Milano, dal 31 ottobre l’XI Edizione di “Piccolo Grande Cinema”

Si aprirà  mercoledì 31 ottobre al MIC-Museo Interattivo del Cinema di Milano, con l’esclusiva anteprima del film The Little Witch – La streghetta (Michael Schaerer), adattamento cinematografico dell’omonimo libro per bambini, l’XI Edizione di Piccolo Grande Cinema, il Festival Internazionale delle Nuove Generazioni, ideato, curato e realizzato da Fondazione Cineteca Italiana, coinvolgendo, oltre al citato MIC, Cinema Spazio Oberdan, Biblioteca del Cinema Morando Morandini e l’Area Metropolis di Paderno Dugnano.
Fino al 10 novembre ampio spazio ad anteprime nazionali e internazionali, con 3 sezioni di Concorso, incontri con gli autori, momenti di festa, di partecipazione, e di creatività allo stato puro; tema di questa edizione la paura, un’idea che, spiega Silvia Pareti, direttrice artistica della kermesse, “è nata, all’ultimo Festival di Berlino lo scorso febbraio, subito dopo la visione di U-July 22 diretto da Erik Poppe, previsto nel programma del Festival, film che ricostruisce il folle attacco terroristico di Anders Breivik al campus dei giovani democratici sull’isola di Utoya: la sensazione di terrore, il malessere fisico, la tentazione, l’urgenza di uscire dalla sala. Poi il piacere di riconoscere il coraggio di una scelta registica audace, di una sceneggiatura perfetta, di un punto di vista nuovo, originale, potente, capace di dar forma a una paura tanto forte quanto contemporanea, che sollecita, scuote e sfocia in coscienza civile”.

Edgar Allan Poe (Edgar Allan Poe Museum)

Grazie al sostegno del Consolato generale di Svizzera a Milano e alla collaborazione con il magazine Style Piccoli, i bambini che assisteranno alla suddetta prima cinematografica troveranno ad attenderli un vero red carpet con tanto di luci, fotografo stile Hollywood e una truccatrice professionista, per una passerella dal dress code dedicato ad Halloween; sempre mercoledì 31 ottobre sarà inaugurato il nuovo allestimento dell’Archivio Storico dei Film, Un archivio da paura 2, un percorso multimediale alla scoperta dei film più spaventosi di sempre.
La serata inaugurale si concluderà con l’esclusiva Notte al Museo del Cinema, durante la quale venti streghette avranno la possibilità di trascorrere una notte all’interno della struttura, scoprendo le sue meraviglie, mentre per gli adulti Fondazione Cineteca Italiana e Circolo del Gotico, proporranno un evento speciale: dalle ore 20.30 ai Giardini di Porta Venezia avrà luogo la Passeggiata notturna a lume di candela dedicata a Edgar Allan Poe, autore a cui la Cineteca dedica un vero e proprio omaggio, proponendo, lungo tutta la durata del Festival, una rassegna di grandi film tratti dalle sue opere. Un evento culturale di tipo storico-letterario a carattere divulgativo condotto da Jennifer Radulović   – storica, saggista e divulgatrice – che racconterà vita e opere del celebre maestro del gotico con approfondimento sulle teorie del mesmerismo e sul fenomeno della catalessi.

A seguire, al Cinema Spazio Oberdan, i partecipanti potranno assistere, verso le ore 23, alla proiezione del film La caduta della casa Usher, 1928, di Jean Epstein (che si avvalse come aiuto regista dell’allora ventottenne Luis Buñuel), tratto dal racconto omonimo di Poe. La proiezione sarà accompagnata dal vivo al pianoforte dalla compositrice Francesca Badalini.
La proiezione rientra all’interno di una retrospettiva  composta da 20 titoli dedicata al maestro del terrore, le cui opere, insieme al fascino di una vita misteriosa e “maledetta”, hanno più volte attirato gli sceneggiatori cinematografici di ogni epoca, con adattamenti cinematografici che, dopo gli sporadici tentativi degli anni del muto e la prima fortunata decade dei film horror, conosceranno l’età dell’oro con il diffondersi del cinema gotico e con Roger Corman.  Molte le anteprime in cartellone, come, “pescando” fra le molte proposte, Dililì à Paris, ultima opera di Michel Ocelot, regista e animatore francese che ha trovato rinomanza mondiale proprio 20 anni fa con Kirikù e la strega Karabà; Supa Modo di Likarion Wainaina, film cui è stata conferita la menzione speciale della Sezione Generation alla Berlinale 2018; Gordon & Paddy di Linda Hambäck, anch’esso presente all’ultima Berlinale nella sezione Generation, tratto dal libro dello scrittore svedese Ulf Nilsson; Senza lasciare traccia, presentato  alla Quinzaine des Réalisateurs del 71mo Festival di Cannes, il ritorno alla regia dell’americana Debra Granik dopo il successo internazionale di Un gelido inverno.

(MyMovies)

Ospite speciale del Festival sarà l’attore e regista Paolo Ruffini, che presenterà in sala il suo ultimo film , un’indagine sulla normalità, raccontata attraverso gli occhi incantati di cinque attori con Sindrome di Down e uno autistico. Grazie al sostegno del Consolato generale di Svizzera a Milano, giovedì 1 novembre alle ore 15 al MIC – Museo Interattivo del Cinema, sarà inaugurata una mostra interattiva dedicata a Tofffsy, uno dei personaggi più buffi e simpatici nati dalla matita di Pierluigi De Mas, che ha dedicato oltre cinquant’anni al cinema d’animazione, raggiungendo  alte vette di creatività.
In questa occasione verrà presentato al pubblico il DVD facente parte della collana I Tesori del MIC, comprendente la versione restaurata della celebre serie di animazione  Le avventure di Tofffsy e l’erba musicale, creata e mandata in onda sulla tv svizzera, prima serie animata a colori trasmessa sulla rete nazionale italiana: tra il 2004 e il 2017 la famiglia de Mas ha donato a Fondazione Cineteca Italiana l’intero archivio dell’autore comprendente pellicole 35mm e 16mm, nastri analogici, disegni, schizzi, rodovetri, storyboards e tanti altri preziosi materiali: grazie alle nuove tecnologie digitali è stato possibile, partendo dai negativi originali, restaurare il colore e le caratteristiche visionarie e a tratti psichedeliche in pieno stile anni ’70 della serie. La digitalizzazione e il restauro sono stati eseguiti presso il laboratorio MicLab di Fondazione Cineteca Italiana da Rachele Corbella e dallo staff di MicLab.

La mostra interattiva esporrà materiali cartacei digitalizzati ed editati, che creano un vero e proprio percorso guidato nell’arte di De Mas alla scoperta dei segreti della creazione dell’animazione. Restando in tema, previsto un piccolo omaggio in tre film allo studio d’animazione irlandese Cartoon Saloon, fondato nel 1999 da Paul Young e dal regista Tomm Moore, già candidato all’Oscar per The Secret of Kells Song of the Sea, opere che indagano l’aspetto umano delle emozioni e dei ricordi attraverso personaggi e mondi magici alternando semplicità grafica nella pittura dei personaggi e un uso raffinato della tecnica per scenografie e paesaggi. In programma anche The Breadwinner, diretto da Nora Twomey e prodotto da Angelina Jolie,  basato sul bestseller Sotto il burqa di Deborah Ellis. Fondazione Cineteca Italiana, in collaborazione con UBI Banca, ha lanciato nel mese di maggio 2018, una volta individuata la tematica del Festival, il concorso di cortometraggi di produzione nazionale Di che cosa hai paura?. Oltre cento giovani creativi da tutta Italia hanno raccolto la sfida e  la giuria, composta dalla Direzione artistica della Cineteca, ha selezionato i 10 corti finalisti, che verranno proiettati  al MIC  e al Cinema Spazio Oberdan; il vincitore, decretato dalla giuria specializzata scuole, riceverà il Premio Ubi Banca.

(IMDb)

Il Concorso Rivelazioni presenta 6 film italiani indipendenti firmati da giovani registi, opere prime o seconde, in anteprima per la città di Milano: I passi leggeri (Vittorio Rifranti ), L’eroe (Cristiano Anania ), Il diario di Carmela (Enzo Caiazzo), Un giorno all’improvviso (Ciro D’Emilio), Zen sul ghiaccio sottile (Margherita Ferri), La fuga – Girl in Flight (Sandra Vanucchi 2017). Saranno  programmati al Cinema Spazio Oberdan e al MIC, con la presenza degli autori in sala, e valutati da una giuria del pubblico costituita da spettatori e studenti. Realizzato in collaborazione con Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, il Concorso Cinecinemondo vede in gara 7 anteprime internazionali provenienti dai migliori Festival di cinema, selezionati dalla Cineteca e dalla redazione di LongTake. Le pellicole saranno sottoposte al giudizio di una giuria specializzata, quest’anno formata da 94 studenti delle scuole secondarie di secondo grado della Lombardia, che parteciperanno ad uno stage di orientamento professionale in alternanza scuola-lavoro. Sabato 3 novembre alle ore 15 al Cinema Spazio Oberdan verrà presentata la prima edizione di Piccolo Grande Trailer, grande vetrina dei più attesi film per ragazzi e famiglie, in uscita nelle sale italiane, nello scopo  non  solo di promuovere la visione di qualità in sala e creare un momento di condivisione e aggregazione, ma anche  di educare all’antipirateria e sensibilizzare al consumo legale dei film, grazie alla collaborazione con FAPAV – Federazione per la Tutela dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali e Agis Lombarda.

Sabato 10 novembre  saranno invece  presentati in anteprima al pubblico di Cinema Spazio Oberdan  i cortometraggi realizzati durante il Summer Camp organizzato dalla Cineteca di Milano, che ha visto impegnati oltre 100 ragazzi  sotto la guida dei registi Fabio Martina, Giovanna Volpi e Camilla Borò.
Nel corso del Festival Fondazione Cineteca Italiana e MAFMedia offriranno alle scuole partecipanti la possibilità di vedere gratuitamente in streaming alcuni film di qualità sul sito del progetto The Film Corner , una piattaforma web di film per le scuole. Di rilievo, fra i vari progetti di cui è prevista la presentazione, Giovani & Cinema (giovedì 8 novembre, 16.30), incentrato sui temi del disagio giovanile, a cura di Medicinema Italia Onlus in collaborazione con Cuore e Parole e Fondazione Cineteca Italiana, che  ha coinvolto 80 ragazzi provenienti da scuole, oratori e CAG, in un percorso di approfondimento sui temi del disagio attraverso il cinema, rendendoli protagonisti di laboratori finalizzati alla realizzazione di sceneggiature di cortometraggi, presentati in questa occasione. Ma Le attività per le scuole saranno tantissime , grazie alla collaborazione con il CSC – Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano e la Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti: il laboratorio di Cinema motore…azione!, le visite guidate con la realtà aumentata al Nuovo Archivio Storico dei Film,  un laboratorio di critica cinematografica. Al MIC  sabato 4 novembre si terrà inoltre la quarta edizione dell’Open Day delle Scuole e dei Corsi di Cinema per dare la possibilità alle famiglie e ai ragazzi di scoprire le professioni cinematografiche. Le 12 scuole che parteciperanno presenteranno il proprio piano di studi dando un quadro delle professioni del settore cinematografico e dell’audiovisivo.

Informazioni: Cineteca di Milano  Piccolo Grande Cinema

Una risposta a “Milano, dal 31 ottobre l’XI Edizione di “Piccolo Grande Cinema”

  1. L’ha ribloggato su Lumière e i suoi fratelli.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.