David di Donatello 2019: il trionfo di “Dogman”


Si è svolta questa sera, mercoledì 27 marzo, la 64ma edizione dei David di Donatello, trasmessa da Rai Uno in diretta dagli Studi De Paolis di Roma, condotta da Carlo Conti, la cui consueta verve ha di poco mitigato una certa farraginosità complessiva, incrementata dalla reiterazione imbarazzante di gag già viste in altre occasioni (vedi l’interminabile siparietto dei finti giornalisti in sala), per tacere di qualche gaffe tanto per gradire. Trionfo di Dogman, diretto da Matteo Garrone, con 9 riconoscimenti, fra i quali miglior film e miglior regia, valido esempio di cinema autoriale d’impronta moderna e dall’ampio respiro; di rilievo i 4 David conseguiti da un’opera di pregnante impegno civile, Sulla mia pelle, che ha visto premiati Alessio Cremonini quale miglior regista esordiente, Alessandro Borghi come miglior attore (“Questo premio è di Stefano. Lo dedico agli esseri umani e all’importanza di essere considerati tali a prescindere da tutto”) e il coraggio produttivo, non dimenticando, infine, il David Giovani. Di seguito, l’elenco dei premi assegnati.

Miglior Film: Dogman (Matteo Garrone). Miglior Regia: Dogman (Matteo Garrone). Migliore Regista EsordientePremio Gian Luigi Rondi: Alessio Cremonini  (Sulla mia pelle). Migliore Sceneggiatura Originale: Dogman (Matteo Garrone, Massimo Gaudioso, Ugo Chiti).  Migliore Sceneggiatura non Originale: Chiamami col tuo nome (James Ivory, Luca Guadagnino, Walter Fasano). Miglior Produttore: Sulla mia pelle (Cinemaundici, Lucky Red). Migliore Attrice Protagonista: Elena Sofia Ricci (Loro). Miglior Attore Protagonista: Alessandro Borghi (Sulla mia pelle). Migliore Attrice non Protagonista:  Marina Confalone (Il vizio della speranza). Miglior Attore non Protagonista: Edoardo Pesce (Dogman).

Miglior Autore Della Fotografia: Nicolaj Brüel (Dogman). Migliore Musicista: Sascha Ring, Philipp Thimm (Capri-Revolution). Miglior Canzone Originale: Mistery of Love (Chiamami col tuo nome, musica, testo e interpretazione di Sufjan Stevens). Migliore Scenografo: Dimitri Capuani (Dogman) . Migliore Costumista: Ursula Patzak (Capri-Revolution). Miglior Truccatore:Dalia Colli, Lorenzo Tamburini (Dogman). Miglior Acconciatore:Aldo Signoretti (Loro). Migliore Montatore: Marco Spoletini (Dogman). 

Miglior Colonna Sonora:Capri-Revolution (Apparat e Philipp Thimm). Miglior suono:Dogman (Presa diretta: Maricetta Lombardo – Microfonista: Alessandro Molaioli – Montaggio: Davide Favargiotti – Creazione suoni: Mauro Eusepi, Mirko Perri – Mix: Michele Mazzucco). Migliori Effetti Visivi: Victor Perez (Il ragazzo invisibile-seconda generazione). Miglior Documentario:  Santiago, Italia (Nanni Moretti). Miglior Film Straniero: Roma (Alfonso Cuarón). David Giovani:Sulla mia pelle.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.