Milano, “Spazio Oberdan”: omaggio a Stephen Frears

Stephen Frears (Wikipedia.org)
Stephen Frears (Wikipedia.org)

Dal 26 luglio al 3 agosto presso Spazio Oberdan della Provincia di Milano (Sala Alda Merini), Fondazione Cineteca Italiana presenterà una rassegna dedicata al regista britannico Stephen Frears, la cui ultima opera, Philomena, apprezzata da critica e pubblico ha vinto, fra l’altro, il Premio Osella per la migliore sceneggiatura (Steve Coogan, anche protagonista della pellicola, e Jeff Pope) alla 70ma Mostra Internazionale d’ Arte Cinematografica di Venezia e il David di Donatello 2014 come Miglior Film dell’Unione Europea.
Autore eclettico e imprevedibile, cinico e dissacrante, Frears ha diretto film coraggiosi e anticonvenzionali, passando, sempre con mano sicura, da opere a basso costo a grandi produzioni hollywoodiane, mescolando spirito eccentrico e critica sociale, dramma e commedia, crudeltà e senso dell’umorismo, in piena sintonia con la miglior tradizione cinematografica e letteraria britannica.

(mymovies.it)
(mymovies.it)

Frears ha saputo usare la macchina da presa come una lente di ingrandimento puntata sulle contraddizioni, le ipocrisie, la violenza, ma anche il coraggio e la capacità di resistenza della società contemporanea. Contrario alla definizione di autore, affascinato dal cinema classico e popolare (“Sono cresciuto con i film di John Ford – ha dichiarato – ma mi identifico con Billy Wilder”), influenzato in seguito dal free cinema inglese, in particolare da due maestri come Lindsy Anderson e Karel Reisz, che gli “hanno insegnato a stare con i piedi per terra, a lavorare sempre a contatto con la realtà”, il ribelle Frears ha definito il suo radicalismo cinematografico più emotivo che politico: forse proprio per questo le sue realizzazioni si caratterizzano anche per una certa discontinuità, ora volte all’innovazione, ora improntate ad uno stile convenzionale, ma sempre elegante, semplice e diretto, mai invasivo e soprattutto attento ad offrire il giusto risalto a situazioni, eventi e personaggi, oltre che alla suddetta denuncia sociale.

(Wikipedia.org)
(Wikipedia.org)

La rassegna comprende i 10 lungometraggi di maggior successo del regista britannico, dalle caustiche commedie degli anni Ottanta per arrivare ai titoli più recenti: ecco quindi i film girati in collaborazione con scrittori britannici contemporanei come Hanif Kureishi, sceneggiatore di My Beautiful Laundrette, che ha lanciato come star un giovane Daniel Day-Lewis, e di Sammy e Rosie vanno a letto, e Nick Hornby, di cui Frears ha adattato il romanzo di successo Altà fedeltà.
Non mancherà poi l’adattamento de Le relazioni pericolose (P.-A.-F. Choderlos de Laclos, 1782), insieme alle commedie Prick Up e Due sulla strada.
Due grandi attrici del cinema britannico come Judi Dench e Helen Mirren sono protagoniste rispettivamente dei biografici Lady Henderson presenta e The Queen. Completano la rassegna il giallo atipico Piccoli affari sporchi e la commedia Tamara Drewe. Di seguito, il calendario delle proiezioni; ulteriori informazioni su www.cinetecamilano.it

(cinemadelsilenzio.it)
(cinemadelsilenzio.it)

Sabato 26 luglio:ore 16.45, Tamara Drewe – Tradimenti all’inglese (Tamara Drewe, Gran Bretagna, 2010, colore, 111’). Ore 21.30, My Beautiful Laundrette (Gran Bretagna, 1985, colore, 94’). Domenica 27 luglio, ore 17, Lady Henderson presenta (Mrs. Henderson Presents, Gran Bretagna, 2005, col., 103’). Ore 21, Sammy e Rosie vanno a letto (Sammy & Rosie Get Laid, Gran Bretagna, 1987, col., 99’). Martedì 29 luglio, ore 21, Due sulla strada (The Van, Gran Bretagna, 1996, colore, 98’). Mercoledì 30 luglio, ore 19, My Beautiful Laundrette – Replica. Giovedì 31 luglio, ore 17, Piccoli affari sporchi (Dirty Pretty Things, Gran Bretagna, 2002, colore, 107’); ore 21.15, Prick Up – L’importanza di essere Joe (Prick Up Your Ears, Gran Bretagna, 1987, colore, 105’). Venerdì 1 agosto, ore 19, Alta fedeltà (High Fidelity, USA/Gran Bretagna, 2000, colore, 109’). Sabato 2 agosto, ore 17, The Queen – La regina (The Queen, Gran Bretagna, 2006, colore, 100’). Ore 19, Piccoli affari sporchi – Replica. Domenica 3 agosto, ore 17, Le relazioni pericolose (Dangerous Liaisons, Gran Bretagna/USA, 1988, col., 120’), ore 19, Due sulla strada – Replica.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.