Ca’ Foscari Short Film Festival: il manifesto e qualche anticipazione sull’ottava edizione

Si avvicina l’ottava edizione del Ca’ Foscari Short Film Festival nell’anno del centocinquantesimo anniversario della fondazione dell’Università Ca’ Foscari Venezia: dal 21 al 24 marzo  l’ Auditorium Santa Margherita, nel cuore del centro storico di Venezia, ospiterà le proiezioni dei trenta cortometraggi del Concorso Internazionale dedicato agli studenti delle scuole di cinema e università di tutto il mondo, accompagnati da programmi speciali, omaggi e masterclass.
Il Festival, realizzato con la collaborazione della Fondazione di Venezia, è il primo in Europa interamente concepito, organizzato e gestito da un’università e mantiene fede alla sua mission di essere una manifestazione pensata dai giovani per i giovani: gli studenti volontari di Ca’ Foscari sono infatti coinvolti in tutte le fasi della realizzazione, guidati da figure professionali d’esperienza, con il coordinamento del direttore artistico e organizzativo Roberta Novielli. Il Concorso Internazionale, momento centrale dello Short, si conferma come una vetrina privilegiata per scoprire le migliori opere di giovani registi che frequentano o si sono appena laureati nelle più prestigiose scuole di cinema e università del mondo: trenta  cortometraggi selezionati tra i circa 2.500  pervenuti da oltre 100 paesi, che spaziano dagli Usa all’Australia, dall’Islanda al Sud Africa, dal Costa Rica all’Uzbekistan, passando per Indonesia, Colombia, Nigeria e molti altri .

Giorgio Carpinteri

Un tema sembra emergere prepotentemente, tanto universale quanto particolare nelle sue infinite declinazioni, quello del rapporto più viscerale, intenso e (artisticamente) drammatico che ci sia, il rapporto tra una madre e il proprio figlio.
È previsto, come da cinque anni a questa parte, il Premio Levi per la miglior colonna sonora sponsorizzato dalla Fondazione Ugo e Olga Levi per gli studi musicali onlus, dall’anno scorso assegnato da una giuria tecnica.
Novità di quest’anno è la possibilità per le opere in concorso di essere selezionate da TVCO, compagnia leader della distribuzione internazionale, che ne curerà il mercato globale. L’illustratore, fumettista e pittore italiano Giorgio Carpinteri  ha realizzato per il secondo anno consecutivo la locandina, elaborazione di un’immagine tratta dal suo più recente lavoro Aquatlantic, graphic novel dedicato alla città di Atlantide in uscita quest’anno per Oblomov.
Il disegno rappresenta una città fantastica tra Mare e Oriente, richiamando in questo modo due elementi tipici anche di Venezia. Inoltre, un sottile omaggio al cinema è contenuto nel personaggio vestito di bianco nella parte inferiore dell’immagine che si muove come in una sequenza di tre “fotogrammi”. Carpinteri, ospite lo scorso anno per un omaggio-intervista che ha riscosso molto successo, è stato uno dei fondatori dello storico gruppo di artisti Valvoline Motorcomics, ha collaborato con tutte le principali riviste di fumetti italiane – da Il Mago a Linus – e ha pubblicato albi entrati nella storia del fumetto nazionale come il romanzo grafico Polsi sottili. Dal 1986 è anche direttore artistico di programmi televisivi, nonché autore di manifesti e campagne pubblicitarie.

Robb Pratt

Tra i fiori all’occhiello dell’ottava edizione del festival c’è la presenza di Robb Pratt, storico animatore della Disney che sarà protagonista di una masterclass. Pratt ha lavorato ad alcuni classici come PocahontasTarzan e Hercules ed è poi passato a realizzare gli storyboard per Planes e serie di successo di Disney Channel, quali Mickey Mouse ClubhouseKim Possible e il recente Elena di Avalor (anche regista).
Pratt ha lavorato anche come animatore indipendente realizzando alcuni cortometraggi che rielaborano la figura del supereroe (Superman Classic e Flash Gordon Classic). Recentemente si è dedicato a una mini-serie intitolata CARMAN: The Road Rage Anti-Hero che è stata pensata anche come un tutorial d’animazione. Ad affiancare il Concorso Internazionale ci sarà inoltre la seconda edizione del Music Video International Competition, concorso a cura di Giovanni Bedeschi riservato a video musicali realizzati da studenti di università o scuole di cinema italiane e internazionali.
Il Premio  Olga Brunner Levi, organizzato in collaborazione con la citata Fondazione Ugo e Olga Levi , giunge invece quest’anno alla sua quinta edizione e per l’occasione viene esteso agli studenti liceali di tutto il mondo, chiamati a realizzare un video incentrato su un personaggio femminile che sia legato al tema della musica. Il programma completo sarà presentato alla conferenza stampa del 27 febbraio (ore 11.30, Aula Berengo presso la sede centrale di Ca’ Foscari) alla presenza del direttore artistico e organizzativo  e del Prorettore alle Attività e rapporti culturali di Ateneo Flavio Gregori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...