Mazinga Z e il “papà” Gō Nagai alla Festa del Cinema di Roma

Quando udrai un fragor a mille decibel su dal ciel piomberà Mazinger… Chissà quanti, ragazzini negli anni ’80, come lo scrivente, ricorderanno la sigla (Azuma, Watanabe, Verde) dell’anime Mazinga Z, trasmesso su Rai 1 a partire dal 21 gennaio 1980, mutuata dall’originale giapponese, della quale manteneva l’intonazione piuttosto marziale.
In realtà il mitico “robottone” nacque nel 1972 dalla fulgida mente di Gō Nagai (il manga Majingā Zetto, publicato fino al 1974), che diede così vita al primo automa guidato da un essere umano al suo interno, dando il via alla prima parte di una trilogia, sempre opera di Nagai, che proseguì con Il grande Mazinga (Gurēto Majingā, 1974) per concludersi con Ufo Robo Grendizer (Yūfō Robo Gurendaizā, 1975, da noi prima Atlas Ufo Robot e poi Ufo Robot Goldrake). Ora è in arrivo al cinema, dal prossimo 31 ottobre, Mazinga Z Infinity di Junji Shimizu, prodotto dallo studio di animazione giapponese Toei Animation, che avrà il suo debutto mondiale quattro giorni prima, accompagnato dal citato Nagai, alla dodicesima edizione della Festa del Cinema di Roma (26 ottobre5 novembre), in collaborazione con Alice nella città, come annunciato nei giorni scorsi dal direttore artistico Antonio Monda, d’intesa con la presidente della Fondazione Cinema per Roma, Piera Detassis.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.