Milano, Spazio Oberdan: “Lievito madre-Le ragazze del secolo scorso”

Quindici donne, famose* ma non solo, nate nel Novecento, rispondono a domande relative all’ambito professionale in cui si sono distinte, così come a quelle più intime e personali, sull’amore, il desiderio, la famiglia, il rapporto con genitori e figli, il confine fra percezione della propria bellezza e la vanità, le sensazioni del corpo, l’invecchiamento.
Ad ascoltare le loro rivelazioni, un particolare impasto storico-sociologico il cui componente principale è quel lievito madre rinforzato negli anni dal continuo apporto di conquiste come di aspettative tradite, una squadra di venti donne più giovani, riunite dal progetto collettivo ideato dalla giornalista Concita De Gregorio, Cosa pensano le ragazze, blog del quotidiano La Repubblica e titolo della raccolta di mille interviste da lei curata per Einaudi (2016).
Questo il punto di partenza e graduale fulcro narrativo del documentario Lievito madre-Le ragazze del secolo scorso, realizzato da Concita De Gregorio ed Esmeralda Calabria, presentato alla 74ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e da oggi, martedì 12 dicembre, proposto in anteprima a Milano, a cura di Fondazione Cineteca Italiana, al Cinema Spazio Oberdan, fino a sabato 23 dicembre.

Concita De Gregorio ed Esmeralda Calabria

Prevista inoltre una proiezione mercoledì 13 dicembre all’ Area Metropolis 2.0 di Paderno Dugnano (MI).
Oggi sarà presente in sala Concita De Gregorio, domani Esmeralda Calabria, mentre giovedì 14 dicembre vi saranno entrambe le autrici.
Il documentario si inserisce all’interno della rassegna 100perCento Italia, che prevede in programma a Spazio Oberdan per tutto il 2017 film e incontri con i protagonisti della nostra cinematografia, da grandi registi a giovani talenti, per valorizzare al meglio titoli meritevoli di attenzione e, in alcuni casi, ragionare sul cinema insieme agli spettatori e agli studenti di licei e università;  Lievito madre, dedicato ad Adele Cambria, appare piuttosto fluido nel suo progressivo giustapporre il tremolante scorrere dei filmini familiari alle suddette interviste, rivelando il felice espediente narrativo di sovrapporre le parole delle donne intervistate alle immagini di altre donne, facendo sì che le varie esperienze di vita narrate vadano a costituire una unica voce, accomunando quindi i trascorsi di vita in un corpo solido che va a comprendere ciò che si è stato, ciò che ora si è e quel che si sarà.

Un excursus storico costruito sull’alternanza di sensibilità, emotività ed intimità così come scaturisce con vivida forza dai tanti ricordi o aneddoti narrati, senza alcun pudore o reticenza; tematiche come la vita sociale, il lavoro, la famiglia, raccontate attraverso il vissuto di donne appartenenti a diverse generazioni e rappresentative di diverse classi sociali, riescono infatti a visualizzare con schietta nitidezza tanto i mutamenti incorsi nell’incessante scorrere del tempo, quanto ciò che invece è ancora suscettibile di cambiamento, apportando un fermo e concreto auspicio, ovvero che possa definitivamente dissolversi qualsiasi negatività volta ad impedire una concreta emancipazione ed autodeterminazione, individuale e collettiva, così da consentire di scegliere, con ritrovata forza e ferma convinzione, un’essenza vitale, sociale e lavorativa, da fare propria e poter condividere con coloro che si ritroveranno a percorrere identico cammino.

*Adele Cambria, Giovanna Tedde, Natalia Aspesi, Nada Malanima, Esterina Respizzi, Lea Vergine, Giulia Maria Crespi, Luciana Castellina, Benedetta Barzini, Giovanna Marini, Emma Bonino, Cecilia Mangini, Inge Feltrinelli, Dacia Maraini e Piera Degli Esposti

Piera Degli Esposti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...