Un ricordo di Valeria Valeri

Valeria Valeri

E’ morta ieri a Roma, sua città natale (1925), Valeria Valèri (V. Tulli all’anagrafe), attrice prevalentemente teatrale, a suo agio nell’interpretare con maestria e naturalezza tanto ruoli drammatici che brillanti, potendosi avvalere a tale ultimo riguardo di un’insinuante ironia, la quale trovava espressione in un disarmante sorriso, così come in un ricercato uso della timbrica vocale. Il suo debutto sulle scene avvenne a Forlì, all’interno della compagnia di Laura Carli, stagione teatrale 1948-1949, nello spettacolo Caldo e freddo di Fernand Crommelynck, dopo aver seguito i corsi di recitazione tenuti da Elsa Merlini ed aver partecipato, conseguendo il secondo posto, ad un concorso di annunciatrice radiofonica indetto dalla Rai. L’affermazione definitiva arrivò a partire dalla stagione 1955-1956, quando l’attrice entrò a far parte della compagnia del Teatro Stabile di Genova e soprattutto una volta che aderì alla Compagnia Attori Associati, della quale facevano parte interpreti quali Ivo Garrani ed Enrico Maria Salerno, dando il via insieme a quest’ultimo ad un rilevante sodalizio, in scena come nella vita.

(FilmTv)

Se al teatro Valeria Valeri dedicò l’intera sua  vita, rimanendo attiva fino al 2016, non si devono comunque dimenticare i ruoli televisivi, sempre all’insegna del garbo e dell’eleganza, vedi la madre di Giannino Stoppani (Rita Pavone) nello sceneggiato televisivo Il giornalino di Gian Burrasca diretto da Lina  Wertmüller (tratto dall’omonimo romanzo di Vamba, Luigi Bertelli, 1912, 8 episodi, dal 19 dicembre 1964 al 6 febbraio 1965) o mamma Marina nella protofiction La famiglia Benvenuti (Alfredo Giannetti, due stagioni, 1968-1969), accanto al “marito” Enrico Maria Salerno, nei panni di Alberto Benvenuti, ma anche qualche purtroppo sparuta interpretazione sul grande schermo, ricordando in particolare Le stagioni del nostro amore (Florestano Vancini, 1966), ancora una volta accanto a Salerno, ed una valida  attività di doppiatrice (Julie Andrews, Natalie Wood).


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.