013, Danimarca, Germania, Francia, Belgio, 110’).

5345345364562wVenerdì 5 dicembre, ore 15.00 Antichrist (Dan./Ger./Fr./Sv./It./Pol., 2009, 100’); ore 18.00 Il grande capo (Direktøren for det hele, 2006, Danimarca, Svezia, 99’); ore 21.00 Nymphomaniac vol. II (2013, Danimarca, Germania, Francia, Belgio, b/n, col., 122’). Sabato 6 dicembre, ore 16.00 Le onde del destino (Breaking the Waves, 2003, Danimarca, Francia, Svezia, Norvegia, 135’),ore 19.00 Nymphomaniac vol. I, replica; ore 21.00 Nymphomaniac vol. II, replica.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.