71mo Festival di Cannes, i programmi della 57ma “Semaine de la Critique” e della 50ma “Quinzaine des réalisateurs”

Noée Abita, ritratta da Aurélie Lamachère

Sono stati resi noti nei giorni scorsi i programmi della 57ma Semaine de la Critique (9-17 maggio) e della 50ma Quinzaine des réalisateurs (9-19 maggio), sezioni parallele del Festival di Cannes, l’una organizzata dal sindacato francese della critica cinematografica e riservata alle opere prime e seconde, l’altra, indipendente e non competitiva, diretta da Édouard Waintrop. Riguardo la Semaine, titolo d’apertura, fuori concorso, sarà Wildlife, debutto dietro la macchina da presa dell’attore Paul Dano, mentre la Giuria vede come presidente il regista norvegese Joachim Trier e quali componenti Chloë Sevigny, Nahuel Pérez Biscayart, Eva Sangiorgi ed Augustin Trapenard. Il cartellone prevede all’interno delle Proiezioni Speciali: Wildlife (Paul Dano, film d’apertura), Our Struggles (Guillaume Senez), Shéhérazade (Jean-Bernard Marlin), Guy (Alex Lutz, film di chiusura). In Concorso: Chris The Swiss (Anja Kofmel), Diamantino (Gabriel Abrantes & Daniel Schmidt), Egy Nap (One Day, Zsófia Szilágyi), Fuga (Fugue, Agnieszka Smoczynska), Kona Fer I Stríð (Woman At War, Benedikt Erlingsson), Sauvage (Camille Vidal-Naquet), Sir (Rohena Gera).
Se nel programma della Semaine non è presente alcun titolo italiano, nel cartellone della Quinzaine ne troviamo tre: Samouni Road (La strada dei Samouni, Stefano Savona), Troppa grazia (Gianni Zanasi), film di chiusura (l’apertura sarà affidata a Pájaros de verano, Ciro Guerra & Cristina Gallego) e La lotta, cortometraggio realizzato da  Marco Bellocchio insieme agli studenti della sua scuola di cinema a Bobbio.

Questo il programma della Quinzaine: Lungometraggi- Pájaros de verano (Ciro Guerra & Cristina Gallego, Film d’apertura), Amin (Philippe Faucon), Climax (Gaspar Noé), Carmen y Lola (Arantxa Echevarria), Cómprame un revólver (Julio Hernández Cordón), Les confins du monde (Guillaume Nicloux), El motoarrebatador (Agustín Toscano), En liberté! (Pierre Salvador), Joueurs (Marie Monge), Leave No Trace (Debra Granik), Los silencios (Beatriz Seigner), Ming Wang Xing Shi Ke (Ming Zhang), Mandy (Panos Cosmatos), Le monde est à toi ( Romain Gavras), Petra (Jaime Rosales), Samouni Road (Stefano Savona), Teret (Ognjen Glavonic), Weldi (Mohamed Ben Attia), Troppa grazia (Gianni Zanasi, Film Di Chiusura). Cortometraggi: Basses (Félix Imbert), Ce magnifique gâteau! (Emma De Swaef & Marc Roels), La lotta (Marco Bellocchio), Las cruces (Nicolas Boone), La nuit des sacs plastiques (Gabriel Harel), O órfão (Carolina Markowicz), Our Song To War (Juanita Onzaga), Skip Day (Patrick Bresnan & Ivette Lucas), Le sujet (Patrick Bouchard).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.